C’è voluto un po’ ma ce l’abbiamo fatta! Da oggi potrete leggere i nostri post sul nuovissimo Motorsportrants.com. Il nuovo sito è appena nato e necessita ancora di un (bel) po’ di lavoro, ma siamo fiduciosi che incontrerà il gradimento di tutti i nostri lettori.

Grazie per il vostro supporto e la vostra passione, che ci spingono a dare sempre del nostro meglio!

Vi aspettiamo QUI

credits: Getty Images For NASCAR

La NASCAR ha prontamente comminato diverse multe per i fatti accaduti in pit road a Darlington, che hanno visto coinvolti Kurt Busch e la crew della Chevrolet #39 di Ryan Newman e dello Stewart-Haas Racing.

Dopo un incidente in pista, in cui Busch è andato in testacoda coinvolgendo indirettamente Newman, con il risultato di spedire entrambi contro le barriere interne del Darlington Raceway, il pilota di Las Vegas ha pensato bene di passare ad elevata velocità attraverso la piazzola del rivale, rischiando di travolgere meccanici e commissari. A gara finita, Busch ha poi tamponato Newman in pit road, scatenando le ire della crew avversaria, che si è scagliata verso la piazzola del Phoenix Racing, con il gasman Andrew Rueger a fare la parte del leone. Leggi il seguito di questo post »

F1, Le pagelle di Barcellona.

Pubblicato: 15 maggio 2012 da peppe1981 in formula 1
Tag:

Vettel:7. Eccessivamente preoccupato delle strategie in qualifica,finisce per sacrificare una migliore posizione di partenza.Ma partire indietro può comportare rischi e problemi. Dopo il drive through rimonta bene sino al sesto posto, ma senza quella penalità sarebbe comunque arrivato ad un minuto dai primi.
Webber: 5. Si ritrova fuori dalla Q1 per un errore di valutazione (accidenti quest’ossessione di conservare le gomme!), poi in gara è un pò sfortunato (i detriti gli rovinano l’ala anteriore). Ma non può essere una giustificazione per il fatto di essere arrivato fuori dai punti e per giunta doppiato.
Button:4. Siamo più severi con lui perchè questa volta il confronto con il team-mate è impietoso: fuori in q2 (dove si prende mezzo secondo da Hamilton), in gara arriva dietro a Lewis che era partito ultimo…..
Hamilton: 9. L’errore del team e la fiscale giuria lo privano di una pole strordinaria. In gara alla consueta determinazione nei sorpassi aggiunge finalmente lucidità e capacità di gestire le fragili Pirelli: alla fine è l’unico a compiere solo due soste (alla faccia di chi gli dà del mangia-gomme!). Leggi il seguito di questo post »

credits: Getty Images For NASCAR

E’ arrivato il video integrale della Bojangle’s Southern 500, undicesima prova della Sprint Cup, disputatasi nella notte tra sabato e domenica al Darlington Raceway, in South Carolina.

Il video, per cui ringraziamo l’utente , dopo il salto. Leggi il seguito di questo post »

Ricordando Elio De Angelis….

Pubblicato: 15 maggio 2012 da peppe1981 in formula 1
Tag:

Anch’io volevo dare un piccolo contributo per ricordare De Angelis a 26 anni dalla sua scomparsa. Nel video in alto Elio, grande pilota e grande uomo, si esibisce al pianoforte suonando una melodia davvero toccante.

CIAO ELIO!

Pubblicato: 15 maggio 2012 da depaillerontyrrellp34 in autosport, Autosprint, back to the future, fia, formula 1, FOTA
Tag:, , , ,

Il pilota avignonese è stato “bacchettato” dall’autorevole sito Speed.com per la sua scarsa disponibilità con i media e i fans. Più di un decennio dopo la sua ultima gara di Formula Uno, Jean Alesi non ha ancora abbandonato l’atteggiamento che spesso deriva dall’essere un pilota di alto profilo sul più grande palcoscenico del motorsport“, ha infatti scritto il giornalista Marshall Pruett. Oltre che andare da e verso la pit lane dentro la macchina per evitare di camminare tra la folla, Alesi ha anche limitato la sua disponibilità ai media ad una piccola finestra alla fine di ogni giornata. In una pista dove è fondamentale l’interazione con i fan, un rookie si spera che faccia presto a comprendere che non solo la gente del posto non sa chi è, ma quelli che lo sanno possono velocemente rivoltarsi contro di lui se il proprio atteggiamento egoistico continua.”

