Posts contrassegnato dai tag ‘lemans’

RIVOLUZIONATA LA TOYOTA PER LE MANS! Analisi tecnica

Pubblicato: 3 maggio 2012 da Depailler on Tyrrell P34 in ACO, ALMS, AUDI, autosport, Autosprint, endurance, LE MANS, Toyota
Tag:,

Ora abbiamo capito. La toyota non correrà a Spa questo fine settimana perchè ha rivoluzionato la vettura. Girata aerodinamicamente come un calzino. In realtà la Toyota è a Spa, ma solo per una sessione fotografica e di presentazione. Dalle foto possiamo evincere i tanti micro/macro cambiamenti effettutati alla vettura. Si comincia dai fari, dalla linea dell’abitacolo con la portiera. Nuovi passaruota anteriori e posteriori. Nuovo alettone posteriore, ma sopratutto nuovo frontale con musetto rialzato, splitters tra i passatuora e prese d’aria che possono essere, o per i freni, o per per il pacco batteria ibrido. La sfida ad Audi, sembra ora più reale e seria già dal primo anno.

(altro…)

Sappiamo come funziona l’ibrido a batterie grazie alla F1 con il kers, sappiamo che la Toyota ha deciso di seguire la stessa via della F1 ma utilizzando capacitori al posto delle batterie…e l’ibrido Audi? L’audi come dicevamo ieri ha scelto il volano per il recupero dell’energia in frenata. Sistema prodotto dalla Williams http://www.williamshybridpower.com/news/36-press-releases/137-williams-hybrid-power-chosen-as-supplier-by-audi-sport che non lo ha mai utilizzato in F1 per motivi di ingombro in quanto il volano che gira a velocità folli deve essere racchiuso in un grande contenitore in fibra di carbonio sottovuoto e raffreddato …ma nell’edurance lo spazio per l’alloggiamento c’è eccome.

Dal sito Williams Hybrid Power http://www.williamshybridpower.com/index.php prendiamo

(altro…)

Curve Porsche…se siete a Le Mans quest’anno (noi ci saremo) sarà categorico andare li per vedere la nuova Audi r18 e-tron  quattro (magari un nome più corto…) in movimento. Perché amici? Perché il regolamento Fia-Aco impone ai prototipi ibridi di utilizzare l’energia accumulata sopra i 120 km/h e l’Audi, che andrà utilizzare questo sistema all’anteriore, trasformerà così la sua vettura in una 4×4  e proprio tra le curve Porche passerà velocissima. Purtroppo sia Audi che Toyota non sono molto contente di utilizzare l’energia sopra i 120km/h…ma in fase di stesura di regolamento fu la Pegeout a spingere verso questa regola (forse perché si resero conto di non avere una ibrida efficiente)…poi sappiamo tutti come è andata a finire, con la casa francese ritirata.

Ma diamo un occhiata alla nuova r18. Leggera lo era  anche l’anno scorso, con la sua tecnologia ultra light, ora abbiamo capito perché…infatti è già stata pensata per ospitare il peso in più del recupero di energia. Il progetto della vettura presentata ieri infatti è partito nel 2010. Ma come funziona? Vediamolo assieme

(altro…)

Questo sarà  un anno importante per molti piloti,team, e personaggi del motorsport. A ruota libera scrivo chi penso dovrà  dimostrare qualcosa per guardare sereno al 2013. Voi amici che ne pensate?

Massa: non può permettersi le gare corse negli ultimi 2 anni. Il suo contratto é in scadenza e Perez con i soldi Telmex,o Kubica,infortunio permettendo,sono pronti a prenderne il posto a Maranello.

Ferrari: la metto nella lista perché  come dice il suo presidente,deve sempre puntare alla vittoria…quindi ogni risultato che non sia il campionato piloti o costruttori sarà un insuccesso.

Hamilton: Lewis deve tornare a fare il Lewis come fatto l’anno scorso in cina,germania,korea ed abu dhabi…e sopratutto deve rimanere lontano dai guai.

Mercdes: io sono ancora convinto che Brawn è stato un mago a vendere tutto il baraccone del team campione del 2009 alla Mercedes guadagnandoci un’enormita. I tedeschi pensavano di avere da subito un auto veloce per puntare al mondiale ma non hanno pensato al fatto che l’auto era opera in relatà dei giapponesi della Honda  che ci avevano investito tanti soldi quanti non ne possono spendere in terra tedesca

Nuovi team: riusciranno a colmare il gap dai team di mezza classifica? O saranno ancira super ultimi? Per favore,liberiamo due talenti come glock e kovalainen dalle retrovie.

