Archivio per la categoria ‘autosport’

CIAO ELIO!

Pubblicato: 15 maggio 2012 da Depailler on Tyrrell P34 in autosport, Autosprint, back to the future, fia, formula 1, FOTA
Tag:, , , ,

Annunci

Il pilota avignonese è stato “bacchettato” dall’autorevole sito Speed.com per la sua scarsa disponibilità con i media e i fans. Più di un decennio dopo la sua ultima gara di Formula Uno, Jean Alesi non ha ancora abbandonato l’atteggiamento che spesso deriva dall’essere un pilota di alto profilo sul più grande palcoscenico del motorsport“, ha infatti scritto il giornalista Marshall Pruett. Oltre che andare da e verso la pit lane dentro la macchina per evitare di camminare tra la folla, Alesi ha anche limitato la sua disponibilità ai media ad una piccola finestra alla fine di ogni giornata. In una pista dove è fondamentale l’interazione con i fan, un rookie si spera che faccia presto a comprendere che non solo la gente del posto non sa chi è, ma quelli che lo sanno possono velocemente rivoltarsi contro di lui se il proprio atteggiamento egoistico continua.”

Motorsportrants ha traslocato. Vi aspettiamo QUI

..Vediamo chi mi ricorda…Ah si…Fisichella che a Le Mans alla parata si nascondeva per non firmare autografi e dare la mano ai tifosi…Forse pensano di essere ancora in F1

(altro…)

Piccola premessa: per fortuna nessuno è rimasto seriamente ferito nell’incendio scoppiato a fine gara nel garage Williams. Solo danni materiali ed una monoposto, quella di Senna, completamente distrutta dal fuoco.

 

 

Motorsportrants ha traslocato. Vi aspettiamo QUI

Devo dire la verità, come detto anche dal f1 chief editor di autosport edd Straw, non pensavo di tornare a scrivere di una vittoria Williams, o almeno di farlo in questa stagione. Invece è successo, grazie ad una gara straordinaria di Pastor Maldonado che ha dimostrato il talento che ha, indipendentemente dai soldi che porta alla scuderia…solo Button Hamilton Vettel Rosberg e Schumacher penso non porti soldi ai loro team al giorno d’oggi.

Noi l’avevamo anticipato a chi ci segue nel nostro blog. La Williams ripartiva dal motore Renault, da un tecnico di primo livello, Mike Coughlan, da una pulizia interna dei grandi nomi, Sam Micheal ed Adam Parr, ma una pulizia necessaria. Perfino Patrick Head aveva fatto un passo indietro. MA Frank Williams era li al timone della squadra…sempre presente e convinto che prima o poi questo giorno sarebbe arrivato…tra la’ltro nel giorno del suo 70 compleanno…Tanti auguri Franco Guglielmi…e altri 70 di questi giorni…Già da Monaco?

Noi, nel nostro piccolo, l’avevamo anticipato…Le modifiche apportate alla Ferrari sono state minime rispetto alla mole di lavoro di altri team. Giornali e media italiani che dicevano che ci sarebbero stati guadagni di 8decimi sul giro forse guardavano ad altre squadre o scrivevano questo per compiacere certi ambienti rossi. Il fatto che la Ferrari stia ancora cercando tecnici vuol dire che il gruppo attuale non è così forte e completo come ci hanno fatto credere…Il fatto che poi i nuovi arrivi siano un tecnico greco, scartato da Newey, e probabilmente Loic Bigois, dal curriculum abbastanza penoso, a parte una esperienza positiva in Brawn, fa capire che in quel di Maranello  dal punto di vista tecnico stanno perdendo la bussola e sembrano puntare più alla quantità che alla qualità racimolando tecnici senza un progetto specifico.

Motorsportrants ha traslocato. Vi aspettiamo QUI

Oggi su gazzetta leggo dell’ennesima trovata di Maranello. Collaborazione con le università di Cambridge ed Oxford alla ricerca di tecnici aerodinamici validi…E l’italianità sventolata a destra ed a manca del presidente Montezemolo più e più volte?  Per una volta forse non conveniva fare un progetto solido, di base, con le università italiane? Vuoi vedere che i tecnici bravi ci sono solo in Inghilterra?

