Posts contrassegnato dai tag ‘hill’

image

La F1 si ritroverà a Barcellona con una certezza…non ci sono certezze. Quattro gare,quattro vincitori,quattro podii diversi.Oggi è stato il turno della Redbull e del ritorno di Vettel…Noi di motorsportrants non l’abbiamo mai dato per morto e nemmeno gli abbiamo dato del fermo alla prima difficoltà. Anzi avevamo già detto in Cina che Seb nonostante l’auto aveva fatto una grande gara,coriacea e di sostanza.
Se riescono a sitemare la questione scarichi saranno cavoli amari ancora per tutti.

(altro…)

Annunci

F1, Indignati a giorni alterni?

Pubblicato: 19 gennaio 2012 da peppe1981 in formula 1
Tag:, , , , , ,

Come sicuramente ricorderete lo scorso anno il Gp del Bahrain, inizialmente inserito in calendario come gara inaugurale della stagione, fu prima rimandato e poi definitivamente cancellato a causa dei moti di protesta che si erano scatenati nel piccolo regno del Golfo Persico, in continuità con le rivolte che avevano interessato numerosi paesi del Nord Africa e del Medio Oriente e passate alla storia come “Primavera Araba”.
Il campione del mondo 1996 Damon Hill coraggiosamente aveva invitato la F1 a tenere un alto profilo morale e, quindi, a non recarsi per protesta in Bahrein.
A distanza di un anno il figlio di Graham compie un bel 180 gradi e sostiene che la F1 può andare in Bahrein “con la coscienza pulita” (centra forse il fatto che l’inglese ha appena firmato per l’emittente Sky per seguire i Gran Premi?). (altro…)

Se fosse una favola potrei iniziare questo articolo con c’era una volta, o era una notte buia e tempestosa…non è così che di solito si inizia un racconto per attirare l’attenzione del lettore vero? Qui però non parliamo di favole, ma di realtà. Difficile a credersi, ma la F1 di un tempo scendeva in pista anche a capodanno, nel 1965 in Sud Africa per il gp di East London. Oppure appena dopo l’epifania come avveniva negli anni 70, dal 72 al 1978. Oggi che viviamo in tempi di crisi,di test proibiti o limitati nei giorni e nei mezzi, ci sembra quasi una racconto preistorico, tramandato da menestrello in menestrello, eppure prima che Ecclestone strutturasse il mondiale di F1 come lo conosciamo ora, succedeva anche che un gp potesse svolgersi nel giro di 3 giorni in 2anni diversi. Alla sera del 31 del 64 si racconta di feste tutti assieme appassionatamente, meccanici, piloti e team managers, poi la mattina del primo gennaio 65 tutti in pista professionali come richiede l’impegno della F1.

Immagine

Altri tempi, oggi la progettazione e la preparazione delle F1 vive il suo momenti topico proprio tra novembre,dicembre e gennaio, con i teams che non farebbero in tempo a preparare le vetture per la prima trasferta, e probabilmente non accetterebbero di scendere in pista con i modelli dell’anno precedente (altro…)

Per l’ennesima volta quest’anno Hamilton e Massa sono stati protagonisti di un “incontro ravvicinato” in pista, nello specifico un contatto occorso al giro 21 del Gp del Giappone che per fortuna ha comportato danni minimi alle due vetture consentendo ad entambi i piloti di proseguire e portare a termine la gara.
I commissari di gara hanno approfondito l’episodio ritenendo di non prendere provvedimenti.
Se la decisione di non comminare sanzioni ci può stare, ciò che non convince chi scrive è la motivazione alla base della decisione stessa, motivazione che ricaviamo dal documento ufficiale FIA proposto dal nostro depaillerontyrrellp34 nel suo post precedente.
Nel documento leggiamo: “Avendo visto il video di prova relativo all’azione del pilota della vettura n.3 alla curva 16 e dopo aver raffrontato la traiettoria che Lewis Hamilton ha tenuto nel giro precedente e avendo notato che la vettura n.6 di Felipe Massa stava provando a superare sulla sinistra in una curva a destra gli Stewards decidono di non prendere provvedimenti.”
Sinceramente credo di non aver mai sentito tante sciocchezze in una sola frase e trovo estremamente grave che il tutto sia il frutto di una decisione presa (anche) da un pilota- Alan Jones- ex campione del mondo di F1. (altro…)