Imola, gli highlights e una piccola polemica su Kristonfferson

Pubblicato: 24 aprile 2012 da Massimiliano Palumbo in AUDI, chevrolet, italia da corsa, MERCEDES, mercedes, superstars, v8, V8 Supercars, youtube motorsportrants
Grazie all’ottimo lavoro di FG Group, che si sta impegnando davvero tanto nella promozione del campionato, possiamo goderci i migliori momenti delle due appassionanti gare di Imola!

Gara 1

Gara 2


Come si nota nell’ultimo video, gara 2 vede vincitore Johan Kristonffersson con la vettura che emette una gran quantità di fumo bianco. In realtà quel fumo bianco è olio che viene bruciato e va a depositarsi sulla pista. A questo proposito è nata una piccola polemica sul comportamento dello svedese, che ha compiuto due giri in queste condizioni.

Vitantonio Liuzzi, ritirato in gara 2 e quindi non direttamente interessato, ha rilasciato questa dichiarazione: “Johan Kristofferson ha concluso gara 2 con un pennacchio d’olio che usciva dal suo retrotreno e non credo che sia giusto continuare a girare su una pista come quella del Santerno dove si raggiungono alte velocità, spandendo lubrificante sull’asfalto perché così si mette a repentaglio la sicurezza dei piloti. Prendere le decisioni, comunque, spettava ai commissari sportivi.

Commento pubblicato anche sulla pagina Facebook di Thomas Biagi, che, nel condividere le parole, ha aggiunto “RIPORTO LE TESTUALI PAROLE DELL’ESPERTO PILOTA TONIO LIUZZI, COME DARGLI TORTO VISTO CHE IO ERO SUBITO DIETRO“. Biagi infatti era secondo in quel momento e poteva approfittare dei guai dell’Audi, ma, probabilmente convinto che Kristonffersson si sarebbe fermato, non ha attaccato. Rimanendo sostanzialmente fregato.

Io stesso ho fatto i miei complimenti a Johan per non aver mollato, con due giri da pilota d’altri tempi. D’altra parte, però, lo svedese ha inondato la pista d’olio e questo è un fatto. E’ facile constatarlo, nelle immagini della gara si vede bene come lo stesso Biagi prenda traiettorie completamente diverse da quelle ideali per non finirci sopra rischiando di compromettere la gara, tenendosi a distanza di sicurezza dall’Audi convinto che si sarebbe fermata di li a poco. Ma ciò non è avvenuto.

Johan doveva fermarsi? Forse si, come ha fatto d’altronde Morbidelli con lo stesso identico problema. O forse, Kristonffersson ha fatto solo il suo lavoro, tenendo duro sino alla fine, una cosa a cui ormai i piloti attuali ci hanno disabituato. I commissari, invece, forse hanno peccato. Perchè se è vero che da un lato c’è una regola non scritta (quindi non obbligatoria) tra i piloti che impone loro di fermarsi nel caso in cui l’auto perda olio, dall’altra i commissari, se ne avessero ravvisato le condizioni di pericolosità, avrebbero dovuto fermare lo scandinavo almeno con una bandiera nero arancio. Ma così non è stato, Kristonffersson ha continuato senza che nessuno dalla direzione gara avesse qualcosa da obbiettare.
Forse per lo spettacolo… o forse nessuno si sarebbe mai aspettato un pilota così coriaceo.
Nessuna posizione è stata presa a riguardo, e speriamo che non venga presa ora inficiando il risultato della gara. Di certo, a Dogninton, un chiarimento sul comportamento da tenere in queste situazioni sarà d’obbligo.
mpalumbo@motorsportrants.com
Twitter: @Palumbo_Max
commenti
  1. c’ero anche io…gran giornata!

  2. ziofrango scrive:

    Kristofferson ha fatto il suo dovere, tentare di finire la gara, e la fortuna gli ha dato una piccola mano!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...