Sprint Cup – I 12 partecipanti ai raggi X

Pubblicato: 16 settembre 2011 da Giannazzo in nascar
Tag:, , , , , , , , , , , , , ,

La nostra personalissima analisi dei 12 partecipanti alla Chase For The Cup 2011

Cinque stelle *****

Credit: Chris Graythen/Getty Images for NASCAR

Kyle Busch

Vettura: Toyota Camry #18
Team: Joe Gibbs Racing
Punti: 2012
Vittorie: 4 (Bristol, Richmond, Kentucky, Michigan)
Posizione media al traguardo 2011: 10.9
Posizione media in gara 2011: 10.0
Posizione media al traguardo/in gara sulle piste della Chase: 17.4/14.0
Driver rating stagionale: 108.4
Valutazione: Il 2011 potrebbe essere proprio l’anno buono per Kyle Busch, che si presenta alla Chase con una nuova maturità e la capacità di estrarre il massimo risultato dal mezzo, anche quando la serata non è delle migliori. I suoi risultati nella Chase non sono mai stati eccezionali ma quest’anno è tutta un’altra storia e il pilota di Las Vegas si è conquistato di diritto i galloni di principale avversario di Jimmie Johnson

 

 

 

Credit: Chris Graythen/Getty Images for NASCAR

Jimmie Johnson

Vettura: Chevrolet Impala #48
Team: Hendrick Motorsports
Punti: 2003
Vittorie: 1 (Talladega)
Posizione media al traguardo 2011: 10.6
Posizione media in gara 2011: 12.4
Posizione media al traguardo/in gara sulle piste della Chase: 9.8/9.64
Driver rating stagionale: 98.7

Valutazione: Il cinque volte campione della categoria arriva alla Chase con solo una vittoria, tra l’altro conquistata su un superspeedway, ma nelle ultime settimane Jimmie Johnson è tornato ad andare fortissimo e anche la sua squadra, che è stata fonte di preoccupazioni per buona parte delle stagione, ha eseguito soste impeccabili. Che questo sia storicamente il suo momento lo testimoniano, oltre alla sfilza di trofei in bacheca, anche le 19 vittorie su 70 gare di Chase e la sua posizione media al traguardo sulle prossime piste: 9.8.

 

Credit: Chris Graythen/Getty Images for NASCAR

Jeff Gordon

Vettura: Chevrolet Impala #24
Team: Hendrick Motorsports
Punti:2009
Vittorie: 3 (Phoenix, Pocono Atlanta)
Posizione media al traguardo 2011: 11.6
Posizione media in gara 2011: 12.6
Posizione media al traguardo/in gara sulle piste della Chase: 12.2/12.1
Driver rating stagionale: 98.9
Valutazione: Gordon è tornato a graffiare in questo 2011 ed è sicuramente stato il maggior beneficiario dei cambiamenti di organico in seno al team Hendrick. Il suo rapporto con Alan Gustafson ha avuto qualche basso, soprattutto nella prima metà della stagione, e moltissimi alti, tanto che Jeff non esce dalla top-15 a fine gara da giugno e in molte occasioni è sembrato messo meglio del campione in carica Johnson. Se può arrivare al quinto titolo questo è l’anno buono.

 

 

Quattro stelle ****

Credit: Chris Graythen/Getty Images for NASCAR

Carl Edwards

Vettura: Ford Fusion #99
Team: Roush Fenway Racing
Punti: 2003
Vittorie: 1 (Las Vegas)
Posizione media al traguardo 2011: 11
Posizione media in gara 2011: 12.6
Posizione media al traguardo/in gara sulle piste della Chase: 14.1/14.6
Driver rating stagionale: 99.4
Valutazione: Carl ha dato la sensazione, soprattutto ad inizio anno, di essere ad un livello altissimo, ma si è un po’ perso per strada dopo il secondo posto di Darlington, tanto che era da giugno (Infineon) che non lo vedevamo sul podio. E’ stato in testa per almeno un giro in 17 delle 26 gare e probabilmente ha concentrato i propri sforzi proprio in direzione della Chase. Se sasrà quello di Richmond sarà un osso duro per tutti, altrimenti potrebbe avere davanti almeno un paio di avversari.

