NASCAR – Nuovi test a Daytona il 15 novembre, le dichiarazioni di Joe Gibbs e le altre notizie dalle tre serie

Pubblicato: 12 novembre 2011 da Giannazzo in nascar

foto di: Phoenix International Raceway

SPRINT CUP SERIES NEWS

Joe Gibbs annuncia sanzioni economiche interne al team per Kyle Busch – La conferenza stampa di venerdì dovrebbe aver messo la parola fine al “caso” Kyle Busch. Il pilota di Las Vegas e Joe Gibbs hanno parlato con i giornalisti in conferenza stampa e hanno fornito le proprie dichiarazioni in merito all’attuale situazione in seno al team e ai rapporti con gli sponsor. Gibbs ha detto che la scelta di non comparire sulla Toyota #18 per le gare di Phoenix e Homestead è venuta direttamente da Mars, ha ringraziato Interstate Batteries per aver voluto subentrare al colosso dei dolciumi e ha anche dichiarato: “Le sanzioni per Kyle saranno sostanziali. Se ci pensate, con a NASCAR che gli ha impedito di correre la settimana scorsa, la multa associata, la cosa peggiore per noi e il team della #18 è che siamo passati da settimi a undicesimi nella Chase. E’ una perdita enorme. Conosco Kyle e tutti noi eravamo entusiasti all’idea di tornare nella top-5 e questa vicenda probabilmente ce lo impedirà e lo comprendiamo.  Vi sto solo sottolineando che per noi è stata una grande perdita.  Abbiamo capito, ma è stata una grande perdita. Abbiamo intrapreso anche altre azioni. Ci saranno ulteriori sanzioni pecuniarie e altre questioni che stiamo attraversando e continueremo ad elaborare mentre compiamo questo processo. Questo è un mio pensiero, voglio sottolineare che quando vieni messo in questo genere di situazioni puoi scegliere fra due strade. Penso che una sarebbe stata devastante e scoraggiante per tutti coloro che collaborano con Kyle, tutti quelli che lo circondano e per il nostro sport. Ho deciso di sostenere Kyle e penso che questo possa avere un impatto positivo su di lui e sono legato a lui come persona. Mi piace, ne abbiamo passate tante insieme. Per quanto riguarda noi come Joe Gibbs Racing, siamo alla ricerca di una relazione a lungo termine”.

La NASCAR programma dei test a Daytona per “arginare” il tandem drafitng – La NASCAR ha programmato per martedì 15 novembre una sessione di test presso il Daytona International Speedway. Le prove serviranno a  valutare le modifiche da apportare all’aerodinamica delle vetture per limitare l’utilizzo del tandem draftin sui superspeedway. Saranno presenti in Florida i team Hendrick Motorsports (Dale Earnhardt jr. e Aric Almirola), Roush Fenway Racing (David Ragan e Marcos Ambrose), Joe Gibbs Racing (Joey Logano), Michael Waltri Racing (Martin Truex Jr.) e NEMCO Motorsports (Joe Nemechek). Sembra che tra le soluzioni che verranno collaudate possa esserci uno spoiler posteriore più piccolo.

David Reutimann si dice sorpreso di essere stato scaricato dal MWR – Dopo anni di collaborazione, il Michael Waltrip Racing ha scaricato con una telefonata David Reutimann, uomo simbolo della squadra, per far posto a Mark Martin al volante della Toyota Camry #00. Reutimann ha dichiarato di essere stato colto di sopresa dalla vicenda e che il suo licenziamento è avvenuto su richiesta dello sponsor Aaron’s. “Non ho avuto alcun segnale” ha detto Il 41enne della Florida, il cui futuro è ora molto incerto. “Non mi hanno mai detto che il mio lavoro era a rischio”. Reutimann al momento occupa la 28esima posizione in classifica, con appena una top-5 e due top-10 all’attivo, e potrebbe non trovare posto in Sprint Cup per la prossima stagione.

