La gara australiana che ha aperto il mondiale 2012 è l’occasione per noi di Motorsportrants di inaugurare una nuova rubrica nel nostro (vostro) blog: le pagelle del Gran Premio.
A dare i voti ai piloti (con un occhio anche alle scuderie) saranno i nostri depaillerontyrrellp34 e peppe1981, ognuno dei quali redigerà la propria valutazione personale. Questo in modo da presentare un’analisi il più possibile completa ed eterogenea, portatrice di punti di vista diversi e -perchè no- talvolta anche opposti, com’è nel nostro spirito di punto d’incontro e di confronto tra appassionati di motorsport.
E proprio in virtù di questo spirito vi invitiamo a commentare e a dirci la vostra.
Dopo il salto le nostre pagelle.
Le pagelle di depaillerontyrrellp34:

Vettel 7: zitto zitto raccoglie più del possibile…
Webber 5: spiegategli che il 2011 è finito
Button 9: …10 se avesse fatto la pole
Hamilton 7,5: soffre il degrado delle gomme…e potrebbe spedire un manuale di guida a Petrov per imparare a parcheggiare visto che la sc gli rovina la gara
Alonso6: da 4qualifica+8gara diviso2…10 invece per la foto su twitter del bicchiere
Massa 3: qualcuno gli spieghi che per mantenere la famiglia esistono anche altre categorie
Rosberg 5: aveva mandato il fratello a melbourne dai…
Schumacher 7: sente aria di prime file e lui torna ad essere il kaiser
Raikkonen6: sarebbe 7,ma l’errore in qualifica pesa
Grosjean 5: gare come questa non si buttano via
Kobayashi 7: il drs lui ce l’ha nel piede
Perez 6,5: raccoglie il massimo dalla sauber
Di resta4: c’era a Melbourne?
Hulkenberg 5: per la qualifica poi vedi sopra
Ricciardo 6: crescerà
Vergne 6: non son che dire
Maldonado: 9 perché ieri è stato fantastico anche nel botto…
Lalli Senna2: pretendere di avere il coltello dalla parte del manico con il team che fu di suo zio lo puoi anche fare, ma non solo guidando bene al simulatore
Kovalainen5 : gli manca già Jarno
Petrov 5: 10 rubli in più per un servosterzo nuovo non li aveva?
Glock sv: che spreco…un talento che stiamo perdendo…lo riconosceremo solo per la bellissima fidanzata tra poco
Pic sv: chi?
Kartikeyan sv: come sparare sulla croce rossa
De la rosa sv: come sopra

