Posts contrassegnato dai tag ‘mazzoni’

Premessa: chiariamo subito una cosa, questo non è, e non vuole essere, un post di insulti gratuiti. Piuttosto cerca di essere una disamina, forse per alcuni versi anche ingiusta, di una situazione che si tira avanti da troppo tempo. Una critica si, ma si spera anche costruttiva. Io non odio la Rai (anzi!), ne ho rancori personali verso qualcuno in particolare. Anche perchè non conosco nessuno di persona e, pensate un pò, mi piacerebbe lavorare in quella redazione. Probabilmente con i dovuti distinguo. Quindi, ripeto, questo post non è la solita sequela di insulti, ma un accorato appello di un amico che vede un compagno in difficoltà. L’amico, quello vero, non fa finta di niente, non fa lo yes man. Anche a costo di risultare antipatico, l’amico cerca di far notare al compagno in difficoltà gli sbagli, provando a trovare una soluzione. Con estrema umiltà, ma lucida analisi.

Motorsportrants ha traslocato. Vi aspettiamo QUI

Perchè può essere che io abbia dei pregiudizi, e può essere che, come me, li abbia anche qualcun altro. Ma quando quel “qualcun altro” diventano migliaia di persone, diventano gruppi e pagine su Facebook, forum, siti e video su Youtube, quando quel “qualcun altro” prende le sembianze di giornali e settimanali di punta, delle firme motoristiche più famose, quando quel “qualcun altro” diventa pensiero comune, beh, allora, forse qualcosa che non va c’è davvero. (altro…)

Annunci

Mazzoniadi twitteriane…epicfail

Pubblicato: 18 marzo 2012 da Depailler on Tyrrell P34 in fia, formula 1, FOTA, italia da corsa, mazzoniadi, rai
Tag:, , , , , , ,

Se fai una cosa…non puoi improvvisarla…specialmente a 5minuti dalla partenza del primo gran premio di f1 dell’anno. A cosa mi riferisco? All’account twitter della rai,che si è rilevato un boomerang nei loro confronti. Volevano solo domande per il post gara,ma non hanno tenuto conto che chi segue i gp da casa è stufo delle mazzoniadi ed ha avuto subito cosi la possibilità  di lamentarsi. Io adirittura sono stato accusato da loro di offenderli…andate a vedere la mia timeline e potete constatare che io in realtà  non ho offeso nessuno ma evidenziato problemi di telecronaca che abbiamo da anni. Poi logico non parliamo dei quei pochi twit che hanno scritto…solo sulla ferrari..da li si capiscono molte cose….benvenuti su twitter @f1rai…è  stato un epic fail clamoroso, e la cosa non migliorerà  occhio…la rete non potete zittirla a piacimento. Però l’idea male non è e va migliorata.
Che dire poi di Mazzoni & Co? Al solito ovvietà,errori e tifo pro ferrari…Ma il massimo è stato quando hanno detto che vettel non è abituato a guidare nel gruppo…che deve imparare a destreggiarsi nel traffico….cosa dire di più? Ah si..ora ci si mette anche boccafogli a parlare come fossimo tutti tifosi ferrari,alesi che da dell’imbranato a Maldonado perché  è uscito pizzicando l’erba…ma non dice lo stesso di alonso ieri..e poi alla fine…l’italiano di ricciardo che è meglio dell’inglese della bruno…Buon nuovo mondiale mazzoniadi..a domenica prossima

-1 settimana…

Pubblicato: 10 marzo 2012 da Depailler on Tyrrell P34 in formula 1, FOTA, mazzoniadi
Tag:, , ,

e torneranno le Mazzoniadi…stay tuned!

