Archivio dell'autore

L’Audi R18 Ultra #3 dell’equipaggio Dumas/Duval/Gené ha vinto la 6 ore di Spa, seconda prova del Mondiale Endurance, disputatasi sabato pomeriggio sulla pista delle Ardenne. Secondo posto per la R18 e-tron quattro #1 di Fassler/Lotterer/Treluyer staccata di 46″ e rellentata da un forte sottosterzo una volta asciugata la pista. Terzo posto per la seconda R18 Ultra di Jarvis e Bonanomi, autore di una bella gara al debutto in gara con una Lmp1. Quarta piazza, e vittoria nel Michelin Green X Challenge, per la e-tron quattro #2 di Capello/Kristensen/Mcnish apparsi un po’ sotto tonodopo la vittoria alla 12 ore di Sebring. Quinta e sesta piazza, staccate di quattro e cinque giri, per le Lola del Team Rebellion. Buona prestazione per la Dome Judd del Team Pescarolo a lungo in lotta con le Lola e rallentata, nell’ultima ora di gara, da alcuni problemi che l’hanno relegata alla quindicesima posizione finale.
Annunci

Con il tempo di 2:01.579 lo scozzese Allan Mcnish ha conquistato la pole position per la 6 ore di Spa, che scatterà domani alle 14.30. Alle sue spalle si è piazzato l’italiano Marco Bonanomi al debutto con la R18 Ultra. Terza piazza per la seconda e-tron quattro che aveva dominato anche l’ultima sessione di prove libere. Chiude la seconda fila la R18 Ultra #3. Quinta piazza, e prima delle Lmp1 a benzina, la Lola del team Rebellion seguita dalla Hpd del Team Strakka. Solo nona posizione per la Dome del Team Pescarolo. In Lmp2 pole position per l’Oreca-Nissan #25 del Team Adr, seguita dalla Lola Lotus #32 e dalla Zytek del Team Jota.

In Gte-Pro pole position per la Ferrari #59 del Luxury Racing con il tempo di 2:19.770 realizzato da Fred Makowiecki. Dalla seconda posizione scatterà la 458 #51 del Team Af Corse seguita dalla sorprendente Aston Martin Vantage. In Gte-Am pole per la Porsche Imsa-Matmut guidata da Nicolas Armindo. Al secondo e al terzo posto le Ferrari dei team Af Corse #81 e Luxury Racing #58.

(altro…)

 

Sessione 1 

Nei primi 90′ disputati questa mattina, è stata la nuova Audi R18 e-tron quattro #1 guidata da Benoit Tréluyer a segnare il miglior tempo con il crono di 2’04”434 ad una media di 202.6 km/h. Vicinissima alla sue spalle l’Audi R18 Ultra di Dumas, che precede la seconda e-tron quattro. Quarta la seconda R18 Ultra guidata dai giovani Jarvis e Bonanomi. Dopo le quattro Audi si sono classificate le due Lola del Team Rebellion che hanno preceduto la Dome di Pescarolo. Sessione complicata per le Hpd e per la Oak-Pescarolo. In Lmp2 miglior tempo per l’Oreca-Nissan #49 del Team Pecom guidata da Pierre Kaffer. In Gte-Pro comanda la Ferrari 458 #51 del Team AF Corse. In Gte-Am miglior tempo di Christian Ried con la Porsche 997 del Team Felbmayer-Proton.

(altro…)

Mancano ormai poche ore all’inizio ufficiale del secondo round del Mondiale Endurance, che si disputerà sulla pista belga di Spa Francorchamps. La gara, che scatterà alle 14:30 di sabato, vedrà al via 42 auto.

Assenti, come annunciato, Toyota e la nuova Pescarolo, saranno dieci le Lmp1 al via. Atteso il debutto delle nuove Audi R18 e-tron quattro, affiancate da due R18 Ultra, completamente riviste rispetto a quelle che hanno corso e vinto la 12 ore di Sebring nel marzo scorso. Debutto anche per la Dome 102.5 del Team Pescarolo. Da non sottovalutare le due Hpd dei Team Strakka e Jrm e le nuovissime Lola B12/60 del Team Rebellion. Diciotto partecipanti in Lmp2 dove, oltre agli iscritti del Mondiale, prenderanno il via alcuni team della Elms venuti per preparare la 24 ore di Le Mans, dopo l’annullamento della gara di Zolder, inizialmente prevista per il 20 maggio. Solo cinque partecipanti in Gte-Pro dove si assisterà allo storico duello tra Ferrari e Porsche, con Aston Martin pronta a confermare le buone prestazioni della sua Vantage. Nove infine le Gte-Am che si daranno battaglia sulla pista delle Ardenne, con Ferrari e Porsche che se la dovranno vedere con le due Corvette del Team Larbre.

