Team di F1 sotto la lente: Force India e Sauber

Pubblicato: 9 gennaio 2012 da Depailler on Tyrrell P34 in autosport, Autosprint, ferrari, fia, formula 1, FOTA, SAUBER
Tag:, ,

Analisi di peppe1981
Force India: ottiene appena un punto in più dello scorso anno (69 contro 68: +1.5%), ma arriva sesta anziché settima nei costruttori, guadagnando una posizione e i benefici economici che ne derivano. Nella prima metà del campionato (primi 9 gp) aveva ottenuto appena 12 punti, nella seconda parte della stagione ne ha portati a casa ben 57 di cui 20 solo nelle ultime tre gare  (punti che le hanno consentito di “bruciare” Sauber e Toro Rosso nello sprint per la sesta posizione nei costruttori). Il miglior risultato in gara è stato un sesto posto ottenuto 2 volte da Sutil,mentre lo scorso anno lo stesso tedesco aveva ottenuto due quinti posti, in totale i piazzamenti a punti sono stati 17 ( lo scorso anno 15: +13..33%),  in 4 occasioni la squadra ha portato entrambe le vetture a punti (lo scorso anno era successo 3 volte), in qualifica il miglior piazzamento è il sesto posto di Di Resta a Silverstone (lo scorso anno Sutil era partito quarto in Malesia), in totale in qualifica le top ten sono state 13, l’anno scorso erano state 9 (dunque c’è stato un aumento del 44.44%).

Sutil: Ottiene meno punti dello scorso anno (42 a 47: -10.63%) ma sono punti “pesanti” che gli valgono il nono posto in classifica piloti, primo degli “altri” e davanti anche ai piloti  Lotus-Renault.. Ottiene il 60.86% dei punti totali del

team, suoi sono i miglior risultati in gara (2 sesti posti), reagisce molto bene ad una prima parte di stagione molto difficile sia per via della rissa in Cina e relativi problemi legali sia all’esordio-sprint di Di Resta, ridimensionato in qualche misura nel prosieguo della stagione, infine all’incertezza circa un futuro che non gli dà ancora notizie di un volante per il 2012 oppone un finale di stagione convincente. Vince sul filo di lana 10 a 9 il confronto in qualifica con Di Resta.

Di Resta: era partito benissimo con un secco 3 a 0 su Sutil in qualifica nelle prime tre gare  e due piazzamenti a punti nelle prime 2, poi, come è giusto che sia per un esordiente che si confronta con pilota alla sua quinta stagione di f1, ha un po’ pagato dazio, ma ha portato a casa 27 punti (meglio
di quanto fece Liuzzi lo scorso anno: 21…): notevole il sesto tempo in qualifica a Silverstone

Sauber: Caso curioso: ottiene esattamente lo stesso numero di punti dello scorso anno (44) che quest’anno,però, le valgono il settimo posto nei costruttori (l’anno scorso era ottava).
Comportamento esattamente opposto rispetto alla Force India: nella prima metà di campionato (primi 9 gp) ottiene 33 punti (sarebbero stati anche di più senza la doppia squalifica nella gara d’esordio), mentre nei successivi 10 gp ottiene appena 11 punti: una seconda parte di campionato all’altezza della prima le avrebbe consentito di saltare davanti a renault e force india, invece ha chiuso in affanno rischiando di venire superata anche dalla Toro Rosso (la monoposto non è stata più sviluppata a causa di mancanza di fondi?).
Come miglior risultato in gara ottiene tre settimi posti (2 di Kobayashi, 1 di Perez), lo scorso anno Kobayashi aveva ottenuto 1 sesto posto a Valencia, quest’anno i piazzamenti a punti sono stati 14 (+27.27% rispetto al 2010 quando era stati 11), il miglior risultato in qualifica è stato un ottavo posto, lo scorso anno era stato il nono, in qualifica ha raggiunto la top ten 7 volte (+16.66% rispetto al 2010 quando erano state 6).

Kobayashi: Ottiene meno punti dello scorso anno (30 anziché 32: -6.25%) pagando una seconda parte di stagione non all’altezza della prima, dove raccoglie solo 5 punti a fronte dei 25 ottenuti nei primi 9 gp, inoltre va a secco di punti per 7 gare consecutive.

Perez: vince il confronto in qualifica 11-7, salta una gara ma fa più punti (14) rispetto a De la Rosa e Heidfeld che si erano divisi la seconda Sauber nel 2010 (in totale i due avevano fatto 12 punti.

Voti di depailler on tyrrell p34

Force India: voto 6,5. Il team non naviga nell’oro ma si è ben comportato durante l’anno grazie anche a due piloti veloci. Nessuno si aspettava la vittoria da loro ma la scuderia indiana è stata una solida realtà tra i team di seconda fascia e spessissimo a punti

Sauber voto 6: ci si aspettava di più dalla scuderia elvetica, specialmente perchè ha a bordo due piloti come Kobayashi e Perez, ma la mancanza di fondi sicuramente ha inciso sullo sviluppo della vettura.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...