La FIA dichiara illegale il “correttore d’assetto” per violazione all’articolo 3.15: dove andremo a finire?

Pubblicato: 23 gennaio 2012 da corradopellegrini in fia, formula 1, FOTA, Lotus, renault, Varie
Tag:, , , , ,

Ebbene sì, siamo nuovamente al paradosso. Speravo sinceramente che la vicenda del 2006 riguardante  l’abolizione del mass-damper sviluppato dalla Renault e poi introdotto da molte altre scuderie fosse solo una brutta parentesi legata ad una infelice intepretazione del’articolo 3.15, invece a quanto pare ha creato un precedente pericoloso.
L’articolo in questione recita:

3.15 Aerodynamic influence :
With the exception of the cover described in Article 6.5.2 (when used in the pit lane) and the ducts described in Article 11.4, any specific part of the car influencing its aerodynamic performance :
– Must comply with the rules relating to bodywork.
– Must be rigidly secured to the entirely sprung part of the car (rigidly secured means not having any degree of freedom).
– Must remain immobile in relation to the sprung part of the car.
Any device or construction that is designed to bridge the gap between the sprung part of the car and the ground is prohibited under all circumstances.
No part having an aerodynamic influence and no part of the bodywork, with the exception of the skid block in 3.13 above, may under any circumstances be located below the reference plane.
 

Bene, la norma pare abbastanza chiara e potremmo tradurla in modo sintetico con un “ogni parte avente funzione aerodinamica deve essere fissata al telaio della vettura e non può avere nessun grado di libertà (quindi,di fatto, deve restare immobile).” Il vero problema a mio avviso non è quindi tecnico ma quasi filosofico/semantico e sta tutto nell’interpretazione di ciò che nella vettura ha “funzione aerodinamica”.  Essendo una vettura un corpo che si muove in un fluido tutto ha funzione aerodinamica, dagli alettoni alle ruote passando per i condotti di raffreddamento e i gas combusti del motore fino ad arrivare al casco del pilota. Dunque, cosa dobbiamo fare? Eliminare anche i gradi di libertà dati dal collo umano?! Il casco ha eccome funzione aerodinamica e si è visto da come negli ultimi anni diverse ditte produttrici abbiano studiato le forme dei nuovi modelli in galleria del vento. Sono pienamente consapevole di aver scritto un’assurdità ma mio avviso è altrettanto fuori logica vietare in nome di questa norma un dispositivo che meccanicamente contrasta il beccheggio del telaio della vettura o che interagisce con le frequenze di risonanza delle sospensioni perché rendendo più stabile la vettura hanno “funzione aerodinamica”. In entrambi i casi è ancor più scandaloso che la federazione abbia dato inizialmente il benestare per poi tornare sui suoi passi dopo aver fatto investire alle scuderie milioni di euro in progettazione e sviluppo di dispositivi poi dichiarati fuori legge.
Per carità, non siamo di fronte a idee altamente rivoluzionarie: l’anti dive non è certo una novità, le sospensioni interconnesse della Mercedes ricordano le “hydrolastic” della prima Austin Mini e addirittura il principio del mass damper lo potete trovare in una qualsiasi lavatrice ma la bravura di un tecnico sta anche nell’applicare principi noti per gli scopi più disparati e togliere questa dose di “fantasia” alla formula uno non la rende di certo l’espressione dello stato dell’arte del motorismo che dovrebbe rappresentare.

Corrado Pellegrini

commenti
  1. FANGIO43 scrive:

    Grazie per l’esauriente spiegazione! La domanda successiva che viene in mente è “Dobbiamo aspettarci l’immancabile faida o si può considerarla solo una fase di…preriscaldamento finchè non arriva qualcosa di più grosso”?

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...