No,caro lettore,questo non è l’ennesimo spot che ti ricorda di pagare il canone…con questo post voglio lanciare una provocazione e proprio in senso provocatorio va intesa l’enfasi del titolo.
I limiti del modo in cui la tv di Stato gestisce la F1 sono sotto gli occhi di tutti, il nostro “depaillerontyrrellp34” non a caso ne ha tratto una fortunata rubrica, le ormai famose “Mazzoniadi”, nella quale più volte ha sottolineato la sconcertante impreparazione di alcuni (vedi le penose interviste di Stella Bruno, incapace non solo di formulare domande “intelligenti”, ma perfino di parlare un inglese decente nonostante ormai occupi quel ruolo da oltre 10 anni), il pressappochismo di altri (vedi lo stesso Mazzoni incapace di distinguere piloti e monoposto o di seguire in maniera attenta e puntuale le fasi di corsa, ma in compenso sempre ferratissimo sul gossip),la scarsa o nulla attenzione verso i piloti italiani come pure l’eccessiva partigianeria ferrarista dei personaggi in questione (per la serie tutto il mondo è paese,comunque, mi è capitato di ascoltare la telecronaca inglese del Gp del Brasile 2007 nella quale Allen e Brundle tifavano apertamente per uno scontro tra Rosberg e Kubica cosicchè Hamilton potesse vincere quel mondiale: non proprio un esempio di atteggiamento sportivo e super partes!). (altro…)

La foto parla da sola…notare il giacchino wroom…

Ero indeciso quale Mazzoniade scegliere per ricordare questo 2011…Ero incerto se mettere le Mazzoniadi da Abbu Dhabbi con la bacheca di Alonso https://motorsportrants.wordpress.com/2011/11/14/mazzoniadi-da-abu-dhabbi-e-la-bacheca-di-alonso/ o qualche altra leccatina poco velata agli amici rossi (nel senso di scuderia) da parte di Mazzoni. Alla fine poi ho deciso che la migliore Mazzoniade in relatà è una non Mazzoniade…cioè la telecronaca nascar della Brickyard 400 di Max Papis fatta per Sportitalia, dove Mazzoni da Max,avrebbe solo che da imparare su come si fa una telecronaca di un evento sportivo https://motorsportrants.wordpress.com/2011/08/01/mazzoniadi-vs-max-papis-su-sportitalia/ . Se volete rileggervi tutte le mazzoniadi comunque eccovi il riassunto…qual è la vostra preferita?

https://motorsportrants.wordpress.com/?s=mazzoniadi

Tanti auguri anche a lei…Brown Star…Stellina Bruno che ha sempre un posto particolare nel nostro cuore…ed un 4 come voto in pagella in ingelse.

Non so come gli indiani abbiano accolto Brown Star, Ivan Capelli, Mazzoni e soci…di certo quelli della BBC sono stati accolti in ….bollywoodstyle…guardare per credere il buon vecchio Eddie Jordan e David Coulthard…

grazie a per il video

Neanche il tempo di festeggiare il secondo mondiale che tutti gli vanno contro. Vettel non mette d’accordo nessuno. Tutti li a rosicare e continuare a dire che non è forte, che ha l’auto super e vince per quello, che non è un leader, non è al pari di alonso, è un supererore debole ecc ecc ecc… bla bla bla

Chi continua a scagliarsi contro Vettel sono nell’rodine: Domenicali,Montezzemolo,Marchionne,Mazzoni,Bruno,Capelli,Allievi,Fiorio,Boccafogli,Alesi,Bortuzzo,il gruppo rai sport,De Adamich,Claudia Peroni dai box,Ronnie Mengo,Luca Budel,tutto il gruppo sportmediaset,tutto il gruppo della gazzetta dello sport,(guarda caso molti giornalisti italiani che devono parlare solo bene della ferrari e male degli altri, lo si è visto in tv domenica con Allievi che prendeva ordini su cosa dire da parte del portavoce della rossa Colajanni)il90%dei tifosi, i quaqquaraqquaquà, quello che passa per la strada….e oggi anche Ross Brawn…Deve vincere con auto inferiore, quando avrà un’auto inferiore vedremo le sue capacità ha sentenziato oggi il buon Ross. A parte che Vettel è andato veloce e ha vinto anche con la Toro Rosso che non era proprio da prime file…non è che Ross quando dice che Vettel deve dimostrare di andare veloce in un auto inferiore non sta per caso pensando di portarlo alla Mercedes?