Chi vorrà seguire integralmente la gara potrà utilizzare i live streaming messi a disposizione dal sito ufficiale del campionato www.fiawec.com oppure da audi tv http://tv.audi.com/#/01. Per chi preferisse invece seguire la corsa in televisione, Eurosport 2 si collegherà alle 19:00 e seguirà in diretta l’ultima ora e mezza di gara. Come di consueto www.radiolemans.com seguirà live tutto il weekend. Primo collegamento previsto per le 11.45 di questa mattina per seguire le prove libere.

http://www.lemans.org/wpphpFichiers/1/1/ressources/Pdf/2012/wec/epreuves/6-hours-of-spa-francorchamps/2012_entry-list_fiawec-6-hours-of-spa-francorchamps-wec.pdf

Audi e Toyota presentano la E-tron Quattro e la Ts030 Hy in attesa della 24 Ore di Le Mans ©FIAWEC.COM

Dopo la photogallery di questa mattina, continuiamo a ricordare Michele Alboreto con le immagini delle sue due vittorie più significative: il Gran Premio di Germania 1985 e la 24 ore di Le Mans 1997. Si ringraziano ClassicF1Vids1 e Wiperm11 per i video.

Gran Premio di Germania 1985

24 ore di Le mans 1997

(altro…)

Ad undici anni da quel tragico 25 aprile 2001, tutta la redazione Motorsport Rants desidera ricordare così Michele Alboreto

Motorsportrants ha traslocato. Vi aspettiamo QUI

1981

Debutto in F1 al Gran Premio di San Marino 1981 con una Tyrrell 010-Ford

Al volante della Lancia Beta Montecarlo si classifica 8°, 2° di classe, al debutto nella 24 ore di Le Mans. Nel corso della gara divide l’auto con Facetti e Cheever

(altro…)

Il team francese, guidato dal grande Henri Pescarolo, ha annunciato in mattinata che parteciperà alla 6 ore di Spa prevista per il 5 maggio con una sola auto, la Dome 102.5. Il team ha preso questa decisione in seguito alle difficoltà incontrate nell’allestimento della nuova Lmp1, basata sulla scocca utilizzata l’anno scorso dall’Aston Martin amr-one. Il forfait impedirà al team transalpino di difendere il primo posto, nella classifica riservata ai team privati, conquistato con il 5° posto assoluto alla 12 ore di Sebring.

Marc Gené tredicesimo pilota Audi Sport

Pubblicato: 19 aprile 2012 da lemans2003 in ACO, AUDI, endurance, Mondiale endurance, peugeot, wec

Audi Sport ha annunciato che sarà il trentottenne spagnolo a sostituire, nella seconda gara del Mondiale Endurance a Spa, il tedesco Timo Bernhard, infortunatosi a Sebring in un incidente in una sessione di test successiva alla gara. Lo spagnolo, pilota ufficiale Peugeot dal 2007 al 2011 e vincitore della 24 ore di Le Mans nel 2009, disputerà la gara belga sulla R18 Ultra insieme ai francesi Dumas e Duval. E’ probabile che Gené possa disputare la 24 ore di Le Mans qualora Bernhard non fosse totalmente recuperato dall’incidente.


Nel pomeriggio di lunedì il team americano diretto da Rob e Chris Dyson ha annunciato che non prenderà parte alla classica francese prevista per il 16 e 17 giugno prossimi. Il team, che ad inizio anno aveva acquistato una nuova Lola B12/60 e disponeva di due selezioni d’ufficio per la 24 ore di Le Mans, ha preso questa decisione in seguito alle difficoltà incontrate nella ricerca di sponsor e finanziamenti per la trasferta francese. Il team avrà quindi come obiettivo 2012 quello di bissare il successo dell’anno passato nell’American Le Mans Series. La defezione del team americano fa scendere a 13 il numero delle Lmp1 in pista, mentre, con gli ingressi della Lola del Team Status e del Team Murphy Prototypes con un’Oreca, sale a 20 quello delle Lmp2 in pista.

Toyota ha annunciato in mattinata, sul proprio account twitter, il forfait per la seconda gara del Mondiale Endurance prevista per sabato 5 maggio sul circuito belga di Spa. La decisione di rinviare il debutto è stata presa in seguito all’impossibilità di riparare la scocca rimasta danneggiata la scorsa settimana in un incidente durante una sessione di test sul circuito del Paul Ricard. Il team giapponese debutterà quindi nei test ufficiali della 24 ore di Le Mans che si terranno domenica 3 giugno.

