F1 TEAMS SOTTO LA LENTE: HRT E VIRGIN MARUSSIA

Pubblicato: 23 gennaio 2012 da Depailler on Tyrrell P34 in fia, formula 1, FOTA, segnalazioni
Tag:, , , ,

Analisi peppe1981

Hrt: 0 punti come nel 2010 e ancora undicesimo posto nei costruttori con un tredicesimo posto come risultato migliore in gara (l’anno scorso era stato un quattordicesimo posto), in qualifica ottiene un ventunesimo posto come risultato migliore (nel 2010 era stato un ventesimo), come nel 2010 anche nel 2011 non supera mai la q3.
Per verificare eventuali progressi  rispetto alle vecchie squadre calcoliamo il distacco medio del suo pilota meglio piazzato in q3 rispetto all’ultimo pilota piazzato in q2 in 4 gp esemplificativi (Montercarlo,la pista più lenta, Monza,la  pista più veloce, Australia,la prima o una delle prime gare dell’anno, e Abu dhabi,l’ ultima o una delle ultime gare dell’anno) nel 2010 e poi nel 2011: nel 2010 questo distacco medio era di 3.23 secondi, nel 2011 sale a 4.098 secondi.
Per verificare eventuali progressi  rispetto alle squadre di vertice  calcoliamo il distacco medio del suo pilota
meglio piazzato in q3 rispetto alla pole sempre negli stessi 4 gp nel 2010

e poi nel 2011: nel 2010 questo distacco medio era di 5,467 secondi, nel 2011 sale a 6.987 secondi.
Per verificare eventuali progressi  rispetto alla migliore delle nuove squadre (Caterman-Lotus) calcoliamo il distacco medio del suo pilota in q3 rispetto al miglior tempo ottenuto da  un pilota Caterman-Lotus  in q3
sempre negli stessi 4 gp nel 2010 e poi nel 2011: nel 2010 questo distacco medio era di 1.505 secondi, nel 2011 sale a 2.369 secondi.
La nostra analisi, per quanto semplificata, mostra che nel 2011 la Hrt ha peggiorato su tutta la linea essendo aumentato il gap tanto dai primi, tanto dagli ultimi delle vecchie scuderie, tanto dalla  Caterman-Lotus.
N.b. le Hrt non hanno partecipato alle qualifiche di Montecarlo per la nostra analisi abbiamo utilizzato i tempi che avevano ottenuto nella terza sessioni di prove libere, tempi ottenuti con gomme extra soft e con poca benzina dunque assimilabili ad un tempo di qualifica)

Piloti: impresentabile Kartikeyan che perde nettamente il confronto con Liuzzi precedendolo in gara, ritiri esclusi, solo una volta e perdendo il confronto in qualifica 7-1, ma si rifà parzialmente nel gp di casa precedendo Ricciardo. L’australiano perde il confronto in qualifica con Liuzzi (6 a 4 per l’italiano: formalmente,però, il confronto si chiude 5 a 5 perché Liuzzi in Germania, pur avendo fatto segnare un tempo più veloce, parte dietro Ricciardo dovendo scontare una penalità di 5 posizioni per aver sostituito il cambio))  ma lo precede in gara 6 volte su 10.

Marussia Virgin: 0 punti come nel 2010 e ancora dodicesimo posto nei costruttori con un 14esimo posto come miglior risultato in gara (come nel 2010), in qualifica ottiene un 20esimo posto come miglior risultato (nel 2010 era stato un sedicesimo), non spera mai la q3 ( nel 2010 c’era riuscita 2 volte).
Per verificare eventuali progressi  rispetto alle vecchie squadre calcoliamo il distacco medio del suo pilota meglio piazzato in q3 rispetto all’ultimo pilota piazzato in q2 in 4 gp esemplificativi (Montercarlo, pista più lenta, Monza, pista più veloce, Australia,la prima o una delle prime gare dell’anno, e Abu dhabi,l’ ultima o una delle ultime gare dell’anno) nel 2010 e poi nel 2011: nel 2010 questo distacco medio era di 2.238 secondi, nel 2011 sale a  2.621 secondi.
Per verificare eventuali progressi  rispetto alle squadre di vertice  calcoliamo il distacco medio del suo pilota meglio piazzato in q3 rispetto alla pole sempre negli stessi 4 gp nel 2010 e poi nel 2011: nel 2010 questo distacco medio era di 4.474 secondi, nel 2011 sale a 5.509 secondi..
Per verificare eventuali progressi  rispetto alla migliore delle nuove squadre (Caterman-Lotus) calcoliamo il distacco medio del suo pilota in q3 rispetto al miglior tempo ottenuto da  un pilota Caterman-Lotus  in q3
sempre negli stessi 4 gp nel 2010 e poi nel 2011: nel 2010 questo distacco medio era di 0.513 secondi, nel 2011 sale  a 0.914 secondi.
Dunque per la Virgin vale lo stesso discorso fatto per la Hrt: aumenta il gap tanto dai primi, tanto dagli ultimi delle vecchie scuderie, tanto dalla  Caterman-Lotus.
Piloti: D’Ambrosio figura in classifica davanti a Glock per via  di un 14esimo posto come miglior risultato contro un 15esimo di Glock,ma il tedesco vince il confronto in qualifica  14 a 5 e precede il compagno di squadra in gara 10 volte su 19 (formalmente il confronto in qualifica 15 a 4 perché in Turchia D’Ambrosio pur avendo ottenuto un tempo migliore parte dietro Glock a causa di una penalizzazione).