Le pagelle di peppe1981

Vettel: 9. Gli abbiamo visto fare più escursioni e controlli al limite in Australia che in tutto il 2011, segno che la RedBull 2012 è più “terrestre”, ma lui rimedia da campione vero con un ottimo secondo posto.
Webber 7: Molto bene in qualifica dove senza kers mette dietro Vettel, poi solita partenza negativa che lo fa sprofondare indietro. Interessante l’ultimo stint sul ritmo dei migliori.
Button: 9.5. Vittoria,giro più veloce, gara gestita con la solita intelligenza e maturità. Ma Jenson non è solo saggio, è anche incredibilmente veloce.Brucia Hamilton al via e Vettel in ripartenza,vince il primo derby in casa McLaren, con la pole avrebbe meritato il 10 e lode.
Hamilton: 7,5:Vanifica la fantastica pole con una partenza non perfetta, subisce il ritmo di Button, ma è anche penalizzato da alcuni episodi (traffico, safety car), che gli fanno perdere la seconda posizione. .
Alonso:8.5: Il voto è la media tra il brutto errore in qualifica che gli pregiudica la top ten e una gara coriacea e combattiva. Buona partenza e primi due stint positivi, dopo la safety car vede impotente i primi andarsene via e si deve difendere da Maldonado.
Massa: 4. Nelle sue intenzioni il 2012 dovrebbe essere l’anno del riscatto. Lo inizia beccando un secondo in qualifica da Alonso e concludendo una gara anonima con un incidente con Bruno Senna.
La Ferrari non è competitiva ma il suo rendimento è largamente insufficiente.
Rosberg: 5. Pasticcia in qualifica con una macchina finalmente competitiva almeno sul giro secco, in gara si perde alla distanza complice una Mercedes ancora mangiagomme,nel finale getta via il piazzamento a punti con un incidente in bagarre.
Schumacher: 7,5. Il voto premia l’ottima qualifica (quarto, miglior piazzamento in griglia della “seconda carriera”), la buona partenza e la prima fase di corsa in zona podio,poi il cambio dice stop.
Raikkonen:8. Anchi qui il voto è un compresso tra la brutta qualifica e l’ottima gara che lo vede concludere settimo. Nota di colore: mi fa’ un pò sorridere la redazione di Sportmediaset,che Terruzzi e Capella in testa, lo ha sempre denigrato e ora propone il sondaggio “rivorresti Kimi al posto di Massa?”.
Grosjean: 7.5. Voto alto soprattutto per l’ottima qualifica e la bella rivincita personale che si è preso.
Sbaglia la partenza e poi un incidente di gara lo estromette nelle fasi iniziali.
Kobayashi: 8. Spettacolare, ma concreto. Dove c’è bagarre, una staccata da tirare al limite, un contatto ruota a ruota, lui c’è sempre. Ma ne esce sempre indenne e spesso vincitore: sesto alla fine.
Perez: 8.5. Come lo scorso anno ripete la tattica dell’unica sosta. Si dimostra intelligente e accorto nella gestione della gara, gentile sulle gomme ed efficace nei tempi.Conclude ottavo e la Sauber è l’unico dei non top team a portare due macchine a punti.
Di resta: 6.5. Chiude la zona punti approfittando bene delle ultime fasi convulse, dopo una gara vissuta appena fuori la top ten. In qualifica,però, Hulkenberg aveva mostrato ben altro passo.
Hulkenberg: 6.5 ottima qualifica che lo vede entrare nella top ten vanificata, purtroppo, dal contatto multiplo al primo giro che lo estromette da una gara dove avrebbe potuto fare molto bene.
Ricciardo:7+ . Si ritrova in fondo al gruppo dopo il contatto al via con Senna. Non un grande inizio,però con un pizzico di fortuna (leggi safety car) , un buon ritmo di gara e un sapiente ultimo giro conquista il nono posto. Ma per essere da RedBull deve fare di più.
Vergne:6. Parte undicesimo e arriva undicesimo, in pratica ultimo dei non doppiati che tagliano il traguardo con macchina integra. Come debutto in sè non è malvagio, ma esattamente come per Ricciardo siamo esigenti con lui visto che, Marko docet, in RedBull si cercano piloti vincenti.
Maldonado: 7. Ottimo sia in qualifica che in gara, sovrasta Senna e mette paura ad Alonso. Uscito indenne da un contatto con Grosjean, perde un paio di posizioni, ma ritorna fortemente in gara fino all’incidente finale che gli abbassa il voto, altrimenti assai più alto.
Lalli Senna: 4. Le prende dal team mate sia in prova che in gara, è già ai box al primo giro per le riparazioni del caso dopo un contatto al via, l’incidente con Massa chiude il sipario su una gara da dimenticare.
Kovalainen: 5. Batte Petrov in qualifica (e fin qui niente di strano), poi è costretto al ritiro in gara non prima però di aver superato in regime di safety car, fatto che gli costa la penalità di 5 posizioni in griglia per la Malesia.
Petrov: 4. Dopo le strombazzanti dichiarazioni prestagionali ecco il vero Paytrov. Un pilota che non ha neanche il buon senso di parcheggiare in maniera opportuna la sua vettura. Il karma ha voluto che venisse fermato da un guasto al servosterzo che tanto ha fatto penare Trulli.
Glock: 6.5. Il voto è di stima e di incoraggiamento. La Marussia in pratica debutta direttamente a Melbourne e lui vede la bandiera a scacchi.
Pic: 5.5. A sua parziale discolpa potremmo dire che è un debuttante in F1 su un circuito che non conosce e ha pochissimi test alle spalle, ma lui o meglio i suoi sponsor hanno pagato per questo: hai voluto la bicicletta….
Kartikeyan e De la rosa: senza voto. La Hrt, a digiuno di test e incapace di completare le due vetture prima di giovedi, ha affrontato il weekend come una sorta di shake down: risultato entrambi i piloti fuori dal 107% e non ammessi alla gara, ce la faranno tra pochi giorni in Malesia?

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...