Posts contrassegnato dai tag ‘austin dillon’

Credit: Tom Pennington/Getty Images for NASCAR

Ricky Stenhouse Jr., campione in carica della Nationwide Series, ha vinto la O’Reilly Auto Parts 300 di Fort Worth, Texas, involandosi dopo un restart a 6 giri dalla bandiera a scacchi e andando a conquistare la seconda vittoria stagionale, un risultato che gli permette di pareggiare il conto con Elliott Sadler e di portarsi a quattro punti dalla vetta della classifica generale, occupata proprio dal grande rivale nella lotta per il titolo. (altro…)

credits: Getty images for NASCAR

Joey Logano ha vinto una vivace Royal Purple 30o, quinta prova del calendario della Nationwide Series, al volante della Toyota Camry #18 del Joe Gibbs Racing.

Il successo del 21enne di Middletown, Connecticut, il decimo su 92 presenze in Nationwide, prosegue una serie clamorosa di affermazioni del Joe Gibbs Racing, team vincitore delle ultime 8 gare consecutive della categoria all’Auto Club Speedway. (altro…)

Credit: Tom Pennington/Getty Images for NASCAR

Il campione in carica della Nationwide Series è andato a prendersi il primo successo stagionale con un ultimo run decisamente dominante che gli ha consentito di battere Mark Martin.

Per il 24enne pilota del Roush Fenway Racing, quella ottenuta al Las Vegas Motors Speedway è la terza vittoria in carriera, la prima su uno speedway da 1.5 miglia, una tipologia di circuito fondamentale nella NASCAR moderna. (altro…)

Credit: Christian Petersen/Getty Images

Una strategia vincente ha consentito a Elliott Sadler ed il pilota di Emporia ha contenuto per 25 giri il rientro di Brad Keselowski, andando a vincere la seconda prova della Nationwide Series e prendendosi la testa della classifica.

Per Sadler si tratta del ritorno in victory lane in Nationwide Series dopo 91 gare. La sua ultima vittoria nella categoria risaliva all’ottobre del 1998, al North Carolina Motor Speedway. Quello ottenuto al volante della Chevrolet Impala #2 del Richard Childress Racing è il sesto successo in 166 presenze nella serie. (altro…)

Credit: Chris Graythen/Getty Images for NASCAR

Seconda gara a Daytona e secondo vincitore che non ti aspetti. A trionfare nella Drive4COPD 300 è stato James Buescher, al volante della Chevrolet Impala #30, uscito indenne per un soffio dal big one dell’ultimo giro.

La gara è stata decisamente vivace, caratterizzata da un mix tra tandem drafting e pack drafting, resi più difficili dal divieto di comunicazioni radio dirette tra le vetture. Il modo più veloce per avanzare in gruppo era sicuramente quello di trovarsi un partner, ma si sono chiaramente viste molte vetture in grado di restare molto vicine ai tandem pur senza viaggiare in coppia.

Il risultato è stato un nuovo record per il maggior numero di cambi di leadership, 38 contro i precedenti 35, così come per il numero di piloti ad alternarsi al comando, 16 contro i precedenti 12. (altro…)

Credit: John Harrelson, Getty Images for NASCAR

Quella appena finita è stata senza dubbio una stagione ricca di colpi di scena e di momenti memorabili, anche guardando oltre la splendida vittoria di Tony Stewart, che rappresenta comunque l’apice di un 2011 entusiasmante, in cui ci sono stati qualcosa come 131.989 sorpassi in bandiera verde ed una media di 12,8 piloti ad alternarsi al comando in gara, per una media di 27,1 sorpassi al vertice a gara.

La NASCAR ha voluto sottoporre gli eventi più significativi della stagione al voto dei giornalisti di tutto il mondo,per stilare una classifica in cui per poco la vittoria di Trevor Bayne alla Daytona 500 non ha rubato la scena all’impresa di Stewart.