Questa volta non voglio commentare le imprese dei nostri prodi in quel di Singapore. Ormai siamo,purtroppo, abituati a strafalcioni durante la telecronaca, disattenzioni,gossip, gente che è li per fare domande e non sa l’inglese. Oggi vorrei dire un grazie a mamma rai perché ieri sera sul canale del digitale terrestre raisport2 ha trasmesso integralmente la gara, con telecronaca del mitico Poltronieri, del gp d’Italia di f1 del 1977!

Che auto, che tempi, che telecronista soprattutto! Un tuffo nel passato ricco di emozioni che per noi nostalgici, vecchi cuori da corsa per dirla alla Donnini,giornalista di autosprint, ha aumentato la nostalgia per quelle gare vere, dove se per esempio non entrava la safety car per dell’olio in pista, ma vedi i piloti rallentare e gestire la situazione d’emergenza. Dove ci sono auto turbo,aspirate,6ruote,v10,v12,v8,  Non vado oltre su questo aspetto, altrimenti ne esce un confronto improponibile coi gp di oggi, ed i gp di oggi ne uscirebbero con le ossa rotte. Spero tanto che Mazzoni fosse a casa in divano davanti alla tv ieri sera ed abbia ascoltato il grande Poltronieri che, a parte qualche amichevole  “velata” gufata verso Mario Andretti alla fine, sperando si ritirasse per far vincere il mondiale a Lauda, ha condotto la telecronaca in modo impeccabile, senza gossip ne cavolate varie. Ricordiamoci che in quell’epoca non c’erano i tanti monitor dei tempi, replay ecc a disposizione oggi, non c’era twitter, ne internet, e la qualità delle immagini televisive non era in HD, quindi perdonabilissime a volte certi errori sul riconoscere qualche pilota in campo largo.Ve lo immaginate voi Mazzoni commentare da solo un gp? Io no, o meglio, l’ho sentito una volta per la gp2 e mi è bastato, speriamo non riaccada più. Se la rai volesse trasmettere quelle gare al posto delle ultime 5 che mancano alla fine del mondiale penso non si lamenterebbe nessuno, anzi. Tante volte bistrattata mamma rai, questa volta va lodata e ringraziata. Alla fine dei conti anche per le dirette attuali. Stonano solo Mazzoni, Stella Bruno  e certi commenti patriottistici pro ferrari difficili da capire di Pino Allievi e Cesare Fiorio, ma la quantità di ore trasmesse e la mancanza blocchi  pubblicitari durante i gp è da sottolineare positivamente. Forse quello che manca è una trasmissione che si confronti con il pubblico da casa in stile griglia di partenza. Godiamoci tutto questo sperando che anche da noi non si arrivi all’alternanza dei gp a pagamento con Sky. La F1 deve essere come le olimpiadi o i mondiali di calcio…deve essere trasmessa in chiaro.

Poltronieri se ci sei batti un colpo! Murray Walker è tornato a commentare un gp dopo molti anni tempo fa, perché non lo fai anche tu per insegnare a Mazzoni come si fa con il tuo stile mai urlato e mai banale?

Per fortuna ero a Monza ieri perchè così per una volta non ho sentito Mazzoni e ele sue telecronache da tifoso…e soprattuto non ho sentito questa frase detta ieri dopo la partenza

“C’è stata una collisione che ha coinvolto 3 vetture, ma l’importante è che ci sia una Ferrari davanti”

Schifo e vergona…non provo altri sentimenti.  Mazzoni, a tutto c’è un limite.

 

Come già ampiamente anticipato dal nostro telecronista Mazzoni, dopo la pausa estiva per dare la possibilità a tecnici e meccanici di fare un po’ di ferie, il circus della F1 si ritrova tra le colline delle Ardenne. Lo sapevate che questo è il circuito in calendario in assoluto preferito dai piloti? Io no (maliziosamente sorrido) ma per fortuna ci ha pensato Mazzoni a ricordarmelo 3-400 volte durante il weekend belga. Pensavo, anzi speravo, che qualcosa in cabina di commento fosse cambiato dopo la stroncatura mediatica avvenuta nel sito del corriere da parte del critico televisivo Aldo Grasso. Invece mi sbagliavo. (altro…)

