Guest Post – Jimmie Johnson: “Tony in restart era imprendibile!”

Pubblicato: 13 marzo 2012 da Giannazzo in nascar
Tag:, , ,

Christian Petersen/Getty Images

Nuovo post di Federico Floccari, che ci racconta le impressioni di Jimmie Johnson dopo la gara di Las Vegas.

La Kobalt Tools 400 è stata una gara contraddistinta nei primi 200 giri da long run in bandiera verde ma, negli ultimi 50 giri, ha visto una caution dopo l’altra che hanno portato a un duello Stewart-Johnson nel finale. Proprio Jimmie Johnson, secondo al traguardo, ha dato una sua versione della corsa durante la conferenza stampa post-gara.

Domanda: Jimmie, prestazione straordinaria del tuo team oggi, cosa ne pensi degli ultimi giri e soprattutto degli ultimi restart?

Risposta: “Innanzitutto, dobbiamo andare fieri su come abbiamo gareggiato oggi. Guarda i nostri pit-stop e soprattutto quanto siamo stati veloci in pista! Con 2 pit stop alla fine, abbiamo montato un set di gomme ma non mi sono trovato molto bene e abbiamo perso qualche posizione ma , togliendo questo piccolo inconveniente, la macchina è stata piuttosto veloce, quasi quanto quella di Tony. Per quanto riguarda Tony, niente da dire, è stato veloce tutto il giorno e negli ultimi 2 restart era imprendibile. Al penultimo restart ho fatto un errore e Tony mi è volato via. Al restart successivo pensavo di aver fatto una buona partenza, ma mi è di nuovo andato via facilmente. La mia unica possibilità era quella di passare all’esterno ma non ne ho avuto l’opportunità.” 

D: Sembrava che nessuno potesse passare il leader. Cosa ne pensi a riguardo?

R: “Non so quale sia stata la media di gara, ma ti posso assicurare che stavamo volando! Andare in testa era molto difficile, infatti passare Kenseth non è stato per nulla facile e ti do ragione pienamente, nel mezzo del gruppo era veramente difficile stare. Il leader, perciò, ne era molto avvantaggiato. Comunque, nei short run, si poteva fare di più. Ecco perchè sono contrariato su come ho sfruttato i restart”.

I restart sono stati un punto chiave della vittoria di Tony. Non c’è dubbio che Tony sia stato fantastico ma Jimmie poteva fare di più secondo l’opinione di molti.

D: Puoi parlare brevemente dei restart? Tony Stewart ti ha accusato di essere stato un pò scorreto nei suoi confronti.

R: “Non credo sia stato scorretto. E’ il leader a dettare il ritmo. Normalmente si segue il ritmo che la pacecar impone e, quando la pacecar se n’è andata, ho seguito il ritmo che Tony aveva. Tu non vedi chi ti sta di lato quindi è normale che stai un pò più dietro per vederlo… quindi penso che mi sia atteggiato normalmente”.

Intanto il Martedì decisivo in cui ci sarà il verdetto dell’appello chiamato dal team di Johnson, accusato di aver preparato una macchina con carenature dei montanti non regolari nel weekend di Daytona, si avvicina e lo stesso Jimmie non si dimostra molto preoccupato del verdetto perchè sa di avere una buona macchina.

D: Quarto e secondo da quando ti hanno penalizzato. Ti senti come se fossi tornato veramente in pista mentre il “fatidico” Martedì si avvicina?

R: “Si, voglio dire, abbiamo lavorato intensamente durante la off-season per migliorare la nostra macchina, per renderla più stabile e costante in velocità e sopratutto per guidarla bene, così da non spingerla al limite. Abbiamo raggiunto l’obiettivo che ci eravamo prefissati. Abbiamo testato a Nashville e anche a Disneyworld. Questi test ci hanno dato un prodotto migliore, per cui sono molto contento. A Daytona non abbiamo concluso molto bene e non è che potessimo fare molto. Ora andiamo a Bristol dove nelle ultime gare disputate siamo andati molto bene”.

Con la gara di Las Vegas, la NASCAR si trasferisce nel Tenneseee, precisamente nella Thunder Valley. I piloti saranno chiamati  a compiere una gara molto ardua per un totale di 500 giri su un ovale di poco più di mezzo miglio, Il Bristol Motor Speedway, altrimenti detto “NASCAR Coliseum”.

Federico Floccari

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...