Dopo la pausa di mercoledi’, sono ripresi ieri i test IndyCar sul tracciato di Sebring: è la volta dei piloti del secondo gruppo con il team Ganassi subito sugli scudi.
Scott Dixon è risultato il più veloce al mattino con il tempo di 51.96 (primo ed unico a scendere sotto i 52 secondi in questi 3 giorni), mentre Franchitti, dopo aver trovato il giusto feeling con la vettura (sulla Dallara dello scozzese è stato montato uno speciale kit che gli permetterà di continuare a frenare col destro, mantenendo una sua consolidata abitudine) si è progressivamente avvicinato ai tempi del team-mate chiudendo alle sue spalle staccato di 173 millesimi e risultando il più rapido del pomeriggio. Gli altri piloti Ganassi compaiono in sesta (Rahal) e nona posizione (Kimball).

Se nei primi due giorni avevano svettato i motori Chevrolet, nella terza giornata la situazione si è capovolta con i propulsori Honda ad occupare cinque delle prime sei posizioni.
La buona notizia è che il piu’ veloce tra i Chevy è Rubens Barrichello (immagine in alto), terzo e vicinissimo a Franchitti, autore di ben 59 giri solo nel pomeriggio.
Prosegue bene,quindi, il lavoro di apprendistato del brasiliano, che nella fattispecie si è avvantaggiato della circostanza di aver già conosciuto la pista in un test precedente.
Più in difficoltà i suoi compagni di squadra Viso (settimo) e soprattutto Kanaan (decimo), ma proprio Barrichello, nel confermare che nel team KV Racing c’è totale condivisione dei dati e della telemetria, ha sottolineato che il connazionale è stato afflitto da problemi tecnici.
Positivi in quarta e quinta posizione Conway (Foyt) e Sato (Rahal-Letterman -tra l’altro nel box,immagine in basso, si è visto Filippi, che raggiungerà in pista il giapponese a partire da Indianapolis-), mentre buono l’esordio del campione Indy Lights Josef Newgarden,undicesimo, che ha girato per la prima volta con la Dallara Dw12 del team di Sarah Fisher.
Servia,dodicesimo, è il migliore pilota Lotus con Katherine Legge quattordicesima (finalmente il team Dragon ha ricevuto i motori -si parla di un ritardo dei pagamenti- potendo quindi scendere in pista) e Tagliani,alle prese con problemi al sistema drive-by-wire dell’acceleratore, ultimo.
Sorpresa in casa Andretti, che ha schierato per un test conoscitivo la brasiliana Ana Beatriz, tredicesima, mentre Carpenter (specialista degli ovali) è quindicesimo.
A seguire la lista dei tempi:
Pos Driver Team/Car Time Gap
1. Scott Dixon Ganassi DW12-Honda 51.9674s
2. Dario Franchitti Ganassi DW12-Honda 52.1401s + 0.1727s
3. Rubens Barrichello KV DW12-Chevrolet 52.2228s + 0.2554s
4. Mike Conway Foyt DW12-Honda 52.2230s + 0.2556s
5. Takuma Sato Rahal DW12-Honda 52.4111s + 0.4437s
6. Graham Rahal Ganassi DW12-Honda 52.4956s + 0.5282s
7. EJ Viso KV DW12-Chevrolet 52.6317s + 0.6643s
8. JR Hildebrand Panther DW12-Chevrolet 52.6868s + 0.7194s
9. Charlie Kimball Ganassi DW12-Honda 52.9339s + 0.9665s
10. Tony Kanaan KV DW12-Chevrolet 53.2012s + 1.2338s
11. Josef Newgarden Fisher DW12-Honda 52.2013s + 1.2339s
12. Oriol Servia Dreyer & Reinbold DW12-Lotus 53.3479s + 1.3805s
13. Ana Beatriz Andretti DW12-Chevrolet 54.1478s + 2.1804s
14. Katherine Legge Dragon DW12-Lotus 54.5918s + 2.6244s
15. Ed Carpenter Carpenter DW12-Chevrolet 54.6490s + 2.6816s
16. Alex Tagliani BHA DW12-Lotus 56.0766s + 4.1092s

commenti
  1. Fangio43 scrive:

    Ma guarda un po’… il mio Barrichello!—–FINGERS CROSS—–

  2. tylermets scrive:

    io ho una curiosità questi test della indy sono aperti al pubblico? se si non è che sapete quanto costa il biglietto? questo perchè al mugello per i test della F1 vogliono 32 euro per la tribuna e 22 per il prato, prezzi da folli per dei test… (in spagna volevano 15 euro..)

    • peppe1981 scrive:

      ciao tylermets, dunque il test di sebring è aperto al pubblico (come generalmente accade per gli altri test indycar) e nella fattispecie specifica il prezzo d’ingresso è di 10 dollari (al cambio attuale parliamo di 7 euro e 58 centesimi).
      Potrebbe essere interessante sapere che i prezzi dei biglietti della 500 miglia di Indianapolis (gara) partono appena da 30 dollari (cioè 22.74 euro) per arrivare ad un massimo di 150 dollari (cioè 113.71 euro). Il biglietto per assistere alle prove libere costa 10 dollari (7.58 euro), per le qualifiche 15 dollari (11.37 euro), per il Carburation Day 20 dollari (15.16 euro).
      Lascio a voi il paragone con la F1 e relative considerazioni….

  3. RN80 scrive:

    così colorate le auto sembrano molto belle, sono meno goffe delle prime uscite in nero carbonio!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...