Motorsportrants ha traslocato. Vi aspettiamo QUI

..Vediamo chi mi ricorda…Ah si…Fisichella che a Le Mans alla parata si nascondeva per non firmare autografi e dare la mano ai tifosi…Forse pensano di essere ancora in F1

Leggi il seguito di questo post »

Motorsportrants ha traslocato. Vi aspettiamo QUI

Dopo il Rookie Orientation Test il programma della 500 miglia di Indianapolis prosegue con le prime due sessioni di prove libere, che hanno visto scendere in pista tutti i piloti tranne Bourdais e Katherine Legge del team Dragon (la squadra ha lasciato i motori Lotus ed è in procinto di accordarsi con la Chevrolet).
Molti driver si sono alternati su più vetture, visto che ad Indianapolis la procedura di qualificazione prevede che ogni team elegga per ogni pilota due monoposto (una come “titolare”, l’altra come muletto). Inoltre ad Indianapolis risulta qualificata la vettura e non il pilota, questo vuol dire che un pilota che è riuscito a qualificare la sua vettura può essere sostituito in vista della gara da un altro driver (quest’ultimo, però, sarà retrocesso in ultima posizione).
Questa possibilità fa si’ che compagni di squadra possano guidare la stessa vettura anche nel corso delle prove libere, scambiandosi opinioni e sensazioni in modo da trovare il giusto set-up. Per esempio Marco Andretti, oltre alla sua Dallara n.26, ha guidato anche la n.25 di Ana Beatriz, che parteciperà alla Indy 500 con il team di Michael,papà di Marco. Leggi il seguito di questo post »

La vittoria di Pastor Maldonado e della Williams è stata meritatissima e ne daremo giusto merito e risalto nelle nostre consuete pagelle. Detto questo, senza voler togliere niente all’impresa del venezuelano, in questo post vi vogliamo dar conto di alcuni errori strategici commessi dalla Ferrari e dalla Lotus,errori che, a nostro avviso, hanno privato Alonso e Raikkonen della possibilità di vincere il Gp o quantomeno di impensierire maggiormente Maldonado. Leggi il seguito di questo post »

credits: Getty Images For NASCAR

Il dopo gara di Darlington è stato animato da un’aspra polemica, sfociata in rissa, tra i meccanici del Phoenix Racing e quelli dello Stewart-Haas Racing. La causa dello screzio? Il comportamento di Kurt Busch.

Il pilota di Las Vegas, vincitore della Sprint Cup 2004, sta vivendo un inizio di stagione difficile con il Phoenix Racing di James Finch, team con un budget decisamente limitato che doveva segnare un nuovo corso per Busch, fatto di autocontrollo e di un comportamento in pista ineccepibile, dopo il licenziamento da parte del Penske Racing.

Leggi il seguito di questo post »

F1 Spagna: La rivalsa di Chavez su Juan Carlos

Pubblicato: 14 maggio 2012 da depaillerontyrrellp34 in fia, formula 1, FOTA, williams

Per farsi 2 risate…prendetela alla leggera…Vi ricordate quando ad una conferenza di leader mondiali Juan Carlos zittì in mondovisione Ugo Chavez?

Chissà le risate di Chavez ieri che il suo pupillo Maldonado ha vinto proprio in casa del re di Spagna…

Piccola premessa: per fortuna nessuno è rimasto seriamente ferito nell’incendio scoppiato a fine gara nel garage Williams. Solo danni materiali ed una monoposto, quella di Senna, completamente distrutta dal fuoco.

 

 

Motorsportrants ha traslocato. Vi aspettiamo QUI

Devo dire la verità, come detto anche dal f1 chief editor di autosport edd Straw, non pensavo di tornare a scrivere di una vittoria Williams, o almeno di farlo in questa stagione. Invece è successo, grazie ad una gara straordinaria di Pastor Maldonado che ha dimostrato il talento che ha, indipendentemente dai soldi che porta alla scuderia…solo Button Hamilton Vettel Rosberg e Schumacher penso non porti soldi ai loro team al giorno d’oggi.

Noi l’avevamo anticipato a chi ci segue nel nostro blog. La Williams ripartiva dal motore Renault, da un tecnico di primo livello, Mike Coughlan, da una pulizia interna dei grandi nomi, Sam Micheal ed Adam Parr, ma una pulizia necessaria. Perfino Patrick Head aveva fatto un passo indietro. MA Frank Williams era li al timone della squadra…sempre presente e convinto che prima o poi questo giorno sarebbe arrivato…tra la’ltro nel giorno del suo 70 compleanno…Tanti auguri Franco Guglielmi…e altri 70 di questi giorni…Già da Monaco?

credits: Getty Images For NASCAR

Jimmie Johnson ha sfoderato una prestazione dominante a Darlington, imponendosi nell’11esima prova della Sprint Cup e marcando la 200esima vittoria per l’Hendrick Motorsports.

Il pilota della Chevrolet Impala #48 ha interrotto un digiuno che durava dal’ottobre del 2011, liquidando in restart, in regime di green-white-checkered, la minaccia di un arrembante Tony Stewart e di un consistente Denny Hamlin, nonostante la preoccupazione per la quantità di benzina rimasta nel serbatoio, ed ha colto il suo secondo alloro a Darlington, il 56esimo in carriera su 374 presenze in Sprint Cup, tutte con lo squadrone di Rick Hendrick. Leggi il seguito di questo post »

Credit: NHMS

La NASCAR ha deciso di implementare con effetto immediato una modifica regolamentare riguardante l’altezza da terra della carrozzeria nel tentativo di ridurre il grip generato dalle vetture a livello aerodinamico.

Leggi il seguito di questo post »