Sprint Cup – Denny Hamlin emerge nel finale e vince la STP 400 davanti a Martin Truex Jr.

Pubblicato: 22 aprile 2012 da Giannazzo in nascar
Tag:, , , , , , , , , ,

Credit: Geoff Burke/Getty Images for NASCAR

Grazie ad un run finale da incorniciare, Denny Hamlin ha preceduto sul traguardo della STP 400 Martin Truex Jr, autentico dominatore della gara.

Con il successo ottenuto in Kansas, il secondo della stagione, Hamlin ha riscattato in pieno le prestazioni un po’ opache delle ultime settimane ed è diventato il secondo pluri-vincitore della stagione, insieme a Tony Stewart. Il 31enne di Tampa ha colto la sua 19esima vittoria in Sprint Cup su 291 presenze, che è anche la 56esima del Joe Gibbs Racing e rende la vettura #11 la più vincente in assoluto nella storia della NASCAR, spezzando una situazione di pareggio con la #43.

Anche la STP 400 è stata caratterizzata da poche bandiere gialle, appena 3 per un totale di 18 giri, che hanno consentito lo svolgimento di lunghi run in regime di bandiera verde. Gli avvicendamenti al comando sono stati xx tra xx piloti.

Il poleman AJ Allmendinger ha condotto le danze per i primi 44 giri, prima di rimanere senza benzina durante il primo run in regime di bandiera verde. A quel punto è salito in cattedra Martin Truex Jr, al volante della Toyota Camry #56 del Michael Waltrip Racing, che ha assommato un totale di 172 tornate in testa alla corsa, mostrando prestazioni decisamente superiori rispetto a tutti gli altri.

Nelle prime posizioni, pur senza riuscire a infastidire il leader, si sono visti anche Biffle, Kenseth, Hamlin, Kahne, Harvick, Earnhardt e soprattutto Jimmie Johnson, che per lunghi tratti è sembrato essere l’unico in grado di strappare il successo dalle mani di Truex.

In occasione della terza e ultima neutralizzazione, intervenuta al giro numero 188 sui 267 previsti, alcuni piloti, tra cui Johnson, Biffle e Kyle Busch si sono fermati per montare un set di gomme nuovo ed effettuare un rabbocco di benzina, sperando di avvantaggiarsi in vista del finale, ma la rimonta da centro gruppo ha praticamente vanificato il vantaggio prestazionale e l’ultima tornata di soste in verde, a poco più di 40 giri dal termine, ha messo tutti nella condizione di finire agevolmente la gara.

Credit: Chris Graythen/Getty Images for NASCAR

A scombussolare i valori in campo ci ha pensato il sole, arrivato a riscaldare l’asfalto del Kansas Speedway dopo un pomeriggio interamente nuvoloso. Truex, molto veloce sulla traiettoria esterna, si è ritrovato a dover gestire una vettura decisamente sovrasterzante passando costantemente a pochi centimetri dalle barriere SAFER e ha dovuto alzare i propri tempi di quasi un secondo al giro, mentre Hamlin, favorito da due modifiche al setup azzeccate alla perfezione da Darian Grub, è riuscito a ricucire il gap che lo separava dalla Toyota #56 e a passare in testa con un bel sorpasso all’interno in curva 2 a 31 giri dal termine.

Johnson, che si era issato in terza piazza e puntava a regalare la tanto attesa vittoria numero 200 al team Hendrick, ha avuto anch’egli problemi di sovrasterzo e ha iniziato ad andare relativamente di conserva verso il podio.

Truex invece non si è arreso e, complice qualche altra nuvola, ha spremuto tutto quello che ha potuto dalla vettura, rifacendosi sotto a Hamlin. Negli ultimi tre giri, il pilota di Mayetta, New Jersey, ha tentato due volte una manovra da urlo in curva 3 e 4, gettandosi all’interno della Toyota #11 e uscendo in derapata sul rettilineo principale, ma non è bastato e Denny Hamlin è passato per primo sotto la bandiera a scacchi.

