Sprint Cup – Ritoccate le regole dell’All-Star Race per premiare i vincitori dei segmenti iniziali di gara

Pubblicato: 28 marzo 2012 da Giannazzo in nascar
Tag:, , , , , ,

3/27/2012 | Harold Hinson/HHP Photos

La NASCAR ha deciso di modificare lo svolgimento dell’All-Star Race, in programma a Charlotte per sabato 19 maggio, per dare maggior risalto al vincitore di ciascuno dei 4 segmenti che compongono la tradizionale gara fuori campionato che si svolge la settimana prima della Coca-Cola 600.

La prova, che è l’equivalente dell’All-Star Game di Basket e vanta un premio da un milione di dollari per il pilota che porterà la sua vettura in victory lane, si svolge su un totale di 90 tornate del Charlotte Motor Speedway, suddivise in quattro segmenti da 20 giri, preliminari rispetto al gran finale da 10 giri che decide il vincitore. Al termine di ognuno dei primi tre segmenti ci sarà una pausa e i team potranno decidere se fermarsi o meno ai box, mentre al termine del penultimo segmento ci sarà una bandiera gialla con sosta obbligatoria, ma i team potranno scegliere se sostituire o meno le gomme, pur dovendo almeno fermare la vettura nella propria piazzola.

A partire dall’edizione 2012, i vincitori di ciascun segmento da 20 giri guadagneranno il diritto di collocarsi in testa al gruppo al momento dell’ingresso in pit road, acquisendo un vantaggio strategico importante ai fini del risultato, che dovrebbe anche ravvivare le fasi iniziali di gara e creare le condizioni per un finale entusiasmante, in cui diversi piloti potrebbero trovarsi a rimontare dalle retrovie con gomme nuove. L’ordine di uscita dalla pit road dopo l’ultima sosta sarà quello con cui le vetture ripartiranno per la sfida finale, una porzione di gara che negli ultimi anni aveva un po’ lasciato a desiderare in quanto a spettacolo.

“Questa nuova aggiunta al format di gara fornirà un ulteriore incentivo perché i piloti diano il massimo per vincere ognuno dei quattro segmenti” ha dichiarato Robin Pemberton, Vice President of Competition della NASCAR. “Rende inoltre ancora più importante il lavoro delle squadre durante i pit stop. L’aspetto di sport di squadra della NASCAR sarà più evidente che mai e preparerà ad una emozionante e una serata fantastica per i fans”

clicca per ingrandire

Non cambiano invece i criteri di qualificazione alla gara, a cui potranno accedere tutti i piloti che abbiano vinto una gara della Sprint Cup tra il 2011 e la prima parte del 2012, con l’aggiunta dei vincitori di almeno un All-Star Race nell’arco degli ultimi 10 anni. A questi si aggiungeranno i primi due classificati dello Sprint Showdown, gara preliminare da 40 giri divisa in due segmenti, che si disputerà prima dell’All-Star Race, e il vincitore di un sondaggio tra i fan, da anni appannaggio di Dale Earnhardt Jr., che dovrebbe imporsi anche quest’anno, vista l’assenza di Danica Patrick.

I piloti già qualificati per l’All-Star Race 2012 sono al momento: Marcos Ambrose,Trevor Bayne, Kurt Busch, Kyle Busch, Clint Bowyer, Carl Edwards, Jeff Gordon, Denny Hamlin, Kevin Harvick,Jimmie Johnson, Kasey Kahne, Matt Kenseth, Brad Keselowski, Mark Martin, Paul Menard, Ryan Newman,David Ragan, Regan Smith e Tony Stewart.

A fare da contorno alle gare del fine settimana, ci saranno ancora una volta la sfida dei pit stop, denominata Sprint Pit Crew Challenge e vinta lo scorso anno dai ragazzi del team della Toyota Camry #11, che si svolgerà giovedì 17 maggio, e le prove di qualificazione per l’All Star Race, in cui ogni pilota dovrà effettuare tre giri, comprendenti una sosta ai box con la sostituzione di quattro gomme. Le qualifiche si svolgeranno venerdì 18 maggio.

Stay Tuned!

Gian Luca Guiglia
twitter: gian_138

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...