Bilancio positivo al termine della prima giornata di test di Rubens Barrichello al volante di una monoposto IndyCar: il brasiliano ha completato 94 giri sul tracciato corto di Sebring per una distanza totale di circa 150 miglia (nel video in alto il primo out-lap) con tempi molto interessanti.
Secondo i dati ufficiosi Rubens avrebbe girato a pochi decimi da Tony Kanaan, il pilota titolare del team KV Racing, grande amico dell’ex pilota della Williams e maggiore artefice di questo test.
Kanaan, sempre secondo rilevamenti non ufficiali, è stato il più veloce di giornata, ricordiamo che in pista erano impegnati anche Servia (Lotus), Ryan Hunter-Reay e James Hinchcliffe (Andretti/Chevrolet), e il trio Penske Briscoe, Castroneves e Power (Chevrolet).
Barrichello ha dichiarato: “Mi sento come un bambino. Mi potete chiamare debuttante, anche se sono 33 anni che faccio questo lavoro. E’ stata davvero una bella giornata con il team KV Racing Technology. Questa mattina ho cercato di capire la macchina senza fare niente di stupido,perchè ovviamente l’ultima cosa che volevo era stamparla contro il muro.. E’ una monoposto molto diversa rispetto a quelle che ero abituato a guidare, ma ho avuto ottime sensazioni.E’ stata una giornata positiva e produttiva, abbiamo provato set-up differenti e penso che siamo andati bene con tutte le soluzioni. Al momento sono veramente felice e mi piace quello che ho visto. Ho ancora tanta passione per la velocità e dentro mi sento giovane. Bisogna solo vedere cosa succede. Ho bisogno di parlare con la mia famiglia e con Jimmy (Vasser il proprietario della squadra n.d.r)”.
Kanaan è rimasto impressionato dalle prestazioni di Barrichello, infatti ha commentato: “Beh non c’è molto da dire. Rubens è venuto qui per la prima volta, è salito in macchina e dopo solo 20 giri faceva già i miei stessi tempi! Le sue doti e la sua esperienza ci hanno aiutato a confermare la bontà di alcune idee che avevamo in mente per questo test, quindi è stato molto positivo averlo con noi.Il suo futuro ora è nelle sue mani. Per il momento era solo un invito per scoprire la macchina e aiutarci con il suo feedback. Cosa succederà dopo dipenderà da lui.”
I due brasiliani sono amici di lunga data, si conoscono da circa 30 anni, si chiamano tra loro fratelli (come possiamo vedere dal video in basso nel quale commentano insieme la giornata), Rubens è il padrino di Leonardo, figlio di Tony, il quale a sua volta è il padrino di uno dei figli di Barrichello.
I due qualche anno fa si scambiarono il casco per un giorno: Barrichello disputò il Gp di Montecarlo con il casco di Kanaan, mentre quest’ultimo, quella stessa giornata, corse la 500 miglia di Indianapolis con il casco di Rubens.
Al termine della sessione di test i due amici sono andati a cena insieme a Castroneves,Power e Servia (cosa che difficilmente si verificherebbe in F1 e che ci conferma che nelle corse americane c’è un’atmosfera diversa, che qui da noi si è perduta).
Anche Jimmy Vasser, campione Cart 1996 e proprietario del team insieme a Kevin Kalkhoven, ha ricavato impressioni positive, lasciando chiaramente intendere che ha ancora due sedili da assegnare e le porte per Barrichello sono aperte.
“Siamo molto soddisfatti di questo test.” ha sottolineato Vasser.”Questa era la prima volta per Rubens in IndyCar e credo che si sia molto divertito. Anche noi ci siamo molto divertiti a lavorare con lui. Ma soprattutto se questo è l’effetto che lui ha su Tony dobbiamo trovare un modo per tenerlo con noi.”
Evidentemente Vasser ha notato che la presenza di Barrichello ha avuto un influsso positivo su Kanaan, del resto lui stesso ha sperimentato la convivenza in squadra con un amico fraterno quando correva insieme ad Alex Zanardi nel dream-team Ganassi.
Lo stesso Randy Bernard, CEO dell’IndyCar, ha seguito il test con molto interesse tanto da dirsi pronto ad aiutare Barrichello nel suo possibile approdo nella categoria, dal momento che è nell’interesse e nella storia del campionato stesso attrarre piloti famosi, come accaduto nel passato con Emerson Fittipaldi e Nigel Mansell.
Oggi seconda giornata di test che vedrà impegnati in pista anche Justin Wilson (Dale Coyne Racing), Mike Conway (A.J. Foyt Racing), Dario Franchitti e Scott Dixon (Target Chip Ganassi Racing), Graham Rahal (Service Central Chip Ganassi Racing) and Charlie Kimball (Novo Nordisk Chip Ganassi Racing).

commenti
  1. Fangio43 scrive:

    Caro il mio Barrichello……. nessuno, ma proprio nessuno, ma proprio nessunissimo si deve permettere di pronunciare la frase “HO OTTIME SENSAZIONI”! Questa frase appartiene ad Alonso…. lasciamo che porti sfortuna SOLO a lui! Peppe, secondo te ho commentato la F1? Se ti sembra che sto per farlo…… chiama il moderatore! Ci potrebbe essere lavoro per lui! Però, come attenuante, confesso che alcuni giorni fa ho avvistato una “giugulare” in cui avrei affondato i dentini con mucho gusto e, dopo un po’, mi si è acceso anche il cerchietto luminoso sopra la testa! Resistere, resistere, resistere!

  2. depaillerontyrrellp34 scrive:

    ;-D

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...