IndyCar, L’inchiesta sull’incidente di Las Vegas e le condizioni dei piloti infortunati.

Pubblicato: 28 ottobre 2011 da peppe1981 in Indycar
Tag:, , , , , , ,

immagine tratta dal sito http://www.motorsport.com

L’inchiesta sul crash di Las Vegas. L’IndyCar stà procedendo nella sua inchiesta per far luce sulle cause e sulla dinamica dell’incidente che all’undicesimo giro della 300 miglia di Las Vegas ha coinvolto 15 vetture e nel quale, purtroppo, ha perso la vita Dan Wheldon,mentre Power, Hildebrand e Pippa Mann sono rimasti infortunati (delle loro condizioni fisiche ci occuperemo più avanti nel post).
E’ stato deciso che l’inchiesta si comporrà di due fasi: la prima,che richiederà alcune settimane, prevede che un gruppo di lavoro interno raccolga e valuti tutti i dati e le evidenze dell’incidente in modo da stabilire con precisione dinamica e cause.
Questo team di esperti è composto da membri della safety commission e da ufficiali di gara e si avvarrà,nel suo lavoro, di consulenti ed esperti esterni (tra i quali anche quelli messi a disposizione dalla FIA).
Saranno analizzate, nello specifico, le 15 vetture incidentate, la telemetria di queste ultime, i dati raccolti dai sensori presenti a bordo (tra questi anche quelli sistemati negli auricolari della radio indossati dai piloti,che sono in grado di registrare le accelerazioni cui viene sottoposto il pilota),le risultanze del servizio di cronometraggio, foto e filmati dell’incidente, le dichiarazioni dei piloti coinvolti e i rapporti stilati dalla direzione gara.
Michael Murphy, medico legale della University Medical Centre di Las Vegas, ha stabilito che la morte di Dan Wheldon è stata causata dalla frattura del cranio.
La vettura dell’inglese presentava il roll-bar distrutto:al momento si ipotizza che ciò sia stato dovuto all’impatto della vettura contro uno dei pali di ferro che sostengono le reti di protezione che sormontano il muretto.
I risultati della Fase 1 dell’inchiesta saranno presentati ad una commissione esterna e indipendente per la loro validazione.
Nella Fase 2 le informazioni raccolte saranno utilizzate per incrementare la sicurezza attiva e passiva e per,dice il comunicato ufficiale, “minimizzare i rischi per il futuro”.

Le condizioni dei piloti infortunati. Will Power era stato dimesso dall’ospedale di Las Vegas,ma forti dolori alla schiena hanno consigliato un nuovo ricovero, in seguito al quale il dottor Trammell, lo specialista ortopedico dell’IndyCar, ha diagnosticato all’australiano la frattura da compressione della quarta vertebra toracica.
Power, che già nel 2009 in un incidente a Sonoma riportò la frattura di due vertebre, sarà costretto ad un inverno di riabilitazione e riposo e verosimilmente salterà i test di sviluppo della nuova Dallara e del motore Chevrolet.
Sia Hildebrand che Pippa Mann hanno dovuto subire interventi chirurgici: l’americano per la ricostruzione del legamento crociato anteriore, decisamente più delicata e complessa l’operazione della pilotessa inglese, per la quale si è reso necessario un innesto di pelle alla mano destra ustionata nell’incidente con interessamento dei vasi sanguigni e dei nervi e un intervento per sistemare un tendine del polso.
Per entrambi, fortunatamente, si preannuncia un recupero completo.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...