Per uscire dal tunnel, io penso, che alla Ferrari farebbe bene e comodo anche un po’ di onestà intellettuale dei media e della stampa italiana senza “lecchinaggi” vari. All’estero dicono chiaro e tondo come vanno le cose, qui da noi invece va sempre e tutto bene…siamo sicuri che tutto questo perbenismo faccia sempre comodo e sia utile?

Digione 79 è scolpito nella memoria di tutti gli appassionati di motori. Nato un pò per caso, causa problemi di gomme per Villeneuve e di pescaggio benzina di Arnoux (che gli faceva spegnere la vettura nella salita prima del rettifilo principale), il duello Gilles vs. Renè rimarrà una pietra miliare nella storia della F1…tanto da oscurare la prima vittoria del motore turbo da parte di Jabouille. C’è stato di tutto…staccate…ruote fumanti…sorpassi e controsorpassi.

Riviviamo quei momenti con gli highlights della BBC, l’articolo di Autosprint post gara e un pezzo di Motorsport magazine. Solo una cosa.

Come rivelato dal direttore di quattroruote Cavicchi, Arnoux aveva proposto di celebrare Gilles facendo girare a Fiorano anche la Renault assieme alla t4 per qualche giro…ma Montezemolo si è opposto. Giusto? Sbagliato? Era la festa di Villeneuve o la festa Ferrari? Il bello è che al tanto felice e sorridente Montezemolo di martedi, come detto da Marcello Sabbatini (che non aveva remore di nessuno) in una articolo dell’epoca…Villeneuve non piaceva neanche un pò..mah…misteri, oggi gli fa comodo si vede per la pubblicità.

Noi il duello lo riviviamo qui!

motorsport magazine

motorsport magazine

cover as post digione 79

cover as post digione 79

Dopo il salto video e articolo autosprint

(altro…)

Il carrozzone del mondiale di F1 torna a fare tappa in Europa e si ritrova a Barcellona. Il vero mondiale (dovrebbe) comincia(re) domenica e molti sono i team che cercano certezze nella pista catalana.

  • Ferrari: poche novità ai test ma Alonso, i tecnici, ed i giornali di settore italiani dicono che recuperanno 8 decimi e saranno velocissimi…Mah io ci credo poco in quanto le novità portate non sono entusiasmanti. Però è la gara di casa di Fernando e lui sarà aggressivo come non mai.
  • Red Bull: in cerca di certezze dopo il Bahrain…sono tornati grandi oppure è stato un caso isolato come alcune vittorie della Brabham del 1984 team campione dle mondo uscente?
  • Mclaren: muso nuovo e poco altro, sembrano sicuri del loro pacchetto. Di certo nelle trasferte extraeuropee hanno gettato al vento troppe occasioni per scappare nel mondiale
  • Mercedes: dal Mugello ne escono con le ossa rotte, non sono stati test entusiasmanti. Barcellona ci farà capire veramente dove è la casa tedesca…se può puntare al mondiale o a qualche successo di tappa. Di sicuro l’fduct in qualifica potrebbe dargli la pole
  • Lotus: si sta trasformando in cenerentola del mondiale, se i soldi non finiscono potrebbero dar fastido la davanti, non vincere il mondiale ma sicuramente rompe le uova nel paniere ai primi…
  • Sauber: tantissime novità nei test nel Mugello. La volgia di stare costantemente nei punti c’è…serve un risveglio di Kobayashi e un Perez un pò più brillante del dopo Malesia.
  • Toro Rosso,Williams,Force India:  in cerca di certezze per restare stabilmente nei punti. Force India e Toro Rosso devono cercare più costanza in gara
  • Caterham: sono incredibilemente dietro alla Marussia nel campionato. Devono trovare almeno un punto quest’anno…

Ripercorriamo con con gli articoli di autosprint dell’epoca e con le immagini della BBC la prima vittoria di Gilles!

locandina gp canada 78

locandina gp canada 78

Qui potete scaricare il pdf con gli articoli Autosprint:

gilles villeneuve canada 78

Qui il video della BBC

Piccola e simaptica iniziativa. Non ci stare bene sulla scrivania il caschetto di Gilles? Potete farlo semplicemente stampando le immagini qui sotto, in A4 o A3 ed usando forbici, colla stick e scotch. 😀 enjoy

30 anni oggi…Ma Gilles lo festeggiamo, non lo piangiamo, lo ricordiamo vivo e con la sua vettura rosa di traverso ad aggredire pista e cordoli. In questa settimana dedicheremo vari speciali a Gilles, cominciamo oggi da una fotogallery.

