NASCAR – Il mercato di piloti e sponsor si infiamma, Home Depot passa al Roush Fenway Racing?

Pubblicato: 26 agosto 2011 da Giannazzo in nascar
Tag:, , , , , , , , , , , ,

Tom Pennington/Getty Images

Sprint Cup News

Ford propone un versione NASCAR degli X-Games – Il colosso automobilistico Ford avrebbe proposto alla NASCAR di realizzare una sua versione degli X-Games, con una formula che al momento non è chiara, ma che coinvolgerebbe vetture di piccola cilindrata e dimensione, in modo da coinvolgere un target fatto di giovani. Interessante notare come anche negli Stati Uniti il pubblico “automobilistico” stia virando verso veicoli dai consumi e dagli ingombri ridotti, portandosi dietro anche la NASCAR, che già in passato aveva creato una serie per vetture a quattro cilindri, le Baby Grands, che è andata avanti fino al 2005 con il nome di Dash Series. I diritti della serie sono poi stati venduti alla ISCARS, che attualmente porta avanti il campionato.

Per Dale Jr. la “nuova” Bristol non è deludente a causa del circuito ma delle auto – Interessante dichiarazione da parte di Dale Earnhardt Jr., che ha attribuito le recenti gare relativamente noiose a Bristol non tanto al nuovo asfalto e al banking variabile, quanto piuttosto alle COT. “Penso che la pista sia fantastica e penso che se usassimo le vecchie macchine vedremmo delle gare ‘cattive’. La pista è perfetta. Non ha niente di sbagliato. E’ come sempre o meglio di sempre” ha detto Dale. “Abbiamo le COT ed è difficle con gli splitter guidare queste auto sugli short track. Soprattutto se hanno tanto banking come Bristol. Non vogliono girare per bene quando si appoggiano sullo splitter”. Earnhardt ha poi attribuito un ruolo importante agli pneumatici scelti da Goodyear, con cui ha detto di sentirsi a suo agio.

Se Carl Edwards non va da Home Depot… – Home Depot va da Carl Edwards? Diverse fonti, tra cui Rowdy.com, riportano voci secondo cui il colosso del fai-da-te Home Depot, storico sponsor del team di Joe Gibbs dai tempi dei due titoli di Stewart, stanco di vedere l’arci-concorrente Lowe’s vincere in lungo e in largo con Jimmie Johnson, starebbe valutando di spostare i propri investimenti sul Roush Fenway Racing, ed in particolare sulla Ford Fusion #99 di Carl Edwards. Alcuni contatti c’erano già stati quando si parlava di un passaggio al JGR di Cousin Carl, poi sfumato. Certo che la perdita di HOme Depot sarebbe un colpo non da poco per Mr. Gibbs e soprattutto per Joey Logano, che non vivrà certo giorni tranquilli da qui alla fine della stagione.

5-Hour Energy futuro sponsor di Clint Bowyer? – Il rinnovo del contratto tra Clint Bowyer e il team di Richard Childress, pur essendo tra le priorità di entrambi, è al momento in stallo, in attesa di trovare gli sponsor che possano mettere in campo fondi a sufficienza per coprire la stagione del nativo del Kansas. Tra le aziende papabili ci sarebbe 5-Hour Energy, azienda produttrice di una nota bibita energetica che attualmente sponsorizza Steven Wallace nella Nationwide Series.

Kyle Busch senza patente per 45 giorni – Si è conclusa con 45 giorni di sospensione della patente, 1.000 dollari di multa, 30 ore di servizi sociali e un anno di probation la vicenda che ha visto protagonista Kyle Busch, fermato per un eccesso di velocità colossale nella contea di Iredell a maggio. Il pilota di Las Vegas era stato pizzicato mentre viaggiava alla bellezza di 128 miglia orarie in una zona dove il limite è 45. Il giudice si è dimostrato molto clemente anche in virtù dell’ammissione di colpa da parte di Busch, che si è impegnato ad aiutare il programma B.R.A.K.E.S., che mira a sensibilizzare i giovani contro la guida pericolosa. La sanzione non comporterà alcun problema per l’impegno agonistico di Busch, visto che non è necessaria la patente di guida per pilotare una stock-car.

