Truck Series – Dillon “suona” tutti a Nashville

Pubblicato: 23 luglio 2011 da Giannazzo in nascar
Tag:, , , , , , , ,

Dillon festeggia sul Nashville Superspeedway, Credit: Jared C. Tilton/Getty Images for NASCAR

Austin Dillon ha avuto la meglio su Johnny Sauter nella Deep Clean 200, a Nashville, Tennessee, ed ha conquistato lo speciale trofeo destinato al vincitore del dodicesimo appuntamento del calendario della Camping World Truck Series: una chitarra Gibson decorata da Sam Bass. Per il 21enne di Lewisville, North Carolina, si tratta del terzo successo in carriera, il primo di questa stagione.

La vittoria per Dillon, che era partito dalla pole position, è arrivata anche grazie ad un’ottima strategia, che lo ha visto cambiare soltato due gomme in occasione dell’ultima sosta. Il pilota dello Chevrolet Silverado #3 ha atteso che il marcato sovrasterzo rendesse Johnny Sauter più lento, nonostante avesse quattro gomme nuove, e lo ha infilato in curva 4 quando mancavano 23 giri al traguardo, per poi involarsi verso la bandiera a scacchi.

Dillon ha preceduto Sauter, un ottimo Timothy Peters, in testa per 67 giri ma rallentato da un errore della sua crew in pit-lane, Nelson Piquet Jr., Parker Klingerman, Todd Bodine, James Buescher, David Starr, Elliott Sadler e Joey Coulter.

“Era tutto questione di stare con lui (Sauter, ndr) il più possibile, tenere alta la pressione su di lui,” ha detto Austin Dillon. “Sapevo che aveva sempre più sovrasterzo e alla fine ho dovuto affiancarlo e accentuargli il sovrasterzo un po’ di più, e quando è successo abbiamo solo proseguito.”

“Ho tenuto d’occhio il degrado delle gomme per tutto il giorno,” ha detto Danny Stockman, crew chief del truck #3. “e gli pneumatici non si degradavano troppo, e sapevo che se avessimo avuto aria pulita e una posizione avanzata, avremmo potuto vincere. Non abbiamo nemmeno avuto aria pulita e abbiamo vinto lo stesso. Le gomme non sono state un problema.”

Sauter invece ha ammesso che il truck di Dillon era semplicemente migliore: “Ovviamente lui sapeva di avere un truck veloce, perché prima del pit-stop mi rimontava giro dopo giro. Sapevo che era solo una questione di tempo prima che mi sopravanzasse.”

video caricato dall’utente Busch18Kyle

Tre gialle hanno punteggiato la gara di Nashville, l’ultima delle quali al giro 107 di 150, quando il motore di Max Papis ha ceduto di schianto, sprigionando fiamme un po’ ovunque e obbligando l’italiano a fermarsi immediatamente per scattare fuori dal suo truck. Max ha poi concluso la gara in 27esima piazza.

Per quanto riguarda la classifica, Sauter a 18 punti di vantaggio su Dillon e 42 su James Buescher, che scavalca di una lunghezza Cole Whitt, solo 19esimo a Nashville. Al quinto posto si trova Peters, seguito da Crafton, Klingerman, Coulter, Hornaday e Bodine.

Stay Tuned!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...