Posts contrassegnato dai tag ‘arca racing series’

Credit: Todd Davis, LAT USA

SPRINT CUP SERIES

Hendrick Motorsports ritira la macchina #48 di Daytona: Ricorderete tutti le proteste  che si sono sollevate  riguardo le presunte irregolarità che la macchina #48 di Johnson aveva avuto durante il weekend di Daytona , lo scorso febbraio, causando una temporanea penalizzazione del team di 25 punti e la sospensione per sei gare del crew-chief Chad Knaus.  Ebbene, l’Hendrick Motorsports ha deciso di ritirare quella macchina, che farà compagnia, nel cosiddetto cimitero delle macchine di Dale Earnhardt Jr., a Cleveland County, North Carolina, a quella di Montoya ,schiantatasi contro il jet-dryer , sempre a Daytona lo scorso febbraio ,  causando quella infinita bandiera rossa durata più di 2 ore e facendo finire la gara alle 7 del mattino ora italiana.  Rick Hendrick ha dichiarato che , ritirando la macchina #48 ,  finalmente finiranno gli incubi di quel famigerato mese (febbraio-marzo) quando il team si è  visto piovere addosso centinaia di critiche e l’attenzione di tutti i media sia sportivi  che non. Molti hanno subito sostenuto che, nel  ritirare la macchina incriminata, Hendrick ha  indirettamente  ammesso che la macchina fosse illegale nonostante la sentenza di  John Middlebrook che non ha ritenuto  colpevole l’Hendrick Motorsports.  Sembra che questa vicenda non conosca fine! (altro…)

Annunci

fonte immagine: Fabio Spatafora

Fabio Spatafora, lontano dalle competizioni dal 2007, quando corse nel GT Open al volante di una Lamborghini Gallardo, ha deciso di riprendere l’attività agonistica, puntando direttamente alla ARCA Racing Series, una delle tradizionali porte d’ingresso al mondo della NASCAR.

Per ritornare in pista, il 37enne pilota siculo-finlandese, con un passato fatto soprattutto di gare con le le GT, nel GT Open e nel GT Italiano,  ha deciso di programmare un test alla fine dell’anno, tra novembre e dicembre, con una vettura della ARCA Racing Series, possibilmente al Daytona International Speedway, per valutare la possibilità di intraprendere, dal 2013, una nuova carriera oltreoceano. (altro…)

Il bacino di piloti della NASCAR è molto ampio e la scala che porta alla Sprint Cup è ricca di gradini intermedi da percorrere prima di approdare nella massima serie; Dylan Kwasniewski, ad appena 16 anni, è uno dei giovani più promettenti di tutto il panorama delle stock-cars americane.

Nel 2011 ha corso 13 gare delle 14 della K&N Pro Series West, una categoria regionale molto competitiva da cui diversi piloti, come Max Gresham e Ryan Truex, provano il salto in Camping World Truck Series e Nationwide Series oppure passano alla ARCA Racing Series per un altro periodo di apprendistato. Come ogni categoria americana, anche la K&N Pro Series West è popolata da esperti professionisti, che costituiscono un validissimo termine di paragone per i giovani talenti e Dylan, al volante di una Ford del Gene Price Motorsports, ha conquistato il titolo di Rookie Of The Year e vinto due gare, pur confrontandosi con un compagno di squadra forte ed esperto come il 44enne Greg Pursley, che ha vinto il titolo. (altro…)