Truck Series – Kevin Harvick domina la Good Sam RV Emergency Road Service 125

Pubblicato: 7 agosto 2011 da Giannazzo in nascar
Tag:, , , , , , ,

Credit: Jared C. Tilton/Getty Images

Kevin Harvick, al volante dello Chevrolet Silverado #2 del Kevin Harvik Inc., ha vinto in regime di green-white-checkered la Good Sam RV Emergency Road Service 125, 14esima prova della Camping World Truck Series, grazie ad un ottimo restart che gli ha consentito non solo di respingere l’attacco di Kyle Busch, ma anche di guadagnare un rassicurante margine, che il 35enne pilota/owner di Bakersfield ha gestito fino alla bandiera a scacchi.

Per Harvick si tratta della prima vittoria stagionale nella categoria, ottenuta alla prima presenza sul “Tricky Triangle”.

La gara era stata sospesa nella giornata di sabato a causa delle forti precipitazioni abbattutesi sul circuito di Pocono, per riprendere quasi 24 ore dopo, ma Harvick ha ripreso esattamente dove aveva lasciato. Il pilota del truck #2 è partito dalla pole e ha condotto 44 giri dei 53 disputati, lasciando al solo Parker Klingerman qualche giro al comando. L’unica preoccupazione per Harvick ha riguardato il consumo di carburante, visto che il team non era sicuro di avere benzina a sufficienza in caso di un ulteriore tentativo di green-white-checkered.

Credit: Tom Pennington/Getty Images for NASCAR

Grande lotta invece dalla seconda piazza in poi, con una miriade di “incontri ravvicinati” come si vedono solo nella Truck Series. Ad uscirne meglio sono stati James Buescher e Johnny Sauter, terzo e quarto al traguardo, seguiti da Austin Dillon, Joey Coulter, Mark Martin, Matt Crafton, Ron Hornaday e Timothy Peters.

Buona serata per Max Papis. Il comasco si è fatto vedere nella top-10 nelle fasi finali della gara, spremendo tutto quello che il suo Toyota Tundra #9 poteva dargli, e ha portato a casa una buona 11esima posizione.

“Penso che abbiate visto il #18 (Kyle Busch) scalare posizioni grazie alle gomme,” ha detto Harvick. “Le gomme (nuove) davano un vantaggio. Il nostro truck era così veloce che non c’era motivo di cedere posizioni in pista per avere gomme nuove, visto che avevamo abbastanza benzina. Questa è una delle gare più corte che abbia fatto da molto tempo a questa parte e la strategia è un po’ differente. Devi essere veloce e provare a metterti rapidamente a posto con la strategia, e non hai molto tempo per fare modifiche se non sei veloce. Il team ha fatto un grande lavoro per essere rapidi da subito, e questo rende la vita facile.”

In classifica Johnny Sauter allunga a 5 punti di vantaggio su Austin Dillon, ma il divario potrebbe cambiare molto presto, visto che il truck di Sauter è risultato troppo alto al posteriore in fase di ispezione post-gara. Al terzo posto troviamo sempre James Buescher, seguito da Timothy Peters e Cole Whitt.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...