MONZA E UNA F1 INASPETTAMENTE UMANA

Pubblicato: 13 settembre 2011 da Depailler on Tyrrell P34 in autosport, Autosprint, endurance, ferrari, fia, formula 1, FOTA, gp2, italia da corsa, LE MANS, McLaren, nascar, pirelli, rai, renault, SAUBER, segnalazioni, twitter, Uncategorized
Tag:, , , , , , , ,

La fortuna di avere un pass per la camminata nella pitlane di domenica mattina prima della gara mi ha dato la possibilità non solo di vedere da vicino le F1 ma anche di vedere come la F1 stessa non è poi quel mondo così asettico e lontano che tutti alla fine pensiamo. Mi spiego…

Di base ovviamente c’è che senza il pass le F1 le avrei viste solo alle 14 da dietro le reti ovvio. Ma qui è l’inizio del mio ragionamento. La pit walk iniziava alle 7.30 del mattino per un’ora. Pensavo di non trovare nessuno e le serrande abbassate, invece con mia grande sorpresa i box erano tutti aperti con i meccanici e gli addetti ai lavori molto disponibili.

Le auto si sono potute vedere e fotografare da vicino, si è potuto vedere le postazioni dei muretti box e le safety cars con Bern Maylander che non ha rifiutato di firmare autografi prima di scendere in pista per riscaldare la Mercedes che troppo spesso abbiamo visto in pista quest’anno.

Io ho potuto incontrare anche Giancarlo Minardi che stava passeggiando tranquillo.

Al team Lotus (quello di Jarno), Toro Rosso, ma anche in Ferrari,McLaren e Red Bull davano la possibilità di farsi una foto vicino alla vettura. Alla Redbull c’era sparata la musica da discoteca ed ad un certo punto dal box Renault Lotus è sbucato anche un volante che è stato lasciato in mano ai tifosi.

Devo dire che mi aspettavo una cosa molto più fredda e distaccata,invece è stato l’opposto. E’ questo mi ha fatto pensare ad una cosa che forse è sbagliata ma che probabilmente ha una piccola verità di fondo, o meglio,preferisco pensare che ci sia. Quanto spesso si dice che la F1 deve essere vicina ai tifosi relegati ai bordi dell’evento? Da quello che ho visto nella pit walk e la disponibilità dei suoi addetti,siamo sicuri che i teams siano i veri colpevoli di questo distacco dai tifosi? O c’è qualcuno che vuole questo distacco? Qualcuno che vuole mantenere questa inutile aurea snob di ricchezza e superiorità nel circus? Io sono convinto che ai tifosi non interessi per nulla le super hospitality o sorseggiare una coppa di champagne in qualche saletta con pareti in vetro ed aria condizionata da cui guardare la gara. A nessun tifoso interessa di arrivare in elicottero o con macchine di lusso. Al tifoso interessa il motorpsort, i piloti,le vetture. Il tifoso si metterebbe in fila anche alle 5 del mattina per fare una pitwalk come quella provata da me domenica. Il tifoso aspetta le 14 la gara sotto il sole mangiando un panino portato da casa e sorseggiando una bibita fresca . Sarebbe bello che tutti avessero la possibilità di potersi avvicinare come ho fatto io domenica alla realtà dei teams e della pitlane, passare vicino alle vetture, anche solo per pochi minuti. Qualcosa si è fatto negli ultimi anni con la sessione di autografi pomeridiana del giovedi, ed è questa la direzione che bisogna seguire…andare verso il tifoso. I biglietti ormai carissimi sarebbe bello potessero dare la possibilità di entrare di avere un contatto con le vetture…prima o dopo la gara. Non chiediamo le coppe di champagne, e nemmeno un trattamento da emiri. Chiediamo di vivere il motorsport veramente e non solo rilegati dietro a delle reti. Le Mans (che io ho piacevolmente constatato), o il mondo Nascar (chiedere all’altro nostro autore Giannazzo) hanno molto da insegnare alla F1 su come rapportarsi con i tifosi. Basta poco, non chiediamo mica la luna…quella la lasciamo alla NASA.

commenti
  1. Ryoga scrive:

    ma basterebbe fare come fa la sbk il giovedi, ingresso gratuito, paddock, pitlane e pista liberi al pubblico, show nel paddock sotto un tendone con palco incluso (in quel caso c’erano le interviste di Di Pillo e Virgin Radio che faceva la diretta dal paddock), potevi fermarti parlare con chiunque, fare le foto coi tuoi idoli (ho fatto la foto con melandri) ecc.

  2. J.M.FANGIO43 scrive:

    Io mi ero proposta di autobannarmi e avevo strappato il foglietto dove avevo annotato la mia parola d’ordine……….come tutti i “veceti” il mio handicap è la memoria vicina……..quella lontana è un MACIGNO! O forse è l’inverso…..BOH! Sta di fatto che (dopo che avevo creduto di dare le dimissioni volontarie) il mio nick è riapparso in tutta la sua demenzialità e non riesco a intravvedere il benchè minimo aiuto alla vostra causa (anche se questo era il mio scopo primario)! Amico di Rovigo….. mi sembravi una sembianza familiare …..ma non ho voluto strafare e, comunque, la delusione sarebbe stata al di là dei tuoi peggiori incubi! Sono contenta per te che hai apprezzato la “passeggiata” lungo la pit lane……………………A voler strafare con il mio cinismo TI SEI BECCATO UN DRIVE TROUGH………….!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...