Posts contrassegnato dai tag ‘clint bowyer’

credits: getty images for nascar

Proprio quando la classifica generale comincia a delinearsi, arriva la lotteria di Talladega, che potrebbe rimescolare le carte in tavola e regalare una chance a diversi piloti alla caccia di una wild card.

IL CIRCUITO

Il Talladega Superspeedway è un gigante di asfalto adagiato tra i boschi dell’Alabama, una cinquantina di miglia a est di Birmingham e un centinaio di miglia a ovest di Atlanta.

Costruito negli anni ’60 dalla famiglia France sul terreno dove sorgeva un vecchio aeroporto, con la voglia di creare qualcosa di ancora più maestoso ed estremo di Daytona, il circuito dell’Alabama ha centrato tutti gli obiettivi, ospitando alcune delle gare più imprevedibili e controverse della storia della NASCAR, davanti al pubblico più affezionato degli States. (altro…)

credits: Getty Images For NASCAR

Con due vittorie e un secondo posto nelle ultime tre uscite a Talladega, Clint Bowyer spera di aggiungere un altro risultato positivo sul superspeedway dell’Alabama e di regalare il primo successo della stagione al Michael Waltrip Racing.

Il pilota di Emporia, Kansas, ha iniziato decisamente bene il suo primo anno nel nuovo team e si trova al 12esimo posto della classifica generale, contro una media, nei sei anni trascorsi al Richard Childress Racing, di 10.3 dopo 9 gare di campionato. (altro…)

credits: Getty Images For NASCAR

Dopo il primo successo del suo team nella Nationwide Series, ad opera del fratello Kurt, Kyle Busch si è imposto nella nona prova della Sprint Cup Series, rilanciando la propria stagione.

Per Busch si tratta della prima vittoria stagionale, la 24esima in carriera su 266 partenze nella Sprint Cup, la quarta consecutiva nell’appuntamento primaverile sull’ovale  da tre quarti di miglio della Virginia. (altro…)

credits: getty Images for NASCAR

Al Kansas Speedway va in scena un’altro test su avale da 1,5 miglia, in cui i grandi favoriti sono nuovamente Jimmie Johnson e Greg Biffle e sarà interessante capire se Tony Stewart avrà risolto i problemi riscontrati in Texas.

La partenza della STP 400 è fissata per le 19 italiane di domenica e i piloti dovranno percorrere una distanza di 400,5 miglia, pari a 267 giri.

IL CIRCUITO

Il Kansas Speedway, sede dell’ottava tappa della Sprint Cup 2012, sorge una quindicina di miglia a ovest di Kansas City, città divisa tra lo stato in cui Wyatt Earp forgiò la sua reputazione e il Missouri.

Costruito a partire dal 1999 ad opera della Turner Construction, su progetto della HNTB (stessa firma del Chicagoland Speedway, tracciato dalle caratteristiche molto simili), questo ovale da 1,5 miglia ha la classica forma a D del “Cookie Cutter”, lo stampino per i biscotti. Le curve hanno un’inclinazione di 15 gradi. Il rettilineo principale, in pratica una semicurva lunga 2685 piedi, è inclinato di 10,4 gradi, mentre il backstretch, anch’esso leggermente curvo, ha un banking di 5 gradi e una lunghezza di 2207 piedi. (altro…)

credits: Getty Images For NASCAR

Era un Ryan Newman decisamente soddisfatto, quello che si è presentato in conferenza stampa dopo la vittoria nella Goody’s Fast Relief 500, sesta tappa della NASCAR Sprint Cup Series.

Il pilota dello Stewart-Haas Racing ha dimostrato ancora una volta la propria versatilità, 11 delle sue 16 vittorie in carriera sono arrivate su circuiti diversi, approfittando al meglio dell’incidente innescato da Clint Bowyer in curva 1 in occasione del primo tentativo di green-white -checkered, che ha messo fuori combattimento sia lo stesso Bowyer che, soprattutto, i due dominatori della gara: Jeff Gordon e Jimmie Johnson. (altro…)

credits: Getty Images For NASCAR

E’ approdato su youtube il video integrale della splendida gara di Martinsville, sesta prova della Sprint Cup, disputatasi domenica sul breve tracciato della Virginia.

Trovate il video, per cui ringraziamo l’utente  di youtube, dopo il salto. Enjoy! (altro…)

Credit: Jared C. Tilton/Getty Images

Ryan Newman ha regalato allo Stewart-Haas Racing il terzo successo stagionale andando a vincere la Goody’s Fast Relief 500 a Martinsville e portandosi a casa il “Grandfather’s Clock”, tradizionale premio della gara della Virginia.

“Rocket Man” l’ha spuntata su AJ Allmendinger e Dale Earnhardt Jr. in un finale in regime di Green-White-Checkered, dopo che tutta la gara era stata dominata dalle vetture dell’Hendrick Motorsports ed in particolare da Jeff Gordon e Jimmie Johnson, 9 titoli assoluti e 13 vittorie a Martinsville in due, 328 giri in testa il primo, 112 il secondo. (altro…)

Credit: Rainier Ehrhardt/Getty Images for NASCAR

Brad Keselowski ha portato in victory lane la Dodge Charger #2 del Penske Racing al termine di una lunga battaglia con Matt Kenseth, che ha caratterizzato gran parte dei 500 giri di gara.