Williams: 5punti dello scorso anno non sono da wiliams…il team è in crisi economica ma ha i tecnici e le capacità di risalire la china…basteranno i due piloti attuali?

Motorsport italiano: come dice de adamich…la mancanza di piloti italiani in F1 deve essere una sveglia per tutti..rimboccarsi le macchine e ripartire.

Wec: il mondiale endurance parte perdendo la peugeot ma ritrovando la toyota…resta il dubbio di alcune scelte sulle piste tipo Baharin a discapito di location storiche come Monza. Il mondiale è sano sarà  una sorpesa…se ecclestone non lo affoserà di nuovo come fece nel 92 con l’aiuto cosciente di Fia e Mosley.

Toyota: finalmente un cosatruttore che si impegna nel wec e a le mans con un motore a benzina contro i diesel…ci aiuterà  a capire se i diesel sono ancora avvantaggiati oppure no dopo le proteste degli ultimi anni.

(altro…)

AUDI: MORTARA E BONANOMI A LE MANS?

Pubblicato: 28 febbraio 2012 da Depailler on Tyrrell P34 in ACO, AUDI, autosport, Autosprint
Tag:, , , ,

Domani ci sarà la presentazione della squadra audi che affronterà Le Mans ed il WEC. Intanto sul giornale LE MANS RACING e nei forum francesi gira voce che oltre a Dindo Capello avremo anche Mortara e Bonanomi sulla quarta audi assieme a Jarvis…Fingers cross…qualcuno che crede nei nostri talenti c’è!

Ecco le probabili formazioni audi per le mans:
n°1 Fässler-Lotterer-Tréluyer
n°2 Capello-Kristensen-McNish
n°3 Bernahrd-Dumas-Duval
n°4 Bonanomi-Jarvis-Mortara

Cutaway drawing dedicato alla memoria di Gianpiero  Moretti

AUTOHEBDO: ECCO LA TOYOTA LMP1 2012

Pubblicato: 18 gennaio 2012 da Depailler on Tyrrell P34 in ACO, autosport, Autosprint, endurance, fia, segnalazioni
Tag:, ,

Le immagini sono di proprietà di autohebdo.fr. Pictures are property of autohebdo.fr

Quante volte negli ultimi anni parlando dei mali della F1 e del motorsport attuale abbiamo dato la colpa ai nuovi tracciati oltre che ai regolamenti tecnici e sportivi? Tracciati moderni fa rima con Tilke ovviamente. L’architetto tedesco che Bernie Ecclestone e la FIA hanno scelto in fatto di costruzione delle nuove piste. Ma siamo sicuri che Tilke sia il vero colpevole dei tracciati senz’anima che vediamo ultimamente nascere in giro per il mondo? Per una volta cerchiamo di vedere il mondo dal punto di vista dell’architetto tedesco. Leggevo un’intervista interessantissima su motorsport magazine che vorrei riassumere e condividere con voi per sapere anche i vostri pensieri. Mettiamoci nei panni di Tilke che deve iniziare un nuovo progetto o deve ristrutturare una pista. La fantasia di certo non gli manca…e nemmeno idee da cui attingere dalle vecchie piste. Come ha spiegato nell’intervista molteplici sono i problemi che deve affrontare prima di deliberare il layout definitivo di una pista. Non ci abbiamo mai pensato? Ecco alcuni punti salienti.

  • Ristrettezze di layout in campo di sicurezza richieste dalla FIA per quanto riguarda via di fuga, disposizione dei box, rettilinei curve ecc. Ormai le vie di fuga possono essere quasi solo in asfalto. I rettilinei non lunghi più di 2km, le chicane spuntano come funghi in nome della sicurezza e le curve lente servono a volte per allungare il tempo di percorrenza del tempo sul giro e l’esposizione dei marchi delle monoposto dei marchi in tv…Vedi l’oscena prima parte di layout usata nel 2010 nel gp del Bahrain; (altro…)