Qualche dato che può aiutare a capire come sono cambiati i rapporti di forza nel 2011 rispetto al 2010e se e come è cambiato il livello medio del campionato.
La F1 con il nuovo punteggio premia con punti i primi dieci per un totale di 101 punti (25+18+15+12+10+8+6+4+2+1=101), dato che le gare sono 19 i punti distribuiti sono 19*101= 1919 punti.
A sua volta questi 1919 punti sono stati cosi distribuiti :alla  Red Bull 650 (cioè il 33.87%, nel 2010 era stato il 25.95%: ), alla Mc Laren 497( il 25.89% , nel 2010 era stato il 23.69%), alla Ferrari  375( il 19.54%, nel 2010 era stato il 20.64%), alla Mercedes 165 (l’ 8.60% , nel 2010  l’11.15),  alla Renault  73 (il 3.8%, nel 2010 era l’8.49), alla Force India (il  3.6% ,costante rispetto allo scorso anno), alla Sauber 44 (il 2.29%, costante rispetto al 2010), alla Toro Rosso 41 (il  2.13%, nel 2010 era lo 0.68%), alla Williams 5 (lo 0.26%,nel 2010 era  il 3.6%), Lotus,Virgin e Hrt zeo come nel 2010.
Dunque rimangono costanti Force India,Sauber,Lotus, Virgin e Hrt,salgono Red Bull, Toro Rosso, e McLaren, scendono Ferrari, Mercedes, Renault e Williams.
Nel 2010 i tre top team  assorbivano da soli il 70.28% dei punti , nel 2011 addirittura il  79.3%, questo vuol dire che tre squadre da sole prendono quattro quinti dei punti in palio (lasciando le briciole agli altri) e nel 2011 la distanza degli inseguitori è ulteriormente aumentata.
Di converso nel secondo gruppo (Mercedes, Renault, Force India, Sauber, Toro Rosso  e Williams) nel  2011 c’è stato più equilibrio: la varianza dei punti ottenuti da queste 6 squadre si dimezza  passando dal valore 4919.14 del 2010 al valore 2448.17 del  2011,ciò vuol dire che all’interno di questo gruppo di squadre le prestazioni si sono molto livellate e compattate tra loro.
N.b.:La varianza è un indice statistico che in parole povere ci consente di capire come gli elementi di un gruppo si distribuiscono intorno ad un valore medio: facendo un esempio molto banale se prendo 4 ragazzi alti il primo 1.78,il secondo 1.79, il terzo 1.81 e il quarto 182 la loro altezza media è 1.80 e la varianza è pressocchè zero perché tutti i ragazzi del gruppo ha un’altezza molto vicina al valore medio discostandosene al max di 2 centimetri, questo vuol dire che il gruppo è molto omogeneo e il valore medio è estremamente “rappresentativo”, viceversa se prendiamo un gruppo di 4 ragazzi alti il primo 1.60, il secondo 1.70, il terzo 1.90 e il quarto 2 metri la loro altezza media è sempre 1.80 –come nel primo caso- ma qui la varianza è molto più accentuata  e infatti l’altezza media è poco rappresentativa del campione perché si discosta anche di 20 centimetri dai valori effettivi, questo vuol dire che il gruppo è estremamente eterogeneo: dunque più la varianza è minore maggiore sarà l’omogeneità del gruppo, nel caso della F1 la varianza dal 2010 al 2011 dimezza addirittura e quindi il gruppo di squadre considerate ha avuto prestazioni molto più omogenee nel 2011 che nel 2010: spero di essere stato sufficientemente comprensibile.
Infine le squadre di terza fascia (lotus, Virgin e Hrt), come evidenziato dall’analisi dei distacchi medi, si sono ancora più allontanate sia dei tre top team, sia dalle squadre del secondo gruppo, inoltre all’interno di questo gruppo a sua volta Virgin e Hrt si sono allontanate dalla Lotus.
Insomma, volendo fare un parallelo calcistico, la F1 nel 2011 può essere paragonata ad un campionato di Serie A in cui una squadra ha vinto nettamente lo scudetto e altre due squadre ha ottenuto con largo anticipo il  piazzamento Champion’s, molto staccato c’è un secondo gruppone di squadre al suo interno molto livellato che lotta per piazzamento in europa league e comunque per una salvezza estremamente tranquilla, perché alle spalle c’è, staccatissimo e sempre più staccato rispetto all’anno prima, un terzo gruppetto di squadra che è destinato alla retrocessione.

VOTI  depaillerontyrrellp34

Hrt voto 4: fin troppo bravi ad uscire dal 107% solo alla prima gara. La macchina è vecchia di due anni e di sviluppi non se ne vedono…quanto potranno andare avanti cosi?

Virgin Marussia voto 2. Il voto peggiore a loro perchè avrebbero le possibilità per fare molto meglio eppure le buscano pure dalla HRT. Hanno in Glock uno dei piloti più validi della F1 ma la vettura è veramente scarsa…almeno in HRT è la stessa da due anni. Basteranno i capitali russi e la partnership con McLaren per risorgere? Io se fossi in Glock mi cercherei un’altra scuderia.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...