La prima vittoria stagionale di Keselowski, che si era già imposto a Bristol lo scorso agosto, coincide anche con la prima affermazioni della Dodge, che diventa così il quarto costruttore diverso ad imporsi nelle prime quattro gare, nel giorno della quinto successo in carriera del pilota della Blue Deuce su appena 93 presenze nella massima serie. (altro…)

Credit: Getty Images for NASCAR

Tony Stewart ha letteralmente dominato la Kobalt Tools 400, andando a cogliere il primo successo stagionale al Las Vegas Motor Speedway, nella terza prova della Sprint Cup.

Per Stewart, quella conseguita battendo Jimmie Johnson è la prima vittoria al Las Vegas Motor Speedway, fino a ieri uno dei tre circuiti, insieme a Darlington e Kentucky, dove ancora non aveva visitato la victory lane. Si è trattato inoltre del suo 45esimo successo su 467 presenze. (altro…)

credit: Getty Images for NASCAR

La terza tappa della Sprint Cup costituisce la prima verifica del potenziale dei team su ovali da 1.5 miglia, che rappresentano una fetta consistente del calendario e una tipologia di circuiti in cui è necessario eccellere se si vuole puntare alla vittoria in campionato.

Il Circuito

Situato alla periferia nord-orientale della città del gioco, il Las Vegas Motor Speedway, aperto nel 1996, è un classico tracciato da 1.5 miglia dalla forma a “cookie cutter”, con il rettilineo principale ad arco, lungo 2275 piedi ed il backstretch, stavolta rettilineo, lungo 1572 piedi. Il banking, in seguito ad un lavoro di ristrutturazione avvenuto nel 2006, il banking è progressivo ed è intorno ai 20 gradi. (altro…)

Credit: Todd Warshaw/Getty Images for NASCAR

Denny Hamlin si è messo definitivamente alle spalle un 2011 ricco di difficoltà, dal rapporto con le gomme Goodyear a una serie troppo lungo di motori poco affidabili, ed è andato a conquistare la vittoria nella seconda prova della Sprint Cup, disputatasi a Phoenix.

Per Hamlin, da quest’anno assistito da Darian Grubb nel ruolo di crew chief, si tratta della prima vittoria dal giugno dello scorso, quando si imposto in Michigan, la 18esima in carriera su 225 presenze nella serie, la prima al Phoenix International Raceway. (altro…)

Credit: Chris Graythen/Getty Images for NASCAR

E’ arrivata la prima vittoria in un Gatorade Duel per Matt Kenseth dopo 13 teantivi. Il pilota della Ford #17 del Roush Fenway Racing si è imposto davanti Regan Smith e Jimmie Johnson.

La gara si è svolta interamente in regime di bandiera verde e il gruppo è andato sgranandosi, mentre si delinevano possibili alleanze in vista degli ultimissimi giri. Kenseth e Johnson, che hanno trascorso gran parte del Duel occupando le primissime posizioni, hanno anche effettuato il pit stop in contemporanea e hanno dato vita ad una bella lotta nel finale con Regan Smith, Greg Biffle ed Elliott Sadler (altro…)

John Harrelson, Getty Images for NASCAR

La stagione che inizierà il prossimo fine settimana con il Budweiser Shootout si preannuncia molto combattuta e foriera di sorprese. Alcuni grandi team come il Roush Fenway Racing e il Richard Childress Racing hanno dovuto ridurre il proprio impegno, passando da quattro vetture a tre, a causa dell’abbandono di diversi sponsor, come UPS, che hanno preferito puntare su un impegno ridotto su una vettura vincente, piuttosto che sponsorizzare per un’intera stagione un team da metà schieramento. (altro…)

Credit: Jessica Brown/Texas Motor Speedway

Jeff Burton, Tony Stewart, Denny Hamlin, Clint Bowyer e Greg Biffle sono scesi in pista, nella giornata di martedì 7 febbraio, per una sessione di test indetta da Goodyear e volta a valutare nuovi pneumatici sul velocissimo tracciato di Fort Worth.

Alcune immagini delle vetture, tutte con livrea “anonima”, dopo il salto

(altro…)

Credit: Jerry Markland/Getty Images for NASCAR

La seconda giornata di test sul Daytona International Speedway è stata caratterizzata da ulteriori aggiustamenti regolamentari e dal primo tentativo di girare in gruppo. I risultati hanno soddisfatto la NASCAR, che sembra convinta di aver ridotto l’efficacia del tandem drafting.

Le novità tecniche della seconda giornata del Daytona Preseason Thunder hanno riguardato restrictor plates e impianto di raffreddamento. I team hanno montato plates con fori maggiorati di 1/32esimo di pollice, portando il diametro complessivo di ciascuna apertura a 15/16 di pollice e “restituendo” ai V8 25 cavalli circa. La valvola di sfogo dell’impianto di raffreddamento è stata tarata per entrare in funzione a 25psi, contro i 30 precedenti, mentre la superficie della presa d’aria anteriore è stata ulteriormente ridotta. (altro…)