Motorsportrants ha traslocato. Vi aspettiamo QUI

la febbre villeneuve!

la febbre villeneuve!

l'amore di Ferrari per Gilles

l’amore di Ferrari per Gilles

primo gp di f1, silverstone 77

primo gp di f1, silverstone 77

fu scoperto e portato in Mclaren da james Hunt

fu scoperto e portato in Mclaren da james Hunt

fuji 77...l'aviatore

fuji 77…l’aviatore

dalle motoslitte a pilota fisso nel mondiale in 4 anni

dalle motoslitte a pilota fisso nel mondiale in 4 anni

(altro…)

Iniziamo oggi una settimana dedicata la mito di Gilles Villeneuve a 30anni dalla sua scomparsa…terrena…perchè nei nostri cuori è sempre vivo e presente.

Oggi vi propongo questo filmato review della sere Formula Atlantic dove esordì Gilles nel 1974 a bordo di vetture March.

I primi due anni furono costellati da numerosi incidenti e da una calsse ancora da affianare. Ma dal 1976 Gilles cominciò a vincere regolarmente aggiudicandosi i titoli 76 e 77 e destando l’interesse di James Hunt con cui gareggiò in F. Atlantic…e fu proprio il buon James Hunt..si signori, a scoprire il talento di Gilles e portarlo in f1.

Dopo il salto il video

(altro…)

Gilles era il pilota della gente. La gente aveva la febbre Villeneuve.

Fiorano è il circuito test della Ferrari…Quel circuito dove Gilles testava a fondo la meccanica della rossa, e dove si fermava con i suoi tifosi.

Jacques in onore del padre guiderà a Fiorano la T4 del 1979 appena restaurata. Ma…

Per vedere la T4 di Gilles bisognerà cercare qualche punto libero attorno all’autodromo da dietro le reti perché l’esibizione non è aperta al pubblico…ai tifosi…alla gente di Gilles.

Autosprint questa settimana ci da qualche indicazione da quale rete vedere furtivamente Jacques girare, e ci dice anche di stare attenti dove parcheggeremo l’auto…Di parcheggi ce ne sono pochi ed i vigili sono pronti a fare le multe. Avete capito?

Si. I tifosi dovranno accontentarsi di uno spiraglio da dietro la reti per vedere la mitica T4 che fu dell’aviatore. Sicuramente sponsor e affini saranno dentro l’autodromo, ma la gente di Gilles fuori, come appestati. Capisco che Fiorano non sia un circuito per il pubblico, ma in questo caso c’era tutto il tempo per potere attrezzare qualcosa per far si che i tifosi fossero vicini al mito, e non come al solito ai confini. Gilles non gradirebbe una cosa del genere, ne sono sicuro. Scommettiamo che se invece di essere in Italia, questa manifestazione fosse stata fatta, ad esempio, in Inghilterra, il rispetto per i tifosi ed il loro coinvolgimento sarebbe stato diverso?

Io la mano nel fuoco ce la metterei. Noi invece, abbiamo tanto ancora da imparare.

Motorsportrants ha traslocato. Vi aspettiamo QUI

RIVOLUZIONATA LA TOYOTA PER LE MANS! Analisi tecnica

Pubblicato: 3 maggio 2012 da Depailler on Tyrrell P34 in ACO, ALMS, AUDI, autosport, Autosprint, endurance, LE MANS, Toyota
Tag:,

Ora abbiamo capito. La toyota non correrà a Spa questo fine settimana perchè ha rivoluzionato la vettura. Girata aerodinamicamente come un calzino. In realtà la Toyota è a Spa, ma solo per una sessione fotografica e di presentazione. Dalle foto possiamo evincere i tanti micro/macro cambiamenti effettutati alla vettura. Si comincia dai fari, dalla linea dell’abitacolo con la portiera. Nuovi passaruota anteriori e posteriori. Nuovo alettone posteriore, ma sopratutto nuovo frontale con musetto rialzato, splitters tra i passatuora e prese d’aria che possono essere, o per i freni, o per per il pacco batteria ibrido. La sfida ad Audi, sembra ora più reale e seria già dal primo anno.