Ray Evernham torna da “consulente” – A partire dal 2012 Ray Evernham, storico crew chief di Jeff Gordon e fondatore dell’Evernham Motorsports, ritornerà ad essere maggiormente presente nell’area dei garages della Sprint Cup, in qualità di consulente per il team Hendrick, di cui è già dipendente. Evernham si è recentemente occupato di supervisionare la rete di concessionari di Rick Hendrick ed ha portato in pista una sua vettura di Sprint Cup. Il 53enne del New Jersey non intende più ricoprire il ruolo di crew chief e deve ancora definire quali saranno i suoi compiti, ma il suo ritorno a tempo pieno nell’ambiente è ormai dato per scontato.

Nationwide Series News

Jerry Baxter multato e messo in probation – Aveva raggiunto la vettura di Steve Wallace nel dopo-gara di Montreal, per infilare un braccio nell’abitacolo e strattonare per i capelli il 24enne figlio di Rusty Wallace, reo di aver buttato fuori Patrick Carpentier durante l’ultima gara della carriera del canadese. Il crew chief della Toyota Camry #99 è stato messo in probation e multato di 5.000 dollari, dopo essere stato preso in giro dallo stesso Wallace, il quale in un’intervista ha detto che “solo le ragazze tirano i capelli”.

Klingerman al posto di Keselowski sulla #22 – Sarà Parker Klingerman a sostituire Brad Keselowski sulla Dodge Challenger #22 a Bristol. Ancora sofferente per la frattura da avulsione alla caviglia, Keselowski viene tenuto sotto controllo e si concentrerà anche questa volta sulla gara di Sprint Cup. I suoi sostituti non stanno comunque andando male: Sam Hornish Jr., Jacques Villeneuve e Kurt Busch hanno ottenuto complessivamente due vittorie e due pole position. “Non franitendiamo, questo è il sedile di Brad Keselowksi, ma per me è una grande opportunità” ha detto Klingerman. “Non succede spesso che un pilota abbiamo l’opportunità di salire su una macchina che ha vinto un campionato. Perciò mi impegnerò per rappresentare Dicount Tires al meglio questo fine settimana. La nostra ultima gara insieme è stata a Daytona lo scorso luglio e speriamo di replicare il successo che abbiamo avuto allora. Bristol è il circuito dove ho colto la mia prima top-10 nella Nationwide Series e penso che, grazie a Todd Gordon (il crew chief ndr.) e ai suoi ragazzi che costruiscono auto molto veloci, possiamo ottenere un risultato simile. Apprezzo molto che Mr.Penske, Brad e il Penske Racing abbiano avuto fiducia in me al punto di farmi guidare la Challenger Discount Tire su una delle mie piste preferite.

Partenza numero 300 per Kevin Lepage – Quella di Bristol sarà la 300esima presenza al via della Nationwide Series per Kevin Lepage. Vincitore nella Thunder Valley nel 1998, Lepage può vantare due vittorie, Homestead ne 1996 oltre a Bristol, 19 top-5 e 4 pole position. Il 49enne del Vermont ha preso parte anche a 201 gare di Sprint Cup a partire dal 1997, conquistando una pole position e 9 top-10. “Ho conosciuto molte persone fantastiche durante il mio viaggio, dai team owners agli sponsor, ai commissari, ai meccanici e soprattutto fantastici tifosi della NASCAR, che mi hanno sostenuto durante gli alti e bassi di questo magnifico viaggio” ha detto Lepage.

