IndyCar, Il tributo in onore di Wheldon.

Pubblicato: 17 ottobre 2011 da peppe1981 in Indycar
Tag:, , , ,

Dopo il gravissimo incidente e l’esposizione della bandiera rossa si notava dalle parole dei commentatori,dalle dichiarazioni, dalle espressioni e dal “body language” dei piloti tutta l’estrema gravità della situazione.
Alcuni driver coinvolti nell’incidente e portati nel centro medico del circuito per gli opportuni accertamenti (tra questi Paul Tracy), una volta dimessi hanno lasciato intuire che il quadro era molto preoccupante.
I piloti, o almeno quelli più esperti e carismatici (su tutti Tony Kanaan), hanno iniziato a parlarsi tra loro ed è stato organizzato un meeting privato nel quale è stato molto probabilmente deciso di non riprendere la gara in attesa di novità su Wheldon e quando è arrivata la tragica notizia della morte dell’inglese, di concerto con l’organizzazione, si è deciso di cancellare definitivamente la gara, con una decisione a mio avviso giusta,in controtendenza con l’odiosa logica del “the show must go on” a tutti i costi e diversamente da quanto accadde per esempio nell’ultima gara Cart del 1999, nelle cui fasi iniziali si verificò l’incidente fatale di Greg Moore e che, invece, fu portata a termine.
In onore e in memoria di Wheldon le vetture,schierate in formazione di tre, hanno percorso a velocità ridotta 5 giri.
Nel video le immagini di questo tributo,le parole di un commosso Kanaan e il ricordo di Wheldon affidato a Franchitti, ieri campione senza gioia.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...