Posts contrassegnato dai tag ‘Kasey Kahne’

credits: Getty Images For NASCAR

Dopo il primo successo del suo team nella Nationwide Series, ad opera del fratello Kurt, Kyle Busch si è imposto nella nona prova della Sprint Cup Series, rilanciando la propria stagione.

Per Busch si tratta della prima vittoria stagionale, la 24esima in carriera su 266 partenze nella Sprint Cup, la quarta consecutiva nell’appuntamento primaverile sull’ovale  da tre quarti di miglio della Virginia. (altro…)

Annunci

credits: Getty Images For NASCAR

Sono parecchi i piloti che possono far bene sull’ovale da tre quarti di miglio di Richmond, Virginia, ma su tutti spiccano quelli delle due punte del Joe Gibbs Racing: Denny Hamlin cercherà di bissare il successo di Kansas City, mentre Kyle Busch proverà a dare un segnale di risveglio in una stagione cominciata decisamente in sordina. (altro…)

 

Credit: Wendy Duch/Pocono Raceway

Kasey Kahne, Joey Logano, A.J. Allmendinger, Aric Almirola e Jamie McMurray (assente ieri), sono impegnati in una due giorni di test, organizzata dalla Goodyear, al Pocono Raceway.

Il “Tricky Triangle” è stato oggetto di un completo rinnovo del manto d’asfalto nel corso dell’inverno e i cinque piloti della Sprint Cup sono stati scelti per collaudare gli pneumatici che la casa di Akron porterà per la 400 miglia che si disputerà il prossimo 10 giugno. (altro…)

credits: Getty Images For NASCAR

La gara del ritorno della NASCAR al Rockingham Speedway è andata a Kasey Kahne, abile a sfruttare al meglio il Silverado #4 del Turner Motorsports nelle fasi finali di una corsa dominata da Nelson Piquet Jr, ma segnata da un grossolano errore del brasiliano in pit road in occasione dell’ultima bandiera gialla.

La Good Sam Roadside Assistance 200, terza prova del calendario della Camping World Truck Series, si è svolta davanti ad un pubblico stimato in circa 27.500 unità, un deciso incremento rispetto alle 20.000 persone di Martinsville che testimonia ancora una volta la necessità per Truck Series di riscoprire la propria nicchia di pubblico. (altro…)

credits: Getty Images For NASCAR

Greg Biffle si è imposto con autorità in una velocissima Samsung Mobile 500, settima prova della Sprint Cup, andando a sorpassare Jimmie Johnson quando mancavano 30 giri alla bandiera a scacchi.

La prima vittoria stagionale del pilota del Roush Fenway Racing è stata contraddistinta da una serie di primati per il Texas Motor Speedway, tra cui la media di gara più veloce (160.577 mph), il numero di bandiere gialle, appena due, tutte per detriti e tutte concentrate nei primi 100 giri, e il minor numero di giri dietro la pace-car, appena 10. Rappresenta un primato per la pista di Fort Worth anche il lunghissimo run in verde da 234 giri, che si è protratto fino alla bandiera a scacchi. (altro…)

Credit: Tom Pennington/Getty Images for NASCAR

Ricky Stenhouse Jr., campione in carica della Nationwide Series, ha vinto la O’Reilly Auto Parts 300 di Fort Worth, Texas, involandosi dopo un restart a 6 giri dalla bandiera a scacchi e andando a conquistare la seconda vittoria stagionale, un risultato che gli permette di pareggiare il conto con Elliott Sadler e di portarsi a quattro punti dalla vetta della classifica generale, occupata proprio dal grande rivale nella lotta per il titolo. (altro…)

fonte immagine: autoweek.com

La pole position per la sesta gara della Sprint Cup 2012 è andata a Kasey Kahne, che ha percorso il breve ovale di Martinsville in 19.496 secondi, pari ad una media di 97.128 miglia orarie.

Il 31enne di Enumclaw, al volante della Chevrolet Impala #5 dell’Hendrick Motorsports, è sceso in pista per 39esimo, in virtù dell’ottavo tempo delle libere, ed ha scavalcato per 16 millesimi di secondo Kevin Harvick, in testa fino a quel momento. (altro…)

Credit: Justin Edmonds/Getty Images for NASCAR

Elliott Sadler e il crew chief Luke Lambert hanno portato di nuovo in victory lane la Chevrolet Impala del Richard Childress Racing, grazie ad un’ottima combinazione di strategia e ritmo.

Il pilota di Emporia, Virginia, che a Bristol aveva già vinto  nel 2001, è rimasto in pista in occasione dell’ultima delle quattro neutralizzazioni della giornata, avvenuta al giro 264 a causa di un testacoda di Kyle Busch, ed al restart è andato ad allungare inesorabilmente, pur con gomme usurate, fino a conquistare la sua seconda vittoria di questo inizio di stagione, la settima su 168 presenze nella Nationwide Series. (altro…)

Credit: Tom Pennington/Getty Images for NASCAR

Il campione in carica della Nationwide Series è andato a prendersi il primo successo stagionale con un ultimo run decisamente dominante che gli ha consentito di battere Mark Martin.