Cambio di crew chief per Trevor Bayne – Il timone del team della Ford Mustang #16 del Roush Fenway Racing passa di mano. A dirigere le operazioni sarà Chad Norris, recentemente vincitore con Marcos Ambrose a Watkins Glen e da tempo inserito nell’organizzazione di Jack Roush. “Sono entusiasta per l’opportunità di lavorare con Trevor Bayne” ha detto Norris. “Trevor è certamente uno dei piloti più talentuosi dell’ambiente e non vedo l’ora di lavorare con lui fin da questo week-end a Bristol, una pista che per lui significa molto.”

Camping World Truck Series News

Nessun truck per il Kevin Harvick Inc. nel 2012? – Voci insistenti vedrebbero un chiusura delle attività in Camping World Truck Series per il Kevin Harvick Inc. a partire dal 2012, oppure almeno un ridimensionamento ad un solo truck. Il team al momento schiera uno Chevrolet Silverado per Ron Hornaday, oltre a quello su cui si alternano lo stesso Harvick, Elliott Sadler ed altri. Interrogato al riguardo, il pilota/owner di Bakersfield ha confermato solo che l’impegno del team sarà differente, senza specificare in che modo.

Justin Marks al volante del truck #98 ad Atlanta – Il Silverado #98 del Thorsport Racing, terzo truck del team, solitamente pilotato da Dakoda Armstrong, parteciperà alla gara di Atlanta tra le mani di Justin Marks. Il 30enne di St.Louis, grazie anche allo sponsor GoPro, consentirà alla squadra di disputare un’altra prova, oltre alle 7 in calendario per Armstrong. I programmi del Thorsport Racing prevedevano per il 2011 un impegno in sette prove della Camping World Truck Series, utili al 20enne dell’Indiana per fare esperienza in vista della partecipazione ful-time nel 2012, pur senza perdere la possibilità di concorrere per il titolo di Rookie Of The Year l’anno prossimo. La gara che disputerà Marks farà fare maggiore esperienza a meccanici e crew chief. Ad Atlanta e a tutte le rimanenti gare della stagione sarà presente anche Armstrong, per trarre maggiori informazioni possibili dall’esperienza del collega e dei compagni di team Johnny Sauter e Matt Crafton.

Sospeso Shane Sieg per abuso di sostanze – Shane Sieg, pilota dello Chevrolet Silverado #93, p stato sospeso a tempo indeterminato dalla NASCAR per aver violato la policy realtiva all’abuso di sostanze. Al momento non sono chiari consistenza dell’abuso e tipo di sostanza.

Joint-venture tra Bob Germain e O.B. Osceola per un nuovo team – Il patron del team Germain Racing, Bob Germain, e l’uomo d’affari O.B. Osceola, coinvolto in molte attività legate alle tribù dei Nativi Americani, tra cui la costruzione di diversi Casinò, daranno vita ad un nuovo team. Il Germain-Osceola Racing punterà a schierare una vettura in una delle tre serie NASCAR, grazie al supporto di diverse tribù, che andranno a sponsorizzare con le proprie case da gioco la stock-car in questione. Inizialmente però i fondi di Osceola andranno a confluire sulle vetture del Germain Racing, che schiera, oltre al nostro Max Papis, anche Todd Bodine e Brendan Gaughan in NCWTS, nonchè Mike Skinner e TJ Bell in Sprint Cup. Il Germain-Osceola Racing dovrebbe debuttare in occasione del finale di stagione della Nationwide Series, a Homestead, con una Toyota Camry sponsorizzata dalla vodka Hard Rock.

Fast Five sponsor della gara di Chicago – Lo sponsor della gara di Camping World Truck Series che i terrà al Chicagoland Speedway il prossimo 16 settembre sarà un film. Si tratta di Fast Five, prodotto dalla Universal, quinto capitolo della saga di Fast and Furious. La gara sarà denominata “Fast Five 225”. Il cantanto R&B, nonchè VJ di MTV e parte del cast del film, Tyrese Gibson canterà l’inno nazionale e farà da Grand Marshal insieme a Jordana Brewster.

Stay Tuned!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...