Goodyear porta a Phoenix gomme simili a quelle utilizzate ad Indianapolis – Goodyear, i fornitore unico di pneumatici per la NASCAR, ha preparato per Phoenix una combinazione di pneumatici derivati da quelli utilizzati ad Indianapolis. La scelta è stata effettuata sulla base dei test svolti in Arizona ad agosto e ottobre, sul riconfigurato, nonché riasfaltato, Phoenix International Raceway. “Siamo dalle corpose note che avevamo per la “vecchia” Phoenix” ha dichiarato il direttore del reparto competizioni di Goodyear, Greg Stucker. “E le abbiamo combinate con quanto appreso dalle esperienze di riasfaltatura avute su altre piste negli ultimi anni. Abbiamo fatto i nostri test con il nuovo asfalto ad agosto e abbiamo valutato di aver portato una buona combinazione di gomme, nonostante le temperature molto alte che abbiamo trovato. Quando siamo tornati per i test della NASCAR a ottobre, con il parco vetture quasi al completo, le nostre considerazioni sono state confermate. Abbiamo optato per Phoenix per un pacchetto basato sugli pneumatici utilizzati ad Indianapolis. Sebbene queste piste abbiano una lunghezza differente, sono simili a  causa delle elevate velocità e delle curve relativamente piatte. Il pacchetto per Phoenix avrà le stesse gomme di sinistra di Indy, accoppiate con la mescola di Indianapolis e uno spessore un po’ minore del battistrata sul lato destro, per aiutare a gestire meglio la gran quantità di calore che sarà generata dalla superficie molto liscia”. Per ovviare alla lentezza con cui la pista ha dimostrato di gommarsi, gli organizzatori hanno svolto diverse sessioni, con molte vetture in pista, negli ultimi mesi. La gomma depositata dovrebbe aver migliorato l’aderenza soprattutto sulla traiettoria esterna, ma potrebbe essere lavata via dalle piogge previste nella notte tra sabato e domenica.

NATIONWIDE SERIES NEWS

Licenziamenti in vista al Rusty Wallace Racing? – Secondo quanto riportato da Jayski.com, il Rusty Wallace Racing sarebbe in procinto di svincolare un gran numero di dipendenti a partire dal 20 novembre prossimo, in seguito alla perdita dello sponsor 5-Hour Energy per la prossima stagione. I lavoratori potrebbero essere riassunti a gennaio, se il team troverà degli sponsor.

Ron Hornaday corre per il turner Motorsports a Phoenix – Ron Hornaday sarà al via della Wypall 200, penultima gara del calendario della Nationwide Series, al volante della Chevrolet Impala #32 del Turner Motorsports, sponsorizzata da Dollar General. Per il 53enne californiano non si tratterà della prima volta nella categoria, poiché vanta già 183 presenze, quattro vittorie e 32 top-5. Sempre per il Turner Motorsports correranno anche James Buescher, al volante della Chevrolet #30, e Ricky Carmichael, al volante della Chevy #34.

Reed Sorenson trova sponsors per le ultime due gare della stagione – Dopo essere stato lasciato a piedi dal Turner Motorsports ed essersi accasato presso il MacDonald Motorsports, Reed Sorenson ha anche trovato i fondi necessari ad assicurarsi la presenza al via delle ultime due gare della stagione, nel tentativo di difendere quello che è ormai diventato un quinto posto nella generale. Lo sponsor in questione è Burtin Polymer Labs, azienda produttrice di materie plastiche all’avanguardia.

CAMPING WORLD TRUCK SERIES NEWS

Ron Hornaday rifiuta la “corte” del Kyle Busch Motorsports – Ron Hornaday, che al momento è senza un volante per il 2012 a causa della chiusura del Kevin Harvick Inc, ha avuto dei contatti con il Kyle Busch Motorsports, nella persona di Rick Ren, ex crew-chief del KHI ora in forza al KBM. Hornaday, che ha apprezzato il gesto da parte del team, soprattutto dopo le vicende intercorse tra lui e Kyle Busch in Texas, ha comunque declinato l’offerta. “Ho qualcosa d’altro in programma” ha dichiarato Hornaday, da anni legato a Chevrolet. “Ho già firmato una lettera d’intenti. […] Non farei mai una cosa del genere a Chevrolet, che è stata troppo buona con me, per troppo tempo”. Simpatico il commento di Busch: “Non ricordo in che giorno, ma abbiamo avuto una discussione telefonica uno o due giorni dopo il nostro incidente, una conversazione che è finita bene. Abbiamo riappeso e sono ancora invitato a casa sua per dormire sul divano, se mi dovesse servire”.

Buoni i ratings televisivi della Camping World Truck Series – Secondo i dati diffusi da Nielsen Media Research e riportati da Speed TV, i ratings per la Camping World Truck Series sono in deciso rialzo rispetto all’anno scorso. La gara del Texas avrebbe fatto segnare un +11% rispetto alla gara di Phoenix dello scorso anno, collocata nello stesso fine settimana. Lo scorso weekend è stato inoltre il settimo consecutivo con rialzi nel numero dei telespettatori rispetto al 2010. L’incremento maggiore si è riscontrato tra gli uomini, nella fascia di età tra i 35 e 54 anni e tra i giovani a partire dai 18 anni.

Stay tuned!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...