Sprint Cup – Un nuovo team acquista il materiale Red Bull e ingaggia Landon Cassill per tutta la stagione

Pubblicato: 10 febbraio 2012 da Giannazzo in nascar
Tag:, , , , , , , ,

fonte immagine: speedweek.ch

Secondo quanto inizialmente riportato da Dave Moody di Sirius XM e poi confermato dallo stesso Cassill in un’intervista allo stesso Moody, un nuovo team ha acquistato il materiale dell’ex Red Bull Racing e sta lavorando incessantemente per presentare due vetture al via della Daytona 500.

La nuova struttura, di cui al momento non si conosce nemmeno il nome, sarebbe stata fondata da ex-socio di minoranze del TRG Motorsports, Ron Devine, in collaborazione con alcuni ristoranti Burger King, ed avrebbe acquistato le vetture #83 e #93 (ex #4), appartenute al defunto team Red Bull, per allestire due vetture da schierare in tutti gli appuntamenti della Sprint Cup 2012.

Il 22enne Landon Cassill, Rookie Of The Year della Nationwide Series nel 2008, è il primo pilota ad assicurarsi un sedile della nuova compagine, quello della #83, rinunciando ad accordo già raggiunto con il Front Row Motorsports per disputare un calendario parziale.

“Annunceremo una sponsorizzazione a breve” ha detto il pilota originario dell’Iowa. “A questo punto, posso dire che Doug Richert sarà il crew chief ed Harry McMullin il General Manager. […] (I nuovi proprietari) hanno lasciato il TRG alla fine dello scorso anno. Vogliono correre nel modo giusto e farlo in modo efficiente. Sanno quali sono gli obiettivi da raggiungere”.

Cassill è reduce da una stagione travagliata, in cui è riuscito a disputare 32 delle 36 gare del calendario, spartite tra il Germain Racing ed il Phoenix Racing, con un 12esimo posto nella gara di giugno sul Michigan International Speedway come miglior risultato. La nuova sistemazione gli garantirà un posto sulla griglia di partenza della 500 miglia di Daytona in virtù dei punti accumulati da Brian Vickers durante il 2011 al volante della Toyota Camry #83.

“Abbiamo un posto in griglia garantito per la Daytona 500 ed è una cosa fantastica” ha dichiarato Cassill. “E’ una grandissima opportunità per me”. 

La corsa contro il tempo per essere pronti per Daytona è dunque cominciata e il lavoro procede incessantemente presso l’ex-sede del Randy Moss Motorsports a Statesville, North Carolina.

“Stanno lavorando per mettere sotto contratto il secondo pilota e ci sono ragazzi davvero bravi che cercano un volante. […] E’ stato difficile tenere tutto nascosto. Hanno preso un sacco di decisioni prima che la notizia si diffondesse e sfuggisse al loro controllo. Stanno lavorando duro, 12 o 14 ore al giorno, sette giorni la settimana. Fortunatamente Red Bull ha costruito ottime macchine, che ci hanno dato l’opportunità di mettere insieme il programma in fretta. Ci sono molte altre cose in ballo di cui non possiamo ancora parlare, ma ci stiamo lavorando”.

Il team potrebbe chiamarsi BK Racing, in onore dei ristoranti Burger King coinvolti nell’operazione, mentre Brian Vickers e Travis Kvapil sono i principali candidati per il sedile della #93, anche se il nome di Kvapil sembra essere quello più probabile.

Stay Tuned!

Gian Luca Guiglia

 

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...