Durante una gara di sei ore da spettatore oltre che a guardare le auto, goderti le manovre dei piloti, dei meccanici, hai anche un bel po’ di tempo per discutere con i tuoi amici che sono li con te in tribuna e lungo il tracciato. La discussione che porta le due foto nel pezzo qui sotto è nata proprio nel weekend di Imola. Parlando con il mio amico Luca dell’incredibile incidente di Allan McNish alla curva La Chapelle di Le Mans di giugno e notavamo come, nonostante il terribile botto, nessuno si sia fatto nulla…ne Allan ne i fotografi e commissari a bordo pista. Poi lui mi fa…”Proprio quest’anno hanno rifatto in quel punto la chiesetta che c’era anni fa, dove ogni domenica mattina c’era la messa lungo il tracciato”. Devo dire che un po’ ti fa pensare…proprio rifatta quest’anno e proprio nel punto dell’incredibile incidente…Ovvio che l’r18 si è dimostrata un auto solidissima…ma è bello pensare che, tra i tanti impegni più importanti, dall’alto magari qualcuno si stava rilassando un momento guardando le prime fasi della 24 ore.

Un grazie a Luca Tremolada per la foto

Forza ragazzi non molliamo! E’ questo messaggio che va dato ai nostri giovani piloti italiani nel momento in cui in F1 la presenza tricolore sta svanendo. Non molliamo! Negli ultimi weekend grandi soddisfazioni sono arrivate da valsecchi,bortolotti,mortara e oggi da filippi! Ragazzi le cui imprese sui giornali italici vanno sempre in fondo e spesso nemmeno vengono menzionate. Durante le dirette certi commentatori sprecano più fiato per piloti esteri che per i nostri portacolori. Non va bene così! Tutti, dai Blogger,ai giornali,alle tv di motori dovrebbero parlare e sostenere di più i nostri piloti. In Inghilterra non si fanno problemi a piazzare un loro giovane in copertina o a volte anche spingerlo fortemente al limite della decenza (vedi autosport con di resta). Non fermiamoci solo alla ferrari per favore.siamo la patria degli ascari,farina,alboreto,patrese,bandini,Pirro,de angelis,zanardi e tanti altri…
Perché cavolo dobbiamo parlare sempre in modo entusiasmante degli altri? Non facciamogli mancare il nostro supporto…e a loro mi sento di dare1piccolo consiglio da semplice tifoso: nel caso non perdetevi dietro alla F1 come ha fatto Pantano…irl e le mans potrebbero essere grandi occasioni…categorie snobbate chissà perché qui in italia,ma fiore all’occhiello all’estero. I successi di Pirro,Capello,Zanardi all’estero dimostrano che a volte l’olimpo del motorsport non è solo la F1.

BMW DTM e JAGUAR a LE MANS con un proto LMP1?

Pubblicato: 14 luglio 2011 da Depailler on Tyrrell P34 in ACO, AUDI, DTM, endurance, Lotus, peugeot
Tag:, , , ,

Dalla  rivista autosport 2 grandi sccop. La prima immagine delle BMW DTM che sarà presentata settimana prossima e un bozzetto artistico di quello che potrebbe essere un probabile prototipo le mans Jaguar LMP1 dopo che si rincorrono voci che il TATA group vorrebbe lanciare la sfida per la maratona francese ai grandi colossi audi, peugeot, e dal 2014 Porsche.

