Posts contrassegnato dai tag ‘brad keselowski’

credits: Getty Images For NASCAR

Grazie ad una spinta all’ultimo giro da parte di Kyle Busch, Brad Keselowski ha trionfato nella Aaron’s 499 sul circuito di Talladega, dopo una gara ricca di colpi di scena ed incidenti.

Il secondo successo stagionale del pilota del Penske Racing è arrivato in regime di Green-White-Checkered, dopo una gara in perfetto “Talladega style”, caratterizzata da una prima fase di studio e da un finale flagellato da una serie di incidenti, che hanno portato al classico sprint finale.  (altro…)

Annunci

credits: Getty Images For NASCAR

Dopo il primo successo del suo team nella Nationwide Series, ad opera del fratello Kurt, Kyle Busch si è imposto nella nona prova della Sprint Cup Series, rilanciando la propria stagione.

Per Busch si tratta della prima vittoria stagionale, la 24esima in carriera su 266 partenze nella Sprint Cup, la quarta consecutiva nell’appuntamento primaverile sull’ovale  da tre quarti di miglio della Virginia. (altro…)

credits: getty Images for NASCAR

Al Kansas Speedway va in scena un’altro test su avale da 1,5 miglia, in cui i grandi favoriti sono nuovamente Jimmie Johnson e Greg Biffle e sarà interessante capire se Tony Stewart avrà risolto i problemi riscontrati in Texas.

La partenza della STP 400 è fissata per le 19 italiane di domenica e i piloti dovranno percorrere una distanza di 400,5 miglia, pari a 267 giri.

IL CIRCUITO

Il Kansas Speedway, sede dell’ottava tappa della Sprint Cup 2012, sorge una quindicina di miglia a ovest di Kansas City, città divisa tra lo stato in cui Wyatt Earp forgiò la sua reputazione e il Missouri.

Costruito a partire dal 1999 ad opera della Turner Construction, su progetto della HNTB (stessa firma del Chicagoland Speedway, tracciato dalle caratteristiche molto simili), questo ovale da 1,5 miglia ha la classica forma a D del “Cookie Cutter”, lo stampino per i biscotti. Le curve hanno un’inclinazione di 15 gradi. Il rettilineo principale, in pratica una semicurva lunga 2685 piedi, è inclinato di 10,4 gradi, mentre il backstretch, anch’esso leggermente curvo, ha un banking di 5 gradi e una lunghezza di 2207 piedi. (altro…)

credits: Getty Images For NASCAR

Greg Biffle si è imposto con autorità in una velocissima Samsung Mobile 500, settima prova della Sprint Cup, andando a sorpassare Jimmie Johnson quando mancavano 30 giri alla bandiera a scacchi.

La prima vittoria stagionale del pilota del Roush Fenway Racing è stata contraddistinta da una serie di primati per il Texas Motor Speedway, tra cui la media di gara più veloce (160.577 mph), il numero di bandiere gialle, appena due, tutte per detriti e tutte concentrate nei primi 100 giri, e il minor numero di giri dietro la pace-car, appena 10. Rappresenta un primato per la pista di Fort Worth anche il lunghissimo run in verde da 234 giri, che si è protratto fino alla bandiera a scacchi. (altro…)

credits: Getty Images for NASCAR

Sprint Cup

Ancora poche settimane al rilascio dei dati dell’EFI: John Darby, direttore della Sprint Cup Series, ha dichiarato che tra poche settimane verranno rilasciati i dati riguardanti l’EFI (il sistema elettronico di pescaggio della benzina). Darby però è un pò scettico su questi dati perché pensa che i pilotin on ne trarranno grandi vantaggi in restart. Lo stesso Darby ha dichiarato: “Non importa cosa fa un pilota durante un restart con l’acceleratore ma, al contrario, è molto importante mettere a punto le fuel map e la strategia del carburante prima e durante la gara. [….] Una volta ottenuti i dati, potremo usarli a nostro piacimento e renderli noti ad ogni gara”. Darby ha inoltre detto che ci sono stati piccolo inconvenienti con l’EFI durante le prime tre gare ma ha subito chiarito che la situazione era già sotto controllo. Il problema che Brad Keselowski ha avuto al Las Vegas Motor Speedway, non era altro che un guasto alla pompa elettrica del carburante, situata nel bagagliaio. Staremo a vedere nelle prossime settimane come la situazione evolverà, una volta che l’EFI sarà operativo al cento per cento, potremo dire che la NASCAR ha fatto un importante progresso per stare al passo con la tecnologia. (altro…)

credits: Getty images for NASCAR

Joey Logano ha vinto una vivace Royal Purple 30o, quinta prova del calendario della Nationwide Series, al volante della Toyota Camry #18 del Joe Gibbs Racing.

Il successo del 21enne di Middletown, Connecticut, il decimo su 92 presenze in Nationwide, prosegue una serie clamorosa di affermazioni del Joe Gibbs Racing, team vincitore delle ultime 8 gare consecutive della categoria all’Auto Club Speedway. (altro…)

credits: Getty Images for NASCAR

La stagione in corso potrebbe dare molte soddisfazioni a Brad Keselowski, rivelazione della Sprint Cup 2011, che punta a confermare quanto di buono fatto vedere l’anno scorso e ha conquistato la seconda vittoria consecutiva sul difficile tracciato di Bristol.