 

 

Credit: Chris Graythen/Getty Images for NASCAR

Kevin Harvick

Vettura: Chevrolet Impala #29
Team: Richard Childress Racing
Punti: 2012
Vittorie: 4 (Fontana, Martinsville, Charlotte, Richmond)
Posizione media al traguardo 2011: 11.6
Posizione media in gara 2011: 13.8
Posizione media al traguardo/in gara sulle piste della Chase: 14.7/15.4
Driver rating stagionale: 91.9
Valutazione: Harvick si presenta al via di questa Chase forte di ben quattro vittorie, tre delle quali conseguite con delle zampate nel finale che gli sono valse il soprannome di “The Closer”. Il fatto di aver vinto tre volte già a fine maggio ha consentito a lui e al team di dedicare del tempo a provare soluzioni in vista del momento decisivo della stagione. Per sua stessa ammissione però le settimane che hanno preceduto il successo di Richmond sono state tutt’altro che positive. Vale quindi anche per Kevin il discorso fatto per Edwards: se il livello è quello di Richmond sono dolori per tutti, altrimenti potrebbe mancargli quella costanza che è fondamentale per vincere la Sprint Cup.

Tre stelle ***

Credit: Chris Graythen/Getty Images for NASCAR

Kurt Busch

Vettura: Dodge Charger #22
Team: Pense Racing
Punti:
Vittorie: 1 (Sonoma)
Posizione media al traguardo 2011: 12.9
Posizione media in gara 2011: 12.1
Posizione media al traguardo/in gara sulle piste della Chase: 16.8/14.6
Driver rating stagionale: 97
Valutazione: Busch è andato decisamente forte quest’anno e ha dalla sua il fatto di aver già conquistato un titolo prima dell’era Johnson. Il suo problema principale è che non riesce sempre a ottenere buoni risultati quando la macchina non è al top, lasciandosi andare a litigi con il team che sicuramente non aiutano a migliorare le cose.

 

 

 

Credit: Chris Graythen/Getty Images for NASCAR

Matt Kenseth

Vettura: Ford Fusion #17
Team: Roush Fenway Racing
Punti: 2006
Vittorie: 2 (Fort Worth, Dover)
Posizione media al traguardo 2011: 11.9
Posizione media in gara 2011: 13.4
Posizione media al traguardo/in gara sulle piste della Chase: 15.1/14.2
Driver rating stagionale: 95.4
Valutazione: Il campione 2003 è stato autore di una stagione delle sue, di quelle molto concrete, in cui è riuscito essere sempre tra i più veloci. Non si farà notare come Carl Edwards ma è sempre lì e, se saprà sfruttare il fatto che si torna sulle due piste su cui ha vinto in stagione, potrà dire la sua.

 

 

 

Credit: Chris Graythen/Getty Images for NASCAR

Brad Keselowksi

Vettura: Dodge Charger #2
Team: Penske Racing
Punti: 2000
Vittorie: 3 (Kansas, Pocono, Bristol)
Posizione media al traguardo 2011: 15.6
Posizione media in gara 2011: 15.4
Posizione media al traguardo/in gara sulle piste della Chase: 20.1/21.2
Driver rating stagionale: 86.6
Valutazione: Le valutazioni numeriche sulla stagione di Brad sono fortemente influenzate da una prima parte di stagione in cui non riusciva a cavare un ragno dal buco, ma da Infineon in poi Keselowski è stato spesso tra i migliori, se non il migliore, e ha totalizzato ben tre vittorie, che però non ha potuto conteggiare per i bonus poiché ha avuto accesso alla Chase come Wild Card. Se il compagno di squadra può contare sull’esperienza, Keselowski può sfruttare il fatto di aver già ottenuto un gran risultato entrando ai playoffs. Attenzione perché si torna su alcune piste dove il 27enne del Michigan non è andato esattamente benissimo.