1 – La vittoria di Stewart a Homestead gli consegna la Sprint Cup

Era il finale che alla NASCAR sognavano da un po’. Dopo 9 tesissime gare della Chase For The Cup, Tony Stewart è riuscito nell’impresa di soffiare il titolo a Carl Edwards, che lo precedeva di 3 punti prima della gara. Stewart è stato autore di un vero capolavoro, rimontando più volte dalle retrovie, compiendo una serie di sorpassi infinita per precedere Edwards di poco più di un secondo sotto la bandiera a scacchi. La classifica ha attribuito a entrambi 2403 punti, ma la Sprint Cup è andata a Stewart in virtù delle cinque vittorie contro una in stagione. (altro…)

Credit: By Chris Trotman, Getty Images for NASCAR

La Ford 200, gara conclusiva della Camping World Truck Series, é andata a Johnny Sauter, che si trovava al comando a 15 giri dalla bandiera a scacchi, quando il direttore di gara é stato costretto a sventolare la bandiera rossa a causa della pioggia.

La decima posizione finale consegna ad Austin Dillon il titolo piloti 2011 per appena 6 punti, rendendo il 21enne di Lewisville il piú giocane pilota ad aggiudicarsi la Truck Series e l’unico a vincere consecutivamente il premio come Rookie Of The Year e il campionato.

La classifica Owners ha invece visto trionfare Kevin e DeLana Harvick, il cui team é in procinto di chiudere i battenti. (altro…)

Credit: John Harrelson/Getty Images for NASCAR

NASCAR Sprint Cup Series News

Danica Patrick ufficializza i programmi per il suo debutto in Sprint Cup – Tony Stewart e Danica Patrick hanno presentato la vettura con cui Danica affronterà 10 gare della prossima Sprint Cup. La Chevrolet Impala del team Stewart Haas porterà il numero 10 ed il classico verde fluo di Godaddy.com. Il programma della 29enne del Wisconsin prevede il suo debutto in Sprint Cup in occasione della 500 miglia di Daytona ed è stata definita anche la partecipazione alle gare di Darlington (12 maggio), Bristol (25 agosto), Atlanta (2 settembre), Chicagoland (16 settembre), Dover (30 settembre), Texas (4 novembre) e Phoenix (11 novembre). Le due gare restanti verranno stabilite in base all’andamento della stagione. “Già prima di approdare in NASCAR, ho parlato con Tony è l’ho usato come punto di riferimento, sia per quanto riguarda i miei risultati in Indycar, che per quello che volevo fare nella NASCAR” ha detto Danica. “E’ sempre stato onesto con me e mi ha aiutato molto a prepararmi per quello che mi aspettava. So che sarà molto coinvolto nella mia carriera in Sprint Cup, e in base alle cose che ci siamo detti, pensiamo che questo programma sia il modo migliore per me di prendere confidenza con la Sprint Cup il più velocemente possibile”. (altro…)

Credit: Jason Smith/Getty Images for NASCAR

Mike Wallace, tornato al volante di un truck per la prima volta dal 2009 per sostituire Elliott Sadler, rimasto accanto alla moglie prossima al parto, ha tagliato per primo il traguardo della Coca-Cola 250, grazie alla collaborazione di Ron Hornaday, anch’egli al volante di un Silverado del Kevin Harvick Inc.

Wallace, al quinto successo in carriera su 115 presenze, è tornato in victory lane per la prima volta dalla gara di Mesa Marin del 2000, in una gara che ha visto 24 avvicendamenti al vertice tra 9 piloti ed  è stata interrotta da 6 bandiere gialle per un totale di 27 tornate. (altro…)

Credit: Tom Pennington/Getty Images

Jimmie Johnson ha schiacciato la concorrenza al Kansas Speedway, dominando la Hollywood Casino 400 e uscendo vincitore da un finale in regime di gren-white-checker che ha portato la gara 5 giri oltre la lunghezza stabilita di 267 tornate. Carl Edwards e Kevin Harvick, quasi doppiati dopo due terzi di gara, riescono a limitare i danni grazie alla strategia e sono rispettivamente primo e secondo nella classifica generale.

La perentoria affermazione ottenuta nel Kansas, contenendo il ritorno di Kasey Kahne, è la seconda della stagione per il pilota della Chevrolet Impala #48, la 55esima in carriera su 357 presenze nella Sprint Cup, la 20esima su 74 gare affrontate nella Chase For The Cup. (altro…)

Jared C. Tilton/Getty Images for NASCAR

Greg Biffle, al volante della Ford Fusion #16 de Roush Fenway Racing, è sceso in pista per 35esimo durante le qualifiche per la Holliwood Casino 400, 30esima prova della Sprint Cup, siglando un tempo di 30.877 secondi, pari a 174.887 miglia orarie di media, che gli è valso la pole position.