Al terzo posto si è piazzato Jimmie Johnson, che si è dovuto accontentare dell’ennesima top-5 di questa stagione e tornerà alla carica a Richmond, sempre sperando di regalare la vittoria numero 200 a Rick Hendrick. La Chevy #48 ha preceduto le due Ford di Matt Kenseth e Greg Biffle, mentre Kevin Harvick, Dale Earnhardt Jr., Kasey Kahne, Carl Edwards e Kyle Busch hanno completato la top-10.

Credit: John Harrelson/Getty Images for NASCAR

Diversi piloti soprattutto nel team Hendrick e nel Michael Waltrip Racing, hanno sofferto di problemi al motore, probabilmente anche a causa di un nuovo rapporto finale del cambio adottato dalla NASCAR per la gara del Kansas e del tempo nuvoloso, foriero di velocità più elevate. A soffrire di questi problemi sono stati, tra gli altri, Jeff Gordon, Mark Martin, Clint Bowyer e Kurt Busch.

“Forse è stata una coincidenza, ma la nostra vettura è sembrata decisamente migliorare quando è uscito il sole” ha detto Hamlin. “Mi è sembrato di perdere molto grip, ma direi che è successo anche agli altri. La #56 era decisamente superiore e noi avevamo bisogno di un qualche tipo di cambiamento. Quando è nuvoloso, con più grip, questa è una pista dove è molto importante stare davanti, mentre con il sole le cose secondo me cambiano, il pilota può fare di più, cambiare traiettoria e andare a cercarsi il grip.”

“E’ stata la disperazione” ha detto Truex del suo ultimo tentativo di sorpasso. “Ho provato a fare qualcosa, ma non c’erano possibilità che andasse bene. Non sono sicuro di cosa sia accaduto con l’ultimo set di gomme. La macchina è andata benissimo per tutto il giorno e all’improvviso, con l’ultimo treno, ho avuto un sovrasterzo micidiale per i primi 20 giri del run. Se possiamo lamentarci del secondo posto, direi che come team stiamo facendo bene.”

La classifica di campionato vede sempre Greg Biffle al comando, con 312 punti. Al secondo posto sale Martin Truex Jr (297), che scavalca Matt Kenseth (295) e Dale Earnhardt Jr. (291). Denny Hamlin (289) sale al quinto posto, davanti a Kevin Harvick (287), Jimmie Johnson (275), Tony Stewart (265), Carl Edwards (251) e Ryan Newman (249).

Subito dopo la gara al Kansas Speedway sono immediatamente iniziati i lavori di stesura di un nuovo manto d’asfalto, che aggiungerà un ulteriore elemento di incertezza all’appuntamento del 21 ottobre, in piena Chase For The Cup.