 

Due Stelle **

Credit: Chris Graythen/Getty Images for NASCAR

Denny Hamlin

Vettura: Toyota Camry #11
Team: Joe Gibbs Racing
Punti: 2000
Vittorie: 1 (Michigan)
Posizione media al traguardo 2011: 16.1
Posizione media in gara 2011: 13.8
Posizione media al traguardo/in gara sulle piste della Chase: 13.2/13.6
Driver rating stagionale: 91.7
Valutazione: A meno di improvvisi miracoli, scordiamoci il rullo compressore con il numero 11 sulle portiere che abbiamo visto nel 2010. Hamlin ha faticato non poco per tutta la stagione, principalmente a causa di problemi di adattamento alle nuove coperture Goodyear. Il caldo estivo gli ha sicuramente giovato, ma ora le temperature si abbasseranno nuovamente e potrebbe nuovamente perdere il feeling. Certo, se poi riuscisse ad ingranare sarebbe una vera mina vagante.

 

 

Credit: Chris Graythen/Getty Images for NASCAR

Tony Stewart

Vettura: Chevrolet Impala #14
Team: Stewart-Haas Racing
Punti: 2000
Vittorie: 0
Posizione media al traguardo 2011: 14.2
Posizione media in gara 2011: 14.6
Posizione media al traguardo/in gara sulle piste della Chase: 13.0/12.8
Driver rating stagionale: 89.3
Valutazione: Il pilota/owner dell’Indiana ha chiaramente detto che il suo team non è in grado di competere per la vittoria della Sprint Cup, salvo poi ottenere due risultati positivi ad Atlanta e Richmond. Se il team riuscirà ad indovinare un paio di buone prestazioni nelle fasi iniziali della Chase, e a Loudon le Chevy #14 e #39 erano andate benissimo, la sua stagione potrebbe anche svoltare.

Una stella *

Credit: Chris Graythen/Getty Images for NASCAR

Ryan Newman

Vettura: Chevrolet Impala #39
Team: Stewart-Haars Racing
Punti: 2003
Vittorie: 1 (Loudon)
Posizione media al traguardo 2011: 13.1
Posizione media in gara 2011: 13.4
Posizione media al traguardo/in gara sulle piste della Chase: 17.2/16.7
Driver rating stagionale: 89.0
Valutazione: Si becca una stella in meno del suo “capo”, nonostante in stagione abbia vinto a Loudon, perché non ha un grandissimo rendimento sulle piste della Chase e non ha due coppe in bacheca, ma Newman è stato fin qui il migliore del team Stewart-Haas. Sicuramente il fatto di non avere impegni “amministrativi” ha alleggerito la sua stagione. Per la Chase potrebbe puntare ad una vittoria.

 

 

 

Credit: Chris Graythen/Getty Images for NASCAR

Dale Earnhardt Jr.

Vettura: Chevrolet Impala #88
Team: Hendrick Motorsports
Punti: 2000
Vittorie: 0
Posizione media al traguardo 2011: 15.6
Posizione media in gara 2011: 15.4
Posizione media al traguardo/in gara sulle piste della Chase: 16.9/15.8
Driver rating stagionale: 86.6
Valutazione: Per il pilota della Chevy #88 questa Chase è stata un traguardo conquistato lottando con le unghie e con i denti, soprattutto a Richmond. La prima parte della stagione è stata molto positiva, mentre ultimamente abbiamo nuovamente intravisto un Dale Jr. un po’ perso. Da metà giugno il suo miglior risultato è un nono posto a Pocono e a meno di miracoli, le prossime gare lui e Steve Letarte le impronteranno alla ricerca di una vittoria e di buone prestazioni in vista del 2012.

Stay Tuned!

commenti
  1. Alexio scrive:

    Gioco il mio euro su Jeff Gordon

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...