Guest Post – Al via la SuperStars 2012, l’anno della definitiva consacrazione?

Pubblicato: 17 marzo 2012 da Giannazzo in superstars
Tag:, , , , , , , , , , ,

fonte immagine: superstars.it

Con questo post diamo il benvenuto a bordo a Massimiliano Palumbo, che esordisce parlandoci della Superstars. Buona Lettura🙂
Presentata ieri a Milano la stagione 2012 dell’International SuperStars Series, che punta sempre più a diventare il DTM di matrice italiana. Emblematico il claim che la accompagna: the state of art of world car racing.

Nove gli appuntamenti in calendario, per 18 gare da 25 minuti più un giro ciascuna, che porteranno il carrozzone della SuperStars in giro per l’Europa fino alla tappa finale di Sentul, in Indonesia. Se venissero confermate tutte le preiscrizioni di dicembre, 34 berline con motore v8 da 500 cavalli si daranno appuntamento per il primo di Aprile all’autodromo di Monza. Di primo piano, come ormai consuetudine, il parterre. Ai “soliti” Morbidelli (Audi RS5), Herbert (auto da definire), Biagi (Bmw M3) si aggiungeranno Mika Salo e Christian Fittipaldi, che si alterneranno sulla Maserati Quattroporte dello Swiss Team, e direttamente dalla Formula 1, Vitantonio Liuzzi, al via con una Mercedes AMG della Caal. Ad attenderli a braccia aperte ci saranno i paraurti di, tra i tanti, Francesco Sini con la Chevy Lumina del Solaris Motorsport, il sempreverde Max Pigoli con la Jaguar e, in attesa di conferma, Gigi Ferrara con la sua inseparabile AMG azzurra della Caal Racing. In trattativa per un’ulteriore Mercedes ci sarebbe anche il top gun delle vetture turismo, Fabrizio Giovanardi. Record è il numero di marchi rappresentati, più o meno ufficialmente, ben 9: Bmw con la M3 berlina e coupè, Maserati con la Quattroporte, Mercedes con la C63 AMG, Porsche con la Panamera, Jaguar con la XFR, Lexus con la IS-F, Chrevolet con la Lumina, Audi con la RS4 (team Durango) e RS5 (team ufficiale), Cadillac con la CTS-V. Interessante, e molto, il premio per il miglior Rookie: una stagione completa in AutoGP.

Se queste sono le note positive quella agrodolce è la diretta tv su Rai Sport. Se da un lato la notizia è decisamente positiva perchè da una bella visibilità alla categoria, dall’altra bisognerà fare i conti con la qualità del servizio di mamma Rai. Troppe volte lo scorso anno siamo rimasti con l’amaro in bocca per la qualità delle telecronache (ma se il metro di giudizio nella tv di stato è Mazzoni…) e per gli spostamenti d’orario improvvisi e mai portati alla conoscenza degli spettatori. Due anni fa, su La7, si campava decisamente meglio.
Veniamo quindi alle note dolenti. Due sono i punti da “sistemare”: il primo, ci piacerebbe conoscere, prima dell’inizio del nuovo campionato, il Campione 2011. Perchè la pista aveva decretato Bertolini e la Maserati campioni, ma sull’esito del campionato pende il ricorso di Gigi Ferrara e della Caal Racing che giudica non regolare la Quattroporte. Siamo a 2 settimane dall’inizio del campionato 2012, quello 2011 è finito a Novembre, forse è arrivato il momento di prendere una decisione.
Il secondo punto è una conseguenza del primo e del fatto di correre con vetture derivate dalla serie. La SuperStars è un campionato molto affascinante, ad alto tasso d’adrenalina. 20\30 macchine a schieramento pronte a prendersi a sportellate fan sempre effetto, e se i piloti sono del livello di quelli sopracitati il mix è perfetto. Ma occhio che il giocattolo rischia di rompersi. Sono tanti i malumori tra addetti ai lavori per presunti favori all’uno o all’altro. Purtroppo correndo con vetture derivanti dalle versioni stradali non è possibile stilare un regolamento “fisso”, ma bisogna correggerlo qui e la, dando ad uno e togliendo all’altro, per permettere a vetture diversissime di giocarsela alla pari. Perchè una Maserati Quattroporte avrà anche una vagonata di cavalli, ma è costruita per essere un salotto, discorso opposto per una Bmw M3 che invece è stata concepita per i cordoli. Trovare il bandolo della matassa non è semplice immagino, però si sentono troppo spesso lamentele al riguardo. Qualcuna costruita ad arte, qualcuna meno. Confido in Flammini e nel suo staff, perchè se han creato e fatto crescere tanto la SuperBike, riusciranno anche con la SuperStars, che in fondo è lo stesso concetto applicato alle auto.
In attesa dell’entry list ufficiale, alla prossima!


Massimiliano Palumbo

commenti
  1. mfabio83 scrive:

    spero pure io in un 2012 meno litigioso su regolamenti etc… tra CAAL che lamenta le presunte irregolarità delle Maserati, idem l’anno primo con la Panamera della N Technology, la MRT by Nocentini che per “eccessivo scrupolo” al regolamento ha visto la stupenda IS-F sempre ferma ai box.
    Spettacolo comunque garantito e che attrae ottimi nomi noti e lancia giovani verso campionati mondiali +/- importanti (Cerqui con Roal in WTCC)

  2. 27rosso scrive:

    Resto scettico su questa categoria, ogni anno è quello della consacrazione che non arriva mai.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...