Ventata di aria fresca…riconciliazione con il motorpsort in tv…ecco cosa ho provato ieri notte collegandomi su Sportitalia per la telecronaca Nascar della Brickyard400. Ad affiancare il solito  bravo commentatore di Sportitalia Pelizzari, ieri sera collegato dall’America c’era il nostro Mad Max Papis. La sua telecronaca è stata ricca di entusiasmo, passione e tecnica fino dei minimi dettagli senza annoiare mai. Ho imparato di più sulla Nascar in 3 ore di gara con Max ieri notte, che in tutti questi anni che seguivo la categoria regina USA. Traduzioni dei team radio impeccabili, inglese impeccabile (vero Stella Bruno?), mai una sbavatura, racconto di come vivono i piloti la gara giro dopo giro le 3 ore di competizione, racconto secondo per secondo quello che succede dentro l’abitacolo al momento del pitstop, nei pre gara, le varie vicende di corsa, pressioni di pneumatici, tutto a 360° dal dettaglio meno importante al più essenziale…Grazie Max…hai dimostrato che si possono avere ancora telecronache non di parte, non aziendaliste, ma fatte con la passione vera per il motorsport e che parla chiaro a tutti i tifosi. Telecronache che vogliono insegnare e far capire cosa succede ai telespettatori….Telecronaca ricca di contenuti tecnici e non ma mai difficile da seguire, mai banale…e con 43 vetture in pista! Aria fresca…non la solita aria pesante aziendalista lecchina a cui noi tifosi di F1 siamo abituati ogni domenica. Cosa possiamo pretendere di più da uno come Mazzoni che passa tutto il a seguire solo Alonso (e Massa quando è nei primi 5) innalzandolo sempre e comunque a pilota superiore? Vero Mazzoni & co.?Cosa cavolo ce ne frega a noi dove andranno in ferie i piloti?  Ieri con 24 macchine (non 43 come nella Nascar) avranno sbagliato non so quante volte a riconoscere i piloti…adirittura in un on board che faceva vedere Massa che stava attaccando Rosberg sono riusciti a dire Alonso che attacca Schumacher…(perchè alonso lo vedono ovunque)…no è Massa che attacca Schumacher…no è Massa che attacca Rosberg…o è Alonso che attacca Rosberg? O quando con una sola Renault rimasta in pista hanno avuto dei dubbi su chi fosse uscito fuori pista…Ma dai, ma basta, ma finiamola. Consiglio a Mazzoni & Co. : andatevi a procurare la telecronaca della nascar da Indy di ieri sera e ripassate un pò. Che siamo stufi di telecronache ad uso e consumo di una macchina rossa e del suo pilota che chissà perchè veniva odiato quando correva contro la rossa ed ora è osannato a furor di popolo.

Chiediamo troppo? Non penso, la telecronaca di Papis di ieri sera ci dimostra che non siamo per nulla lamentosi o troppo pretenziosi…siamo appassionati di motorsport e vogliamo sentire parlare di motorsport con passione e competenza.Punto.

Perso il sabato per un matrimonio di un parente, con le Mazzoniadi questa settimana partiamo dalla domenica.

Inizia male Bortuzzo dicendo che è bello vedere circuiti storici che si adeguano alle modernità. Si, vero caro Bortuzzo, bello vedere una pista che non sembra più la stessa, stuprata della sua identità con una pit lane 2 piani sotto il livello della pista che non fa vedere le soste ai box a chi paga 400sterline per sedersi nel rettifilo principale. Se basta un palazzina box un po’ futuribile per definire bello un tracciato cari amici vuol dire che siamo messi male, ed il fatto che anche chi del settore la pensi cosi, vuol dire che siamo alla frutta…marcia però, rimasta nella fruttiera da tempo. Dopo l’esaltazione Alonsiniana che ha fatto un giro di pista con la vettura di Gonzales, quasi fosse stato lui ad aver vinto il primo gp quel giorno, che aria avrebbe tirato sulla telecronaca del gp lo si è capito da subito. Mazzoni descrive Silverstone come uno tracciato storico dove la Ferrari è sempre stata protagonista ed ha vinto il suo primo gp…Ed io che pensavo che Silverstone fosse storico anche per la prima vittoria Williams di Regazzoni nel 79 (che sabato Mazzoni , mi è stata detta da un amico, ha detto 77) per la prima vittoria per un telaio in carbonio del 1981 o per l’apparizione del turbo Renault…Niente, non possiamo chiedergli di più di quello che trova nei dvd Ferrari in uscita con la Gazzetta. A proposito li avete presi? Che poi Gianfranco si arrabbia.