Sono state rivelate del settimanale inglese Autosport le idee proposte da Aco e Fia per il regolamento 2014 dei prototipi. Il regolamento, che verrà annunciato dettagliatamente prima della 24 ore di Le Mans di quest’anno, avrà come primo punto una riduzione delle dimensioni del 5% rispetto a quelle delle Lmp1 attuali. Per quanto riguarda la veste areodinamica si è deciso di privilegiare le coupé rispetto alle barchette, garantendo però una maggiore visibilità rispetto ai prototipi attuali. L’ala posteriore verrà ulteriormente ridotta nelle dimensioni, ma contemporaneamente ne verrà aumentata l’efficienza. Attualmente allo studio la riduzione della dimensione degli pneumatici anteriori. Novità anche per quanto riguarda la pinna posteriore le cui dimensioni dovrebbero essere ridotte senza pregiudicarne la funzione di evitare decolli. Ma la vera novità sarà l’introduzione della FORMULA BASATA SULL’ ENERGIA DISPONIBILE che imporrà ad ogni tipologia di motore una quantità massima di “energia” utilizzabile durante ogni singolo giro. I motori utilizzati però non potranno superare i 5000 cc. Questo nuovo regolamento, almeno nelle intenzioni iniziali, dovrebbe mettere finalmente alla pari i team ufficiali che stanno studiando sistemi di recupero dell’energia sempre più sofisticati, e i piccoli team che, nonostante risorse economiche inferiori, da sempre hanno dato il loro contributo nelle gare endurance.

Giusto per sorridere un po’ 😀 😀 😀

Sono andate come previsto le qualificazioni della 12 ore di Sebring, con l’Audi R18 ha confermato le prestazioni dei giorni scorsi conquistando le prime tre posizioni dello schieramento. In pole position la n.1 di Lotterer con il tempo di 1’45’’820, che abbassa la pole 2011 di circa sette decimi. Alla sue spalle l’Audi n.2 di Tom Kristensen e la n.3 di Dumas, autore di un testacoda senza conseguenze in curva 17.

In lmp2 qualifiche accorciate per l’incidente dell’Hpd del Team Level 5 e pole che  sorprendentemente va alla Morgan del team Oak. In seconda posizione l’Hpd del Team Starworks, che precede la Zytek del Team Greaves.

(altro…)

Sembra ormai un dominio incontrastato quello di Audi alla 12 ore di Sebring. Infatti nella giornata di ieri le tre R18 si sono spartite  i migliori tempi nelle tre le sessioni di prove libere che si sono disputate sul circuito della Florida.

Nella prima sessione, disputatasi nella mattinata di ieri, è stata la n.3 guidata da Loic Duval ha centrare il miglior tempo in 1’48’’626, seguita dall’Hpd di Graf e dall’Audi n.1 di Fassler. In Lmp2 miglior tempo per la Hpd del team Level 5, seguita dall’Oreca del team ADR Delta e da una seconda Hpd sempre del team americano. In Gte-Pro nove auto in un secondo e Corvette n.4 che la spunta di nove millesimi sulla Bmw n.56 e di un decimo sulla Ferrari n.51 di Af Corse. Nella categoria Gte-Am miglior tempo per la Ferrari del Luxury Racing, seguita dalla Porsche del Team Felbmayer e dalla 458 del Krohn Racing.

Nella seconda sessione, tenutasi nel pomeriggio di ieri, miglior tempo per la n.1 in 1’47’’761 seguita dalle altre due R18. In Lmp2 miglior tempo per la Hpd n.95 del team Level 5, seguita dalle Morgan dei team Conquest e Oak. In Gte-Pro miglior tempo della Ferrari n.51, seguita dalla Bmw e dalla Porsche del Flying Lizard. In Gte-Am miglior tempo per la Corvette del Team Larbre Competition seguita dalle Ferrari dei Team Luxury e Krohn.

(altro…)


Sabato pomeriggio alle 15:30 ora italiana scatterà ufficialmente la prima gara del Mondiale Endurance, che ritorna in scena dopo 20 anni di assenza. Molta attesa da parte degli appassionati che in questi ultimi anni hanno assistito a gare memorabili in Alms e Lms, ma anche alla riunificazione di Fia ed Aco che ha portato alla creazione di un vero e proprio Campionato Mondiale composto da alcune delle gare che hanno fatto la storia delle Sportscar.

Gli appassionati e non potranno seguire la 12 ore di Sebring sia in televisione sia in streaming. Eurosport International (canale 211 di SKY ITALIA) proporrà in diretta le ultime due ore e mezza di corsa a partire dall’ 1:00 nella notte tra sabato e domenica. Copertura completa dell’evento per quanto riguarda il sito ufficiale del Mondiale www.fiawec.com che trasmetterà sia le prove di qualificazione (domani sera dalle 20:20 alle 21:25) sia la gara (dalle 15:30 di sabato pomeriggio alle 3:30 di domenica mattina) con il commento di Radio Le Mans. Non resta quindi che sedersi in poltrona e godersi dodici ore che si prevedono di fuoco!

Come sempre, per seguire meglio l’evento, eccovi il link per le spotter guides di Andy Blackmore.

http://www.spotterguides.com/wp-content/uploads/2012/03/alms_12_sebring_sg_Sh1_v2.jpg

http://www.spotterguides.com/wp-content/uploads/2012/03/alms_12_sebring_sg_Sh2_v2.jpg

Inaugurazione: 1950 (nel 1953 si corse la prima gara in assoluto del Mondiale Sportscar)

Superficie: asfalto e cemento

Lunghezza: 3,7 miglia (5,95 km)

Curve: 17

Record sul giro: 1’43″274 S. Bourdais, Peugeot 908 Hdi, 2009