La vittoria ottenuta lo scorso agosto a Bristol da Keselowski era stata parzialmente offuscata dalle polemiche sul posizionamento delle timing line nella corsia box, perfettamente sfruttato a proprio vantaggio dal pilota della Dodge Charger #2 e dal crew chief Paul Wolfe.

Per l’edizione 2012 della gara primaverile nella Thunder Valley, gli organizzatori hanno aggiunto delle timing line in pit road, ma il risultato non è cambiato e a imporsi è stato nuovamente Keselowski, questa volta in modo perentorio, dimostrando di essere il più veloce in pista. (altro…)

credits: Getty Images For NASCAR

E’ online il video integrale della quarta tappa della Sprint Cup, disputatasi domenica a Bristol e vinta da Brad Keselowski davanti a Matt Kenseth e Martin Truex Jr.

Ringraziamo Fabio Monti per la segnalazione e l’utente  per l’upload

Il video dopo il salto (altro…)

fonte immagine: knoxnews.com

Il pubblico presente sulle tribune del circuito che, fino a poco tempo fa, era una delle mete più ambite di tutto il calendario della Sprint Cup, era ben lontano dalle 102.000 presenze citate dalla NASCAR. Dove sono finiti i 160.000 e più spettatori a gara, registrati costantemente fino al 2006?

Jeff Gluck ci ha scherzato sopra su Twitter, con un messaggio ironico – “La NASCAR stima l’affluenza per la gara odierna a Bristol in 102.000 spettatori. Un numero record di persone indossava il mantello dell’invisibilità” – sottolineando la crisi di un evento per cui solo qualche anno fa si faticava a trovare un biglietto. (altro…)

credits: Getty Images for NASCAR

La gara della Sprint Cup di oggi si disputa su uno dei circuiti preferiti da fan e piloti della NASCAR. il mezzo miglio più veloce del mondo di Bristol, Tennessee, un circuito che, sebbene alterato nel carattere dall’introduzione del banking variabile, presenta molte difficoltà e regala sempre grande spettacolo.

Il circuito

0,533 miglia di cemento con un enorme stadio da 160.000 persone intorno, la quarta struttura sportiva più grande d’America. Benvenuti al Bristol Motor Speedway, nel Tennessee, uno dei centri nevralgici dell’ America che vive e respira passione per la NASCAR. (altro…)

Credit: Justin Edmonds/Getty Images for NASCAR

Elliott Sadler e il crew chief Luke Lambert hanno portato di nuovo in victory lane la Chevrolet Impala del Richard Childress Racing, grazie ad un’ottima combinazione di strategia e ritmo.

Il pilota di Emporia, Virginia, che a Bristol aveva già vinto  nel 2001, è rimasto in pista in occasione dell’ultima delle quattro neutralizzazioni della giornata, avvenuta al giro 264 a causa di un testacoda di Kyle Busch, ed al restart è andato ad allungare inesorabilmente, pur con gomme usurate, fino a conquistare la sua seconda vittoria di questo inizio di stagione, la settima su 168 presenze nella Nationwide Series. (altro…)

Credit: Getty Images for NASCAR

Tony Stewart ha letteralmente dominato la Kobalt Tools 400, andando a cogliere il primo successo stagionale al Las Vegas Motor Speedway, nella terza prova della Sprint Cup.

Per Stewart, quella conseguita battendo Jimmie Johnson è la prima vittoria al Las Vegas Motor Speedway, fino a ieri uno dei tre circuiti, insieme a Darlington e Kentucky, dove ancora non aveva visitato la victory lane. Si è trattato inoltre del suo 45esimo successo su 467 presenze. (altro…)

Credit: Todd Warshaw/Getty Images for NASCAR

Denny Hamlin si è messo definitivamente alle spalle un 2011 ricco di difficoltà, dal rapporto con le gomme Goodyear a una serie troppo lungo di motori poco affidabili, ed è andato a conquistare la vittoria nella seconda prova della Sprint Cup, disputatasi a Phoenix.

Per Hamlin, da quest’anno assistito da Darian Grubb nel ruolo di crew chief, si tratta della prima vittoria dal giugno dello scorso, quando si imposto in Michigan, la 18esima in carriera su 225 presenze nella serie, la prima al Phoenix International Raceway. (altro…)

Credit: Christian Petersen/Getty Images

Una strategia vincente ha consentito a Elliott Sadler ed il pilota di Emporia ha contenuto per 25 giri il rientro di Brad Keselowski, andando a vincere la seconda prova della Nationwide Series e prendendosi la testa della classifica.

Per Sadler si tratta del ritorno in victory lane in Nationwide Series dopo 91 gare. La sua ultima vittoria nella categoria risaliva all’ottobre del 1998, al North Carolina Motor Speedway. Quello ottenuto al volante della Chevrolet Impala #2 del Richard Childress Racing è il sesto successo in 166 presenze nella serie. (altro…)

Jared C. Tilton/Getty Images for NASCAR

Il Penske Racing, unico team team di alto livello a schierare vetture Dodge nella NASCAR, ha clamorosamente annunciato la decisione di lasciare la casa di Auburn Hills per passare a Ford a partire dal 2013.

Il sodalizio tra la Dodge e il team del “Capitano” è iniziato nel 2003, quando Penske aveva lasciato proprio la Ford, ed ha portato, fino ad ora, 26 vittorie in Sprint Cup, ma non un titolo, che per la casa manca dal 1975, anno in cui Richard Petty conquistò la sua sesta coppa al volante di una Charger. (altro…)