F1, Ai piloti piace il “Buddh International Circuit”

Pubblicato: 28 ottobre 2011 da peppe1981 in formula 1
Tag:, , , , , , , , , , ,

E’ solo venerdi, ma due sessioni di libere sembrano esser state sufficienti per il “Buddh International Circuit” (questo il nome ufficiale del nuovissimo tracciato indiano) per farsi apprezzare dai piloti del grande Circus della F1.
La pista sorge a Greater Noida,nelle vicinanza di Dehli, e si sviluppa su una lunghezza complessiva di 5137 metri.
La progettazione è stata affidata come sempre a Tilke (ancora? ma possibile che al mondo esiste solo lui?), che ha concepito un layout che si compone di 16 curve, di cui 9 a destra e 7 a sinistra (come potete vedere nell’immagine in alto).
Il punto più tecnico del circuito sembra essere costituito dalla sequenza di curve 10-11-12, che ha consigliato la Pirelli di portare le gomme Hard come mescola più dura, vista l’elevato stress subito dai pneumatici (paragonabile a quello della famosa curva 8 della Turchia).
Il rettilineo più lungo (che non è quello di partenza,ma quello opposto) misura 1060 metri, la pitlane, con i suoi 600 metri, è una delle più lunghe del mondiale.
Saranno due i detection point: il primo si trova 10 metri dopo la curva 15 (l’activation point correlato è dislocato 36 metri dopo la curva 16), il secondo si trova 16 metri prima della curva 3 (il corrispondente activation point si trova a circa metà del rettilineo opposto- dopo 510 metri per la precisione-).
Il miglior tempo della giornata di venerdi è di Felipe Massa, che con la sua Ferrari ha fermato il cronometro in 1’25″706 alla media di 215.77 km/h, mai tempi sono destinati evidentemente a scendere visto che la pista (oggi molto sporca) è destinata a pulirsi e gommarsi e nel prosieguo del weekend migliorerà la conoscenza del tracciato da parte dei piloti (e quindi la confidenza), come pure le squadre affineranno gli assetti studiati al simulatore.
Nel video tratto da Youtube MarK Webber ci illustra il giro di pista del “Buddh International Circuit”; a seguire i commenti dei piloti sul nuovo tracciato.

Fernando Alonso “Questo circuito sembra essere molto interessante, specialmente l’ultimo settore, molto diverso e veloce, che promette buone velocità di percorrenza. Normalmente, affrontando una nuova pista, troviamo il circuito reale migliore rispetto al simulatore”.
Felipe Massa “Mi piace la pista: è molto interessante e ci sono delle curve in cui la tecnica di guida può fare la differenza. In alcuni punti la sede stradale è molto ampia e sarà quindi possibile fare traiettorie diverse in gara, il che potrebbe rendere i sorpassi più facili”
Sebastian Vettel. “E’ un circuito interessante, è una bella sfida. E’ molto polveroso come circuito, ma il tracciato sembra divertente, specie le entrate in curva molto ampie, che danno molta scelta ai piloti. Sarà una bella gara domenica, ma dobbiamo essere certi di rimanere nella parte più pulita della pista. E’ un buon circuito per sorpassare, penso, con molti rettilinei.”
Mark Webber. “E’ un buon circuito con delle belle curve, ci sono dei rapidi cambi di direzione e puoi fare molte curve in quinta marcia. La Curva 3 è una curva particolare, molto lenta, ma in salita ed è una salita piuttosto estrema. Anche la Curva 4 è una bella sfida e mi piacciono le due chicane, molto divertenti. Per quanto il tracciato sia molto largo, se vai fuori traiettoria è parecchio scivoloso, quindi bisognerà seguire la giusta traiettoria.”
Nico Rosberg. “Il nuovo tracciato in India è fantastico. Ha delle curve interessanti e ci vuole un po’ per adattarcisi rispetto agli altri circuiti. La Curva 2 per esempio è molto diversa dal solito. Arrivi da un punto piano, poi guardi verso l’alto e vedi questa curva praticamente appena arrivi.”
Michael Schumacher. “E’ un circuito molto interessante con un layout impegnativo ed è sicuramente piacevole guidarci. Come ci aspettavamo, la pista è molto polverosa, ma la traiettoria a fine giornata era piuttosto gommata.”
Jenson Button. “Il circuito? Non so ancora se inserirlo tra i migliori come Suzuka e Spa, ma è davvero divertente guidare qui. E’ veloce, scorrevole. A parte lo sporco che c’è in pista, penso abbiano fatto un lavoro fantastico con il layout del tracciato”.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...