Da quando si è paventanta una possibile buona gara di Ferando le grida da groupie impazziata si sono impossessate del buon Gianfranco nazionale. In pieno orgasmo motoristico pro Alonso, alla 150milionesima volta in cui Mazzoni ha nominato la parola Alonso, anche interrompendo senza motivo i suoi colleghi, ho spento l’audio della TV! Le Mazzoniadi perciò finisco al giro 32 di 52. Il fatto che il commento Rai sia affidato ad un invasato tifoso sfegatato della Ferrari ha ormai depauperato le parti basse di molti telespettatori. Non si sentono telecronache così di parte nemmeno nelle telecronache delle nazionale di calcio.

Non se ne può veramente più. Mancando la parte finale del gp faccio un salto alla GP2,le mazzoniadi della serie B. Avete mai notato come le telecronache si assomigliano tutte e sembrano avere un filo conduttore? Come uno schema da seguire

  • Idolatria di Jules Bianchi: il top mega driver esaltato sempre e comunque essendo terzo pilota ferrari e avendo come manager il figlio di jean todt.
  • Italiani: bravi si però sono italiani, parliamone ma fino ad un certo punto. Se c’è da dargli contro in Rai sono sempre pronti…volete mettere quanto più bravo è quel francese che si chiama Juels Bianchi terzo pilota ferrrari?
  • Grosjean: il gianburrasca, il mercenario, l’incostante. Bravo, con molta esperienza, ma volete mettere lui difronte alla bravura di Juels Bianchi? Non scherziamo
  • Van der Garde: l’eterna promessa, non come Jules Biachi solida realtà;
  • Coletti e la strana propensione (specilamente di brown star stella bruno) a rimanere in buoni rapporti con il team di Maurizio Salvadori.
  • Poi qualche citazione per coloni, il team rapax, Ceccotto pechè ha vissuto in Italia ma niente di più.

Fateci caso, le telecronache si assomigliano sempre e sono sempre uguali. Poi Bianchi ora addirittura lo intervistano anche durante le gare più dei piloti titolari e degli altri che sono in F1..Non mi stupire di vedere un poster di Jules nella cameretta di Mazzoni e Giovannelli…magari assieme ai poster di Alonso…appicciati sopra a quelli di Schumacher sia chiaro…che a Maranello poi si arrabbiano.

Alla prossima un abbraccio a tutti!

Ebbene si, questo appena passato è stato un gran premio record, nessun ritiro, 24 auto al traguardo. Nessuna defezione sotto la bandiera a scacchi! Record con tutte le auto partite arrivate alla fine. Chi lo avrebbe mai detto…tutti i piloti hanno tagliato il traguardo…Ecco, se non avete già smesso di leggere l’articolo, quello che ho riportato sopra è l’estenuante e continua informazione con cui Mazzoni ci ha accompagnato per tutto il finale di gara…Ormai anche i miei pesci nell’acquario vicino alla tv hanno capito che non c’è stato nessun ritiro in questo gran premio. Sapete cosa hanno imparato anche i miei pesci? Che il ponte girevole, unico nel suo genere tra le piste del mondiale di F1, è stato progettato dall’architetto valenciano Calatrava…Si si proprio lui. Lo sapete che il ponte è girevole e si chiude?