Biffle ha preceduto il compagno di squadra Carl Edwards, sceso in pista per 39esimo, mentre la seconda fila dello schieramento sarà formata da Kyle Busch e da Matt Kenseth. (altro…)

Credit: Jonathan Ferrey/Getty Images for NASCAR

Ron Hornaday, al volante del Silverado #2 del Kevin Harvick Inc, ha finalmente raggiunto il traguardo delle 50 vittorie in carriera nella Camping World Truck Series, imponendosi nella Kentucky 225 grazie ad una volata lunga 10 giri in cui ha respinto gli attacchi di Austin Dillon. (altro…)

Credit: Justin Edmonds/Getty Images for NASCAR

Nascar Sprint Cup Series News

Ulteriori aggiustamenti in vista di Talladega – oltre alle novità regolamentari comunicate la settimana scorsa, che riguardano restrictor plates e impianto di raffreddamento, la NASCAR ha comunicato che in occasione della gara di Talladega del prossimo 14 ottobre sarà vietato cospargere paraurti posteriori delle vetture con del lubrificante. I teams utilizzavano questo accorgimento per permettere ai piloti di lavorare meglio in tandem perchè il lubrificante impedisce al paraurti del pilota che spinge di far “presa” su quello della vettura davanti mandandola in testacoda. Per di piú gli organizzatori porteranno al superspeedway dell’Alabama almeno tre diversi restrictor plates, nel caso quelli scelti si rivelassero troppo grandi o non raggiungessero lo scopo prefisso. Lo scopo a questo punto é chiaramente quello di mantenere le velocità poco sotto le 200 miglia orarie e limitare fortemente l’impiego del tandem drafting. Le reazioni di piloti ed addetti ai lavori sono state diverse, divise fra chi crede che le stock cars potranno restare incollato solo un paio di giri e chi pensa che cambierà ben poco. La chiave dello svolgimento del fine settimana sarà comunque capire quanti giri due vetture potranno percorre in tandem prima di doversi separare. Ci aspetta una Talladega 500 decisamente interessante. (altro…)

Credit: Jerry Markland/Getty Images for NASCAR

Kyle Busch ha letteralmente dominato la  F.W. Webb 175, partendo dalla pole position e guidando la gara per 165 dei 175 giri previsti e tagliando il traguardo con oltre 3 secondi di vantaggio su Austin Dillon, che grazie al secondo posto balza al comando della classifica generale. (altro…)

Jeff Zelevansky/Getty Images for NASCAR

Sprint Cup News

Ufficializzate le date di Richmond e Watkins Glen per il 2012 – Le due gare del Richmond International Raceway si svolgeranno il 28 aprile e l’ 8 settembre, mentre la Sprint Cup farà tappa al Watkins Glen International il 12 Agosto

Nessuna penalità per il Richard Childress Racing in seguito al “caso Menard” – Dopo le allusioni fatte da diversi piloti, soprattutto da Jeff Gordon, in merito al “provvidenziale” testacoda di Paul Menard nel finale della gara di Richmond, Mike Helton aveva annunciato che la NASCAR avrebbe aperto un’inchiesta ufficiale per appurare se il team RCR avesse orchestrato l’uscita di pista della Chevy #27 quando mancavano 15 giri alla bandiera a scacchi. Nonostante le comunicazioni radio in cui Menardchiedeva se c’era bisogno di una gialla, così come tutto il resto del dialogo con il crew chief Slugger Labbe fossero più che sospetti, nessuna azione disciplinare è stata presa dalla NASCAR. Molto probabilmente si è preferito, come è consuetudine dalle parti di Daytona, non intervenire su un risultato acquisito, ma mandare un messaggio a tutti i team perché fatti del genere non si ripetano e la competizione non degeneri, soprattutto in vista di una fase ricca di tensione come la Chase. La motivazione ufficiale per la mancata sanzione è che non ci sono prove per determinare con certezza che l’incidente sia stato volontario. Come si dice, parlare a nuora perché suocera intenda. (altro…)