Ordine d’arrivo della STP 400

1 4 11 Denny Hamlin FedEx Ground Toyota 267 47 4 128.6 $248,691 Running 2 32
2 6 56 Martin Truex Jr. NAPA Auto Parts Toyota 267 44 2 142.6 $209,399 Running 4 173
3 15 48 Jimmie Johnson Lowe’s Chevrolet 267 42 1 121.5 $185,121 Running 1 2
4 18 17 Matt Kenseth Ford EcoBoost Ford 267 41 1 110.2 $166,521 Running 2 2
5 17 16 Greg Biffle 3M Novec 1230 Ford 267 39 102.1 $119,135 Running
6 2 29 Kevin Harvick Rheem Chevrolet 267 38 109.0 $146,771 Running
7 7 88 Dale Earnhardt Jr. Diet Mountain Dew/National Guard Chevrolet 267 37 108.8 $104,060 Running
8 9 5 Kasey Kahne Farmers Insurance Chevrolet 267 36 101.5 $100,410 Running
9 21 99 Carl Edwards Aflac Ford 267 36 1 87.7 $133,301 Running 1 1
10 25 18 Kyle Busch M&M’s Toyota 267 34 90.6 $135,343 Running
11 11 2 Brad Keselowski Miller Lite Dodge 267 34 1 90.3 $121,405 Running 1 2
12 39 42 Juan Pablo Montoya Target Chevrolet 267 33 1 83.3 $121,101 Running 2 4
13 23 14 Tony Stewart Office Depot/Mobil 1 Chevrolet 267 31 78.8 $133,335 Running
14 36 1 Jamie McMurray McDonald’s Chevrolet 266 30 73.6 $114,018 Running
15 3 20 Joey Logano The Home Depot Toyota 266 29 68.2 $91,160 Running
16 28 9 Marcos Ambrose DeWalt Ford 266 28 72.4 $109,393 Running
17 14 51 Kurt Busch Phoenix Construction Services, Inc. Chevrolet 266 27 85.1 $107,593 Running
18 19 27 Paul Menard Menards/Zecol Chevrolet 266 26 65.1 $88,785 Running
19 10 12 Sam Hornish Jr.(i) SKF Dodge 266 0 73.0 $76,610 Running 1 7
20 13 39 Ryan Newman Haas Automation Chevrolet 265 24 76.0 $122,018 Running
21 20 24 Jeff Gordon Drive to End Hunger Chevrolet 264 23 76.5 $124,396 Running
22 12 31 Jeff Burton Caterpillar Chevrolet 264 22 65.0 $118,285 Running
23 26 43 Aric Almirola STP Ford 264 21 59.8 $116,546 Running
24 29 78 Regan Smith Furniture Row/Farm American Chevrolet 263 20 55.5 $103,443 Running
25 35 93 Travis Kvapil Burger King Real Fruit Smoothies Toyota 263 19 50.9 $101,743 Running
26 40 13 Casey Mears GEICO Ford 263 18 43.9 $90,018 Running
27 22 38 David Gilliland Front Row Motorsports Ford 263 17 50.5 $87,607 Running
28 42 32 Reed Sorenson(i) @TMone We Drive Sales/FAS Lane Ford 263 0 42.1 $86,035 Running
29 16 10 David Reutimann Accell Construction Chevrolet 262 15 57.7 $77,460 Running
30 27 34 David Ragan Barrett-Jackson Ford 262 14 42.9 $78,710 Running
31 31 49 JJ Yeley JPO Absorbents Toyota 261 13 33.7 $74,010 Running
32 1 22 AJ Allmendinger AAA Dodge 257 13 1 74.8 $124,535 Running 1 44
33 5 55 Mark Martin Aaron’s Dream Machine Toyota 255 11 84.1 $76,085 Engine
34 32 83 Landon Cassill Burger King Real Fruit Smoothies Toyota 214 10 42.2 $99,980 Running
35 30 47 Bobby Labonte Reese Towpower Toyota 132 9 54.9 $81,460 Engine
36 8 15 Clint Bowyer 5-hour Energy Toyota 125 8 64.9 $100,474 Engine
37 33 36 Dave Blaney Tommy Baldwin Racing Chevrolet 82 7 35.9 $72,780 Vibration
38 24 30 David Stremme Inception Motorsports Toyota 80 6 31.2 $72,553 Overheating
39 38 26 Josh Wise Morristown Driver’s Service Ford 65 5 36.4 $69,700 Rear Gear
40 37 98 Michael McDowell Curb Records Ford 58 4 39.1 $69,550 Overheating
41 41 87 Joe Nemechek AM/FM Energy Wood & Pellet Stoves Toyota 47 0 27.4 $69,400 Vibration
42 43 19 Mike Bliss(i) Humphrey Smith Racing LLC Toyota 27 0 29.0 $69,275 Brakes
43 34 23 Scott Riggs North TX Pipe Chevrolet 18 1 29.3 $69,640 Rear Gear

Stay Tuned!

Gian Luca Guiglia
twitter: gian_138

commenti
  1. […] un report completo della gara, con le dichiarazioni dei protagonisti, andate qui Rate this: Share this:EmailTwitterFacebookMoreStampaRedditStumbleUponDiggLike this:LikeBe the […]

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...