F1, Indignati a giorni alterni?

Pubblicato: 19 gennaio 2012 da peppe1981 in formula 1
Tag:, , , , , ,

Come sicuramente ricorderete lo scorso anno il Gp del Bahrain, inizialmente inserito in calendario come gara inaugurale della stagione, fu prima rimandato e poi definitivamente cancellato a causa dei moti di protesta che si erano scatenati nel piccolo regno del Golfo Persico, in continuità con le rivolte che avevano interessato numerosi paesi del Nord Africa e del Medio Oriente e passate alla storia come “Primavera Araba”.
Il campione del mondo 1996 Damon Hill coraggiosamente aveva invitato la F1 a tenere un alto profilo morale e, quindi, a non recarsi per protesta in Bahrein.
A distanza di un anno il figlio di Graham compie un bel 180 gradi e sostiene che la F1 può andare in Bahrein “con la coscienza pulita” (centra forse il fatto che l’inglese ha appena firmato per l’emittente Sky per seguire i Gran Premi?).
Peccato che diverse associazioni per i diritti umani la pensino diversamente assicurando che la situazione politico-sociale sia ancora instabile e ricordando che un rapporto indipendente ha prodotto prove di violazioni dei diritti umani che le stesse autorità locali non hanno potuto negare.
Il timore di queste associazioni è che il Gp sia strumentalizzato dalla famiglia reale per dare al mondo una falsa immagine di un paese normalizzato, per cui la F1 dovrebbe rifiutare di prestarsi a questa sorta di propaganda di regime.
Il magazine settimanale di un noto sito internet italiano del settore titola “Formula vergogna” chiedendosi in prima pagina se “team e piloti hanno una coscienza”.
Ciò che noi qui ci chiediamo, venendo poi all’interrogativo del titolo, è: dov’è questa indignazione, dove sono le stesse associazioni umanitarie,quando la F1 va a correre in paesi dove i diritti umani e le libertà fondamentali non sono riconosciute o garantite in tutto o in parte? Perchè non ci si indigna quando la F1 va nella Cina della censura, nell’India dei contadini cui vengono espropriati i possedimenti per costruire il circuito ricevendone in cambio indennizzi da fame, nella Turchia delle discriminazioni e repressioni delle minoranze etniche e linguistiche (denunciate dal Consiglio d’Europa per il razzismo e l’intolleranza -ECRI-)?
Perchè nessuna associazione fa sentire la propria voce quando la F1 conclude accordi per andare a correre in Russia (che secondo la Corte Europea per i diritti dell’uomo è il secondo paese europeo con più violazioni dopo la già citata Turchia) o in Texas (lo stato americano che detiene il record di esecuzioni capitali quando la pena di morte è espressamente vietata dalla nostra costituzione)?
Perchè nessuno dice niente sul fatto che in Ungheria è in atto una svolta autoritaria ad opera del presidente Orban cui l’Unione Europea ha reagito aprendo per il momento solo una procedura d’infrazione,ma riservandosi di applicare la procedura prevista dall’articolo 7 del Trattato di Lisbona?
Mai nella sua storia l’Unione europea ha fatto ricorso all’articolo 7,considerandolo un’extrema ratio cui fare appello nei casi più gravi di violazioni dei principi fondanti della stessa Unione.
Il solo fatto che se ne consideri l’applicazione dà l’idea della gravità della situazione, emblematica poi la circostanza che la condotta di Orban sia stata condannata a livello europeo dalle forze politiche di tutti gli schieramenti.
Eppure ci sembra che nessun opinionista e nessuna associazione abbia invitato la F1 a boicottare il Gp di Budapest.
Per carità lungi da noi asserire che la F1 e lo sport in generale debbano vivere sotto una campana di vetro ignorando le vicende del mondo o nascondendo la testa sotto la sabbia, ma un pò di coerenza non farebbe male onde evitare di atteggiarsi ad indignati solo quando fa più comodo o solo quando ce se ne ricorda.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...