(altro…)

Davide Rigon “L’incubo è finito”

Pubblicato: 3 maggio 2012 da Depailler on Tyrrell P34 in autosport, Autosprint, formula 1, italia da corsa
Tag:,

Uno dei nostri italiani più promettenti è tornato alle gare dopo un anno travagliato passato a recuperare dal brutto incidente in gp2 al gp di Turchia dello scorso anno. Leggiamo le parole di Davide Rigon. Un grazie all’ufficio stampa Minardi.

La prima tappa sul tracciato di Monza della Blancpain GT Endurance Series ha segnato il ritorno alle competizioni del talentuoso Davide Rigon, dopo un 2011 segnato dal terribile incidente all’Istanbul Park che è costato al driver veneto la frattura scomposto di tibia e perone e 21 chiodo nella gamba sinistra.

Dopo una lunga riabilitazione caratterizzata da operazioni, camera iperbarica e molte ore di palestra e fisioterapia presso il Driver Pregram Center, per Davide quel terribile 8 maggio di un anno fa rappresenta solamente un lontano ricordo “L’incubo è finito. Ho recuperato la forma fisica dell’anno scorso. Monza è stato un test importantissimo per gamba e fisico e devo dire che è stato superato a pieni voti. Il dolore alla gamba è praticamente sparito. L’incidente mi ha fatto sicuramente crescere e fa parte, a suo modo, di un’esperienza. Ora sono concentrato al 100% sul lavoro con la Scuderia Ferrari e al campionato

Com’è stato il ritorno alle competizioni?
Emozionane e bello. Non vedevo l’ora di tornare in pista. E’ arrivata questa occasione e non me la sono lasciata sfuggire. Ottimo campionato con un team molto esperto come Kessel Racing. Direi il miglior modo per ricominciare in attesa di provare nuovamente una monoposto.

Prima gara e podio sfiorato.
E’ stato un ottimo week end, anche se siamo stati sfortunati per il traffico e ai box. Dobbiamo capire come mai abbiamo perso così tanto tempo. In pista eravamo costantemente più veloce, anche di 2” al giro. Nel primo pit stop poi abbiamo perso 25”, e altri 20 sec nel secondo. Questo ci è costato il podio. Ora stiamo lavorando per trovare una soluzione e per capire cosa non abbia funzionato.
Il livello del campionato è altissimo con case costruttrici impegnate in prima persona. Sarà una stagione dura, ma le sfide mi piacciono.

Hai trovato difficile il ritorno ad una vettura GT?
Nel 2008 avevo fatto una breve esperienza nel FIA GT con la BMS vincendo la 24h di Spa, prima di tornare nelle monoposto vincendo il primo dei due titoli in Superleague Formula. Tornando indietro, cambia completamente lo stile di guida e si sente il peso della macchina, anche se ho trovato una 458 molto bilanciata e sincera nella guida. Devo ancora prenderla in mano per

(altro…)

F1: test mugello giorno 2

Pubblicato: 2 maggio 2012 da Depailler on Tyrrell P34 in autosport, Autosprint, fia, formula 1
Tag:, , , ,

Il sole fa capolino tra le colline toscane ed i team riescono a girare molto di più. Novità importanti oggi per Force India, Caterham e Williams. Tutte negli scarichi a copiare la soluzioni Sauber.

image

image

image

Pioggia. La pioggia non ha rovinato solo il ponte festivo agli italiani, ma anche ai team di f1 in quel del mugello. Pochi giri e poche novità tecniche. Le scuderie più attive sono state Ferrari e Sauber. La Ferrari con nuovi scarichi (sauber style) ma ancora complessi nella forma, più nuove aperture nel fondo scocca davanti alle ruote posteriori,sempre in stile Sauber.
La Sauber ha portato tantissime novità. Fiancate strette e scavate nella zona radiatori. Uno scivolo con profilo alare che segue l’andamento della fiancata e porta i flussi aerodinamici verso il posteriore. Nuova disposizione degli scarichi, simile a quelli a pozzetto della McLaren, più dei profili alari nella parte superiore delle fiancate.
Anche la Williams ha nuovi scarichi.
Fate riferimento ai riquadri colorati ed ai richiami puntati nelle foto per seguire le descrizioni sopra riportate.

image

image

image

image