Devo dire che comunque,mosso a compassione, un po’ capisco Mazzoni & Co. quando si tratta di commentare un gran premio in una pista noiosa come questa. La giornata per i nostri prodi si è capito da come è iniziata che non poteva andare tanto bene. Pino Allievi ci ha spiegato che Hamilton ha passato la nottata a giocare ad un videogame e cercava di abbattere un orso…che questo orso per Pino Allievi, non so perchè, doveva essere Alonso…così, ormai sparare contro il buon Lewis è una disciplina top delle Mazzoniadi. Poi Mazzoni prima della gara presenta il pilota Piech, centenario in questi giorni, come un Ricardo Rosset qualsiasi…3gp e fondatore del magazine Auto und Motorsport tedesco…Forse sarebbe il caso di studiare un po’ di storia passata del motorsport…o evitare dirle certe cose. La gara poi è scivolata via tutto sommato nella solita noia con sempre le stesse cose dette e ripetute. Con l’infarto quasi in diretta tv da parte di Gianfranco alla partenza e quando Alonso è passato secondo, e con le solite leccatine pro ferrari qua e la. Perchè ricordate che Bianchi terzo pilota ferrari, il cui manager è il figlio di Todt ricordiamolo, ha fatto una grande rimonta in gara 2 di gp2…è riuscito ad arrivare fuori dalla zona punti1 Alonso ci mette cuore grinta, si spinge sempre oltre l’ostacolo…come che gli altri piloti fossero li a fare da contorno. Via via fino alla fine. Quando, stremato dalla noia del gp e del commento, pensavo di aver sentito tutto con Hamilton che arriva in quarta posizione arrivando quarto sul traguardo, ci hanno pensato Lauda Alesi e la sempreverde Stellina Bruno a ridarmi forza…

Lauda chiamando Monprezzo,Monteprezzolo o Monteprezzemolo, Luca Cordero di Montezemolo. Alesi con la sua maglietta trasparente, sotto la giacca, da attore porno di basso rango degli anni 80. E Stellina Bruno con la sua impeccabile domanda da Hamilton: “Lewis,down the podium…a pity”…e Lewis anche gli risponde!!!

Ormai allo stremo delle forze solo una cosa ha salvato la mia domenica…scoprire che il mitico Taki Inoue è su twitter! @takiinoue…lui si che è stato un funny driver, altro che Kobayashi come dice sempre, senza sapere che vuol dire, Stella Bruno! Andatevi a vedere che è successo a Taki Inoue al gran premio di Ungheria del 1995.

Lo so, non sono nato ieri e seguo il motorsport da tempo quindi questo discorso può risultare retorico ma la cosa mi fa incazzare. Anche oggi il futuro astro nascente del cavallino rampante, quel pilota tanto pompato da giornali e tv di settore italici, ne ha combinata un’altra delle sue. Jules Bianchi…doveva essere il suo anno…doveva annichilire la concorrenza…doveva dare 3 giri di distacco a tutti…eppure continua ad essere imbarrazzante ad ogni gara. A questo punto mi chiedo, stampa e tv (vero Mazzoni?) lo pompano solo perchè pilota della scuderia di Luca Cordero di Montezzemolo? E’ li in questa posizione privilegiata, e dovrà essere il futuro del cavallino non dimentichiamolo,solo perchè il suo manager è Nicolas Todt, figlio di Jean? Suvvia. Il nostro Mirko Bortolotti, ottimo nei test in F1, buono in F2, non male in gp3 nonostante un team non di primo piano, è stato scartato dal Ferrari Accademy per molto molto molto molto meno! Oggi il buon Mazzoni non ci ha messo un secondo a spalare letame su Filippi…ma chissà perchè ad altri piloti certe frasi, certi commenti, non li esterna mai? Cara Ferrari, con Bortolotti,Valsecchi,Mortara ormai persi perchè non hanno alle spalle un manager di rilievo, visto che in casa hai ancora Rigon….finiamola di fargli provare il simulatore e mettiamo al posto di Bianchi dandogli le stesse possibilità…vediamo poi se è solo il manager a fare la differenza.
Lo so…son pensieri retorici…riprova lo è il fatto che Massa, anche lui con manager figlio di Todt si trova seduto sul sedile della Rossa…Cosa che non meriterebbe affatto negli ultimi anni.
Cari piloti connazionali, non mollate! prima o poi zittiremo tutti! Anche se la Ferrari ha quel giovane kartista canadese (in italia non ce ne sono) figlio di un miliardario guarda caso amico di Schumacher e Montezzemolo sotto contratto per il futoro…ma avremmo tempo di parlarne.