Matthew Stockman/Getty Images for NASCAR

Seconda parte della carrellata sui principali team che prenderanno parte alla Sprint Cup 2012 con programmi completi o parziali. Per chi volesse, qui trovate la prima parte della preview.

NEMCO Motorsports (Toyota) *

#87 Joe Nemechek – AM FM Energy LLC/?
#97 Bill Elliott – ??

Il veterano pilota/owner di Lakeland, Florida, ha disputato tutte e 36 le gare della Sprint Cup 2011 parcheggiando molto rapidamente la sua Toyota per incassare qualche migliaio di dollari da reinvestire nel programma della Nationwide Series, dove ha ottenuto un 14esimo posto nella generale con 1 top-5, e probabilmente farà la stessa cosa anche quest’anno. In occasione della 500 miglia di Daytona il team schiererà anche la vettura #97 per Bill Elliott.

Penske Racing (Dodge) ****

#2 Brad Keselowski – Miller Lite
#22 A.J. Allmendinger – Shell/Pennzoil/AAA

Il team Penske ha perso nel corso dell’invero Kurt Busch e il suo crew chief Steve Addington, il primo scaricato per ovvi motivi e il secondo passato allo Stewart-Haas Racing per lavorare al fianco di Tony Stewart. Al posto di Busch è arrivato A.J. Allmendinger, che ha iniziato ottimamente la stagione 2012 con una vittoria alla 24 ore di Daytona e punta a dare una svolta in positivo alla sua carriera, che manca ancora di una vittoria. Confermato invece in toto il team della Charger #2, con Keselowski che proverà ad assumere il ruolo di leader all’interno della squadra e puntare direttamente al titolo, dopo gli ottimi risultati dello scorso anno.

Phil Parsons Racing (Ford)*

#98 Michael McDowell – ??

Probabile stagione da start&parker per Michael McDowell, al volante della Ford del neo-costituito Phil Parsons Racing.

Phoenix Racing (Chevrolet)***

#51 Kurt Busch – TAG Heuer/Hendrickcars.com

Netto salto di qualità per il team di James Finch, che ingaggia un Kurt Busch in cerca di riscatto dopo essere stato appiedato dal Penske Racing in seguito all’ennesima sfuriata. Il pilota è sicuramente di quelli fortissimi ed ha portato anche l’appoggio indiretto del team Hendrick, che fornirà il materiale “clienti”, ma il segreto starà tutto nel contenere il carattere a dir poco “esuberante” del campione 2004 della Sprint Cup. L’obiettivo sarebbe portare a casa almeno una vittoria, ma difficilmente Kurt si accontenterà.

Richard Childress Racing (Chevrolet) ****

#27 Paul Menard – Menards
#28 Kevin Harvick – Budweiser/Rheem/Jimmy John’s
#31 Jeff Burton – Caterpillar/General Mills/BB&T
#33 Elliott Sadler/Brendan Gaughan/Austin Dillon –  General Mills/Kroger Chevrolet/South Point Hotel & Casino/American Ethanol

La situazione economica negativa si è fatta sentire anche in casa RCR. Partito Clint Bowyer alla volta del Michael Waltrip Racing, Childress schiererà la Chevy #33 in un calendario part-time, che al momento ha gli unici punti fissi nelle prime 5 gare, per le quali il posto in griglia è garantito dalla classifica Owners. A Daytona correrà Sadler, poi prenderà il volante Gaughan. Nel corso della stagione potrebbe disputare qualche gara anche Austin Dillon. Jeff Burton cercherà di rifarsi dopo un 2011 decisamente deludente, mentre la punta di diamante del team resta Kevin Harvick, terzo in classifica negli ultimi due anni e deciso a dare l’assalto al titolo con un nuovo crew chief, Shane Wilson.

Richard Petty Motorsports (Ford) ***

#9 Marcos Ambrose – Stanley Black & Decker/DeWalt/Stanley/Kwikset
#43 Aric Almirola – Smithfield Foods/STP/U.S. Air Force

Marcos Ambrose, vincitore della sua prima gara in Sprint Cup lo scorso anno e autore di una stagione solida, ripartirà con l’ambizione di conquistare un posto nella Chase For The Cup e conquistare almeno un’altra vittoria. Al suo fianco non ci sarà più AJ Allmendinger, accasatosi al Penske Racing, ma Aric Almirola, preferito a sorpresa per il volante della Fusion #43. Almirola punterà a sfruttare al meglio un’occasione che potrebbe essere l’ultima per affermarsi in Sprint Cup.

Robby Gordon Motorsports (Dodge) **

#7 Robby Gordon – Speed Energy Drink

Deciso ridimensionamento per il programma di Robby Gordon, che proverà a qualificarsi a Daytona e probabilmente proverà a correre qualche gara su stradale. Se per Daytona la qualificazione dipenderà solo parzialmente dal rendimento del pilota, Robby resta sempre uno che a Sears Point e Watkins Glen può fare molto, molto bene. Poche gare ma buone?

