Sprint Cup – Daytona Preseason Thunder day 3, ultimo giorno di test in vista della Great American Race

Pubblicato: 15 gennaio 2012 da Giannazzo in nascar
Tag:, , , , , , , , ,

Credit: Jared C. Tilton/Getty Images for NASCAR

Con la terza giornata di test sul Daytona International Speedway, utile a sperimentare ulteriori aggiustamenti regolamentari in vista della 500 miglia del prossimo 26 febbraio, si è concluso il Daytona Preseason Thunder.

Le vetture della Sprint Cup hanno testato in pista alcuni ulteriori aggiustamenti regolamentari imposti dalla NASCAR, per verificare la possibilità di contenere le velocità medie sul giro intorno alle 200 miglia orarie, pur limitando al massimo l’utilità del tandem drafting. I restrictor plates sono tornati ad essere quelli provati giovedì, da 29/32esimi di pollice, è stata ridotta a 21psi la soglia di entrata in funzione della valvola di sfogo del radiatore e la superficie della presa d’aria anteriore è stata ulteriormente ridotta, con evidenti effetti sulla capacità delle auto di rimanere a lungo “incollate”.

Come prevedibile, le velocità sono calate, ma il divario tra tandem e gruppo di vetture è tornato ad ampliarsi leggermente, pur se la massima “durata” del tandem sembra essersi leggermente ridotta, portando a switch più frequenti.

Nella sessione mattutina, la coppia formata da Kasey Kahne e Jeff Gordon ha girato a 201,545 miglia orarie, mentre durante la sessione di pack drafting del pomeriggio lo stesso Jeff Gordon ha portato la Chevrolet Impala #24 dell’Hendrick Motorsports a 200,562 miglia orarie, circa un miglio orario in meno rispetto a quanto fatto segnare utilizzando il tandem drafting.

Le stock cars sono riuscite a girare tranquillamente raggruppate, senza evidenziare particolari problemi di surriscaldamento o stabilità. L’unico incidente della giornata è avvenuto mentre le auto viaggiavano in pack, quando Juan Pablo Montoya ha avuto uno scarto improvviso verso sinistra e ha colpito Dale Earnhardt Jr, il quale è partito in testacoda ed ha coinvolto Jeff Burton. Prove concluse per il pilota delle Chevy #31 del Richard Childress Racing, mentre Earnhardt è riuscito a riportare la sua vettura ai box ed è tornato poi in pista, ma stavolta al volante della #48 di Jimmie Johnson, allo scopo di valutare alcune differenze costruttive tra le due auto.

Credit: Jared C. Tilton/Getty Images for NASCAR

“Sono costruite diversamente e hanno voluto che guidassi l’auto di Jimmie per vedere cosa ne pensavo” ha dichiarato il pilota id Kannapolis. “Sono due tipi di vetture assolutamente diversi e si comportano diversamente. Ci sono vantaggi e svantaggi in entrambe, ma l’auto di Jimmie era davvero buona”.

Positive le reazioni dello staff tecnico della NASCAR. “Una volta andati via di qui, ovviamente spenderemo molte energie nell’analizzare i dati che abbiamo raccolto durante questa settimana” ha detto il direttore della Sprint Cup, John Darby. “Analizzeremo tempi sul giro e velocità e osserveremo le riprese video. Vorrei definire il pacchetto di regole per Daytona il primo possibile ed essere sicuro che i team abbiano il tempo di adattarsi a tutto”.

“Sono stati dei test proficui e abbiamo raccolto molte informazioni” ha dichiarato il Vice President of Competition, Robin Pemberton. “Quando siamo venuti qui, sapevamo che c’erano dei punti da chiarire e dobbiamo sistemarli raccogliendo le nostre informazioni e preparando i nostri piani definitivi per le Speedweeks. Posso dire che in sostanza tutto sta procedendo secondo programma”.

Anche Brad Keselowski si è detto ottimista riguardo alla limitazione del tandem drafting: “AJ (Allmendinger) ed io siamo riusciti a percorrere molti giri oggi e mi sento a posto per la 500 miglia” ha detto. “Sta diventando più difficile andare a coppie e forse vedremo del pack drafting quando torneremo. Oggi siamo andati molto forte in gruppo”.

La palla ora passa alla NASCAR, che dovrà trovare un difficile equilibrio tra velocità in pista e spettacolo, ma sembra aver individuato una strada per accontentare i fans, che chiedono a gran voce il ritorno all’antico.

Stay Tuned!

commenti
  1. […] di pollice e una valvola di sfogo del radiatore impostata a 25psi, esattamente come durante l’ultimo giorno di test di gennaio. E’ confermato anche lo spoiler “basso” visto durante il Preseason Thunder, […]

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...