Sprint Cup – I crew chiefs animano il mercato nei primi giorni della off-season

Pubblicato: 1 dicembre 2011 da Giannazzo in nascar
Tag:, , , , , , , , ,

Foto di: Jerry Markland, Getty Images for NASCAR

Mentre a Las Vegas ha inizio la Champion’s Week, una settimana di premiazioni e festeggiamenti, dedicata alla celebrazione della stagione appena conclusa, ad animare il mercato di questa off-season sono principalmente i crew chief.

Steve Addington, dopo aver lasciato il posto al fianco di Kurt Busch, è ufficialmente il nuovo capo-meccanico di Tony Stewart, che aveva già avuto modo di lavorare con lui dal 2005 al 2008, quando Addington era al Joe Gibbs Racing come crew chief di Bobby Labonte prima e di Kyle Busch poi.  “Conosco Steve e so come lavora per ottimizzare il setup dell macchina.” ha detto Stewart. “Ho già un alto livello di confidenza con lui. E’ capace di bilanciare il lato tecnico del nostro sport con l’esperienza e il feedback che abbiamo in pista e questo permetterà migliore transizione mentre ci prepariamo a difendere il titolo nel 2012”.

Al team Stewart-Haas restano da riempire alcune caselle, come quella del pilota che guiderà la vettura di Danica Patrick negli appuntamenti in cui Danica non sarà al volante e quella di Competition Director, per cui il principale candidato era Greg Zipadelli, già crew chief di Stewart quando il pilota di Columbus correva per Joe Gibbs. Proprio Gibbs, secondo quanto riportato da Fronstretch.com, avrebbe posto il veto alla partenza dell’esperto tecnico originario del Connecticut, vanificando le trattative.

Roger Penske, con il rilascio di Addington, si trova un’altra gatta da pelare, visto che deve trovare un crew chief da affiancare ad un pilota col caratterino di Kurt Busch, sempre ammesso che Busch venga riconfermato. Il pilota di Las Vegas si è infatti reso protagonista, durante l’ultima gara di Miami, dell’ennesima tirata, questa volta nei confronti dell’inviato di ESPN, Jerry Punch, reo di averlo fatto attendere troppo per un’intervista in diretta. La NASCAR ha già multato Busch per 50.000$ e Penske ha annunciato sanzioni disciplinari, ma gli sponsor, Shell e Pennzoil in particolare, non sono per niente felici dell’accaduto e potrebbero forzare la mano per un licenziamento. A favore di Kurt potrebbero invece pesare un contratto pluriennale e la mancanza di valide alternative, visto che i piloti di maggior spicco sul mercato sono Ragan, Reutimann e Brian Vickers, nessuno dei quali può vantare un curriculum pari a quello del maggiore dei fratelli Busch.

Ancora nessuna novità invece per Darian Grubb, che dopo aver vinto il titolo con Stewart dovrà trovarsi un nuovo impiego. Il 36enne di Floyd, Virginia, non ha fretta e non dovrebbe faticare a trovare posto. “Mi sto guardando intorno, parlando con molte persone e cercando di decidere in che direzione voglio andare” ha dichiarato. “Ho parlato praticamente con tutti. Ho ridotto la scelta ad un paio di possibilità e sto cercando di ricavare il meglio dalla situazione e di vedere cosa voglio fare”. Un’opzione percorribile potrebbe essere quella di tornare, non come crew-chief, all’Hendrick Motorsports, per cui Grubb aveva già lavorato  fino al 2009, cosa che, per sua stessa ammissione, farebbe molto felice Rick Hendrick.

Cambio della guardia anche al timone del team della Chevy #29 di Kevin Harvick, che verrà diretto da Shane Wilson, fino al 2011 crew chief di Clint Bowyer. Gil Martin, che aveva finora lavorato con Harvick, è stato promosso al ruolo di Director of Team Operations, un gradino sotto il Director of Competition Kent Day.

Sempre in casa Richard Childress Racing, Drew Blickensderfer, ex crew chief di David Ragan, lasciato libero dal Roush Fenway Racing, assumerà il medesimo ruolo nel team della #31 di Jeff Burton, nel tentativo di organizzare una pronta riscossa dopo una stagione 2011 a dir poco deludente, in cui il veterano di South Boston, Virginia, ha messo insieme appena due top-5 e cinque top-10.

Nuovo partner anche per Juan Pablo Montoya, il cui crew chief sarà Chris Heroy, dal 2004 ingegnere presso il team Hendrick, dove faceva parte dello staff che curava la Impala #5 di Mark Martin e aveva fatto da crew chief per Dale Earnhardt Jr. e Jimmie Johnson in occasione di alcune apparizioni in Nationwide Series.

Brian Pattie, che aveva lavorato con Montoya ma era stato licenziato nel corso della stagione 2011, potrebbe finire al Michael Waltrip Racing come crew chief di Clint Bowyer.

Stay Tuned!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...