Robinson-Blakeney Racing (Toyota) *

#49 JJ Yeley – America Israel Racing

Nuovo team per JJ Yeley, che dovrebbe affrontare tutta la stagione al volante della Toyota del Robinson-Blakeney Racing, team che affronta per la prima volta la Sprint Cup dopo diversi anni in Nationwide Series. L’obiettivo dovrebbe essere un posto nei top-35 e la vettura si segnala come quella con la livrea più controversa.

Roush Fenway Racing (Ford) ****

#16 Greg Biffle – 3M
#17 Matt Kenseth – Valvoline/Zest/Ford Ecoboost/Best Buy
#99 Carl Edwards – Fastenal/Best Buy/UPS/Kellogg’s/Cheez-it/Aflac/Subway
#6 Ricky Stenhouse Jr. (part-time) –  Ford Eco Boost

Anche per Jack Roush si è reso necessario un ridimensionamento dei programmi a causa del disimpegno di diversi sponsor e non è un caso che la maggior parte di essi si siano concentrati su Carl Edwards, anche se solo per poche gare. Edwards, uno dei favoriti per il titolo nonché il testimonial perfetto, si giocherà il tutto per tutto, cercando di conquistare qualche vittoria in più che potrebbe essere determinante nella lotta al titolo. Biffle ha mancato la Chase nel 2011 e punterà a rilanciarsi, mentre Matt Kenseth sarà la solita macchina da punti, concreto ma poco appariscente, e Roush sarebbe stato disposto a schierarlo anche senza sponsorizzazioni. Chiuso invece il team della Fusion #6 a causa dell’abbandono di UPS. Il sedile sarà occupato, almeno a Daytona, da Ricky Stenhouse Jr., grazie all’intervento diretto di Ford, ma non ci sono notizie su ulteriori impegni.

Stewart-Haas Racing (Chevrolet) ****

#14 Tony Stewart – Office Depot/Mobil 1/Burger King
#39 Ryan Newman – U.S. Army/Haas Automation/Tornados/Quicken Loans/Outback Steakhouse/Aspen Dental

Il team del campione in carica, forte del materiale fornito dall’Hendrick Motorsports, si è decisamente rafforzato durante l’invero, con l’inserimento di Greg Zipadelli e Steve Addington, due dei migliori tecnici di tutta la NASCAR. Stewart proverà a confermarsi e sarà un osso durissimo per tutti, mentre Newman potrebbe riconfermarsi nella Chase. Il team SHR ha anche aggiunto una vettura per Danica Patrick e David Reutimann (che prenderà il volante quando Danica non parteciperà), schierandola in collaborazione con il Tommy Baldwin Racing. Smoke alla prova del nove come owner.

Tommy Baldwin Racing (Chevrolet)**

#10 David Reutimann/Danica Patrick – Godaddy/??
#34 Dave Blaney – Ollie’s Bargin Outlet/Accell Construction

Due auto stabilmente in pista per il Tommy Baldwin Racing, anche grazie al supporto dello Stewart-Haas Racing, che potrebbe consentire al team di piazzare due vetture all’interno della top-35 tra gli Owners. Se dalla Patrick non ci si possono aspettare miracoli, la gara in cui fare meglio è sicuramente la 500 miglia di Daytona, Reutimann è un pilota solido, che potrebbe ritrovare lo smalto di qualche anno fa (2 vittorie tra il 2009 e il 2010) e mettere in cascina fieno importante. Blaney è un veterano che può stare tranquillamente nella top-30.

Wood Brothers Racing (Ford)**

#21 Trevor Bayne – Motorcraft/Quick Lane

13 gare sono decisamente poche per Trevor Bayne, che al momento non ha fondi sufficienti nemmeno per proseguire in Nationwide Series, ma sono quello che passa il convento. Il vincitore della 500 miglia di Daytona 2011 non affronterà nemmeno il Budweiser Shootout e dovrà ricavare il più possibile da un programma limitato, sperando che qualche sponsor si faccia avanti nel corso della stagione. Peccato perché il piede c’è e il ragazzo è già un beniamino del pubblico.

BK Racing? (Toyota)**

#83 Landon Cassill – Burger King
#93 David Reutimann/Travis Kvapil – Burger King

Il neonato team BK Racing, sempre che questo sia il nome definitivo, ha acquistato tutto il materiale del defunto Red Bull Racing e sta lavorando alacremente per essere pronto al via di Daytona. Al volante della #83 ci sarà Landon Cassill, che si trova davanti a un’occasione d’oro, mentre la #93 sarà guidata da David Reutimann in Florida e poi da Travis Kvapil. Considerando i tempi ristretti, almeno all’inizio sarà difficile vedere buoni risultati, ma le vetture sono buone e dei piazzamenti interessanti non sono da escludere.

 

Stay Tuned!

Gian Luca Guiglia

 

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...