Cari amici, tifosi ed appassionati oggi vorrei farvi notare come spesso quelli della F1, dai teams, alla Fia,ai giornalisti e commentatori, vogliano farci intendere che loro sono il top del top in fatto di tecnologie del motorsport…Ma è ancora così? Riflettiamo su alcuni punti per sbugiardarli visto che noi qui siamo liberi di dire quello che pensiamo. Partiamo dai motori. Congelati da 5 anni nello sviluppo…limitati per regolamento in numero di cilindri,angolo della bancate,alesaggio,giri di rotazione,materile di costruzione. L’elettronica è unica per tutti i teams. Il KERS è una ciofeca pesante che recupera in frenata1po’ di energia da poter usare per soli 6 secondi…è solo1piccolo surplus di potenza
da usare nei sorpassi ma non è una tecnologia “verde” futuribile che serve a risparmiare benzina come ci vogliono far credere dalla federazione. Quando qualcuno si inventa qualcosa do nuovo,vedi gli scarichi in avanti dell Renault vengono poi banditi. Ora non si possono nemmeno più cambiare le mappature di motore tra qualifica e gara. Le gomme sono ridicole,durano al massimo una quindicina di giri on certi gran premi. Piove un po’ e partono dietro la safety car…eppure dovrebbero esserci anche i migliori piloti al mondo…La realtà è che sono bravi a venderci un prodotto che non è quello che in realtà è. Non sono nemmeno in grado di mettersi d’accordo sui regolamenti futuri…non vogliono spendere,e così facendo rischiano di finire come i dinosauri di questo passo brillando sopratutto di luce proveniente dal passato glorioso.
A le mans e nell’endurance invece tutto è diverso. Con una pur ovvia difficoltà di bilanciare le varie tecnologie motoristiche, troviamo motori benzina,diesel,turbo,aspirati,ibridi. Stanno già parlando di motori ad idrogeno. Sistemi di recupero di energia avanzatissimi che intervengano in vari aspetti della vettura, con recupero di energia termica,meccanica ed adirittura solare ed eolico nel corpo vettura!!! Fantascienza?forse ma almeno se ne parla,in F1 vogliono tenersi stretti i motori vecchi di 10anni! L’audi ha un sistema di fari tutto nuovo tutto a led,una tecnologia costruttiva leggerissima con nuove fibre e materie per la scocca. Adirittura come riporta autosprint c’è un progetto segreto audi che vorrebbe produrre il30% dell’energia necessaria per correre la 24 ore al difuori del motore endotermico. Ulrich nemmeno prende in considerazione la tecnologia KERS usata in F1, per lui già vecchia…pesante che quindi incide sul peso vettura. Le gomme a le mans durano anche 700km! Non 10 giri! La Delta wing, il prossimo anno punterà a correre le mans con soli2 cambi di pmneumatici! Cominciamo a porci queste domande, a guardare altrove amici. Qui in F1 ultimamente ci prendono per il culo con l’ala mobile, si perdono a cambiare i regolamenti in corsa…Non è vero che a noi tifosi la tecnologia non interessa…son loro che ci mettono in bocca questo senza chiedercelo! Riflettete, fatemi sapere che ne pensate…

SCOOP – DELTA WING A LE MANS NEL 2012!!

Pubblicato: 9 giugno 2011 da Depailler on Tyrrell P34 in ACO, LE MANS
Tag:, , ,

Che Le Mans sia sempre avanti coi tempi si sa. anche questa volta non si smentisce accettando il progetto avveniristico che tanto ha fatto discutere della delta wing tra le sue fila il prossimo anno!!!! Motore 1.6 turbo e la provocazione prende forma…

Qui di seguito l’articolo di autosport: http://www.autosport.com/news/report.php/id/92080

 

Back to the future – LE MANS

Pubblicato: 3 giugno 2011 da Depailler on Tyrrell P34 in ACO, back to the future, LE MANS, segnalazioni
Tag:,

Manca poco alla classica maratona endurance francese…

Per chi fosse da quelle parti martedi sera proieteranno nei maxischermi del rettifilo principale il film Le Mans di Steve McQueen…Eccovene un breve assaggio con un montaggio che raccoglie le parti salienti.

Test a le mans: basta lamentele

Pubblicato: 26 aprile 2011 da Depailler on Tyrrell P34 in ACO, Aston martin, LE MANS
Tag:, , , , ,

L’uovo di pasqua ha portato una bella sorpresa ai tifosi di endurance: i  pre test a le mans dopo 2 anni di assenza causa crisi economica. Le novità non sono poi molte ma Audi sembra leggermente più in forma di Pegeout. Sicuramente la gara a SPA ci dirà qualcosa in più. Qui di seguito i tempi:
endurance-info.com/version2/actualite-endurance-6999.html

La cosa che più da fastidio sono le continue lamentele di chi utilizza i motori benzina.Pescarolo e Richards prima di lamentarsi ogni volta dei diesel dovrebbero pensare a mettere in pista auto almeno minimamente competitive. L’aston non è riuscita a provare praticamente, Pesca è a 9 secondi dai primi. Quando i team che utilizzano  i motori a benzina cominceranno a mettere in pista progetti validi e non vetusti potremmo cominciare a parlare di equiparazione tra i motori…Così non vale perchè Audi e pug stanno investendo ogni anno in tecnologia…è sempre stato così. Pesca sembra un vecchio disco rotto, forse gli pesa l’aver gettato via l’opportunità di un buon risultato 2anni fa con la 908,opportunità che invece Oreca ha sfruttato al massimo…vedi sebring. Da che mondo è mondo chi investe di piú vince…nell’endurance specialmente