Per il 24enne pilota del Roush Fenway Racing, quella ottenuta al Las Vegas Motors Speedway è la terza vittoria in carriera, la prima su uno speedway da 1.5 miglia, una tipologia di circuito fondamentale nella NASCAR moderna. (altro…)

Credit: Tom Pennington/Getty Images

Kasey Kahne, al volante della Chevrolet Impala #5 dell’Hendrick Motorsports, partirà dalla pole position per il terzo appuntamento stagionale dell Sprint Cup, in programma a Las Vegas.

Kahne ha stabilito nuovo record dell’ovale da 1.5 miglia del Nevada, percorrendo il proprio giro lanciato in 28.353 secondi, pari ad una velocità media di 190.456 miglia orarie, ma sono stati complessivamente ben 11 i i piloti a scendere sotto il precedente record, fissato da Mat Kenseth nel 2011 a 188.884 miglia orarie. (altro…)

Credit: Todd Warshaw/Getty Images for NASCAR

Denny Hamlin si è messo definitivamente alle spalle un 2011 ricco di difficoltà, dal rapporto con le gomme Goodyear a una serie troppo lungo di motori poco affidabili, ed è andato a conquistare la vittoria nella seconda prova della Sprint Cup, disputatasi a Phoenix.

Per Hamlin, da quest’anno assistito da Darian Grubb nel ruolo di crew chief, si tratta della prima vittoria dal giugno dello scorso, quando si imposto in Michigan, la 18esima in carriera su 225 presenze nella serie, la prima al Phoenix International Raceway. (altro…)

credits: Getty Images

Dopo gli eccessi di Daytona, la Sprint Cup si presenta in Arizona, al Phoenix International Raceway, per la Subway Fresh Fit 500, una gara che rappresenta il vero e proprio inizio della stagione.

IL CIRCUITO

Completato nel 1964, il Phoenix International Raceway è adagiato ai piedi delle Estrella Mountains, ad Avondale, periferia occidentale di Phoenix, la capitale dell’Arizona. La NASCAR ha cominciato a correrci nel 1978, ma la prima gara di quella che oggi si chiama Sprint Cup si è disputata nel 1988 ed è stata vinta da Alan Kulwicki, su Ford, che per l’occasione inventò il suo caratteristico “Polish Victory Lap”, percorrendo un giro in senso inverso a quello di gara. Dal 2005, il circuito ospita due gare a stagione, collocate ad inizio e fine stagione per sfruttare il clima mite dell’Arizona a febbraio/marzo e novembre.  (altro…)

Credit: Chris Graythen/Getty Images for NASCAR

Seconda gara a Daytona e secondo vincitore che non ti aspetti. A trionfare nella Drive4COPD 300 è stato James Buescher, al volante della Chevrolet Impala #30, uscito indenne per un soffio dal big one dell’ultimo giro.

La gara è stata decisamente vivace, caratterizzata da un mix tra tandem drafting e pack drafting, resi più difficili dal divieto di comunicazioni radio dirette tra le vetture. Il modo più veloce per avanzare in gruppo era sicuramente quello di trovarsi un partner, ma si sono chiaramente viste molte vetture in grado di restare molto vicine ai tandem pur senza viaggiare in coppia.

Il risultato è stato un nuovo record per il maggior numero di cambi di leadership, 38 contro i precedenti 35, così come per il numero di piloti ad alternarsi al comando, 16 contro i precedenti 12. (altro…)

John Harrelson, Getty Images for NASCAR

La stagione che inizierà il prossimo fine settimana con il Budweiser Shootout si preannuncia molto combattuta e foriera di sorprese. Alcuni grandi team come il Roush Fenway Racing e il Richard Childress Racing hanno dovuto ridurre il proprio impegno, passando da quattro vetture a tre, a causa dell’abbandono di diversi sponsor, come UPS, che hanno preferito puntare su un impegno ridotto su una vettura vincente, piuttosto che sponsorizzare per un’intera stagione un team da metà schieramento. (altro…)

Jerry Markland/Getty Images for NASCAR

Quella che sta per iniziare sarà una stagione cruciale per Kasey Kahne, che ha finalmente l’occasione di guidare per l’Hendrick Motorsports. Il 31enne di Enumclaw, tra le promesse della NASCAR fin dagli esordi, era stato messo sotto contratto da Rick Hendrick già nel 2010, ma è stato “parcheggiato” per un anno al Red Bull Racing, in attesa della scadenza del contratto di Mark Martin.

Alla fine della scorsa stagione, Kahne ha mostrato ottime prestazioni al volante della Toyota Camry #4, andando a vincere d’autorità la prova di novembre a Phoenix nell’annata che ha segnato la chiusura del team Red Bull, ed ora che Martin è passato al Michael Waltrip Racing, potrà andare ad occupare il sedile della Impala #5, una grandissima opportunità, ma anche un ruolo carico di aspettative, visto che potrà realisticamente puntare alla Chase fin da subito. (altro…)