Posts contrassegnato dai tag ‘raisport’

Premessa: chiariamo subito una cosa, questo non è, e non vuole essere, un post di insulti gratuiti. Piuttosto cerca di essere una disamina, forse per alcuni versi anche ingiusta, di una situazione che si tira avanti da troppo tempo. Una critica si, ma si spera anche costruttiva. Io non odio la Rai (anzi!), ne ho rancori personali verso qualcuno in particolare. Anche perchè non conosco nessuno di persona e, pensate un pò, mi piacerebbe lavorare in quella redazione. Probabilmente con i dovuti distinguo. Quindi, ripeto, questo post non è la solita sequela di insulti, ma un accorato appello di un amico che vede un compagno in difficoltà. L’amico, quello vero, non fa finta di niente, non fa lo yes man. Anche a costo di risultare antipatico, l’amico cerca di far notare al compagno in difficoltà gli sbagli, provando a trovare una soluzione. Con estrema umiltà, ma lucida analisi.

Motorsportrants ha traslocato. Vi aspettiamo QUI

Perchè può essere che io abbia dei pregiudizi, e può essere che, come me, li abbia anche qualcun altro. Ma quando quel “qualcun altro” diventano migliaia di persone, diventano gruppi e pagine su Facebook, forum, siti e video su Youtube, quando quel “qualcun altro” prende le sembianze di giornali e settimanali di punta, delle firme motoristiche più famose, quando quel “qualcun altro” diventa pensiero comune, beh, allora, forse qualcosa che non va c’è davvero. (altro…)

Annunci

Non so come gli indiani abbiano accolto Brown Star, Ivan Capelli, Mazzoni e soci…di certo quelli della BBC sono stati accolti in ….bollywoodstyle…guardare per credere il buon vecchio Eddie Jordan e David Coulthard…

grazie a per il video

Come già ampiamente anticipato dal nostro telecronista Mazzoni, dopo la pausa estiva per dare la possibilità a tecnici e meccanici di fare un po’ di ferie, il circus della F1 si ritrova tra le colline delle Ardenne. Lo sapevate che questo è il circuito in calendario in assoluto preferito dai piloti? Io no (maliziosamente sorrido) ma per fortuna ci ha pensato Mazzoni a ricordarmelo 3-400 volte durante il weekend belga. Pensavo, anzi speravo, che qualcosa in cabina di commento fosse cambiato dopo la stroncatura mediatica avvenuta nel sito del corriere da parte del critico televisivo Aldo Grasso. Invece mi sbagliavo. (altro…)

Con l’inizio del campionato di GP2 Asia è ricominciato anche per la Rai la stagione del motorsport in tv e sarà confermata la formazione d’assalto della scorsa stagione… Per nostra grande “gioia” anche Stella Bruno, che ancora non si sa perchè sia li tra strafalcioni, inglese da scuola elementare e domande innapropiate. Avremmo tempo tutta la stagione per parlare delle avventure dei nostri prodi per i circuiti di tutto il mondo, ma ora vorrei dare un consiglio al buon Mazzoni. Caro Gianfranco, speriamo che quest’anno lascerai alle spalle certi tuoi commenti “campanilistici” pro ferrari,pro Alonso e contro chi non veste di rosso. Troppo spesso abbiamo sentito spezzare lancie a favore di Montezemolo e company, telecronache urlate a favore della rossa e telecronache tipo funerale quando le cose per il team rosso non girano bene. Tutti hanno sentito la scorsa stagione frecciatine e battutine contro Schumacher che solo qualche anno fa era osannato..tutti hanno sentito lodi all’asturiano quando che fino all’anno scorso era il nemico giurato di Maranello e tuo. Noi tifosi non chiediamo molto, solo una telecronaca imparziale sopra le parti perchè in Italia non ci sono solo tifosi della rossa…Già durante le gare di Gp2 si sono sprecati gli aggettivi positivi e buone parole solo per Jules Bianchi…Jules Bianchi che guarda caso è il terzo pilota della rossa.

Forse urge andare su youtube a cercare qualche telecronaca del buon vecchio Murray Walker…

Da parte mia sento la mancanza di Poltronieri e De Adamich, mentre sempre ottimi ed apprezzati sono gli interventi di Capelli, l’ing. Bruno e Giovanelli dai box.

Sarà una lunga stagione…ed il 13 Marzo ormai è dietro l’angolo e noi li terremmo d’occhio 😉

WRC IN TV – Si può dare di più

Pubblicato: 14 febbraio 2011 da Depailler on Tyrrell P34 in formula 1
Tag:, , , , , , , , ,

Ieri con grande gioia per tutti gli appassionati di motorsport sul canale digitale terrestre  rai sport 2 si poteva vedere in diretta l’ultima prova speciale “show” di 4km della prima gara del mondiale rally dalla Svezia. Una novità che Raisport ci offre per tutto l’anno per tutte le gare del mondiale wrc e noi tifosi non possiamo che ringraziare per questa piacevole novità. I rally negli anni non hanno mai avuto una copertura mediatica al pari di F1 e altre categorie che si svolgono in ciurcuiti chiusi, proprio per la difficoltà di piazzare telecamere e seguire le vetture nelle lunghe speciali tra neve, asfalto, fango e terra. La novità vista oggi è sicuramente piacevole ma una piccola critica costruttiva va forse mossa verso l’organizzazione Wrc. La copertura televisiva della prova di 4km è stata molto deludente con telecamere in pochi punti ed immagini che si perdevano tra gli alberi..sembrava di assistere quasi a riprese televisive delle gare di F1 degli anni 60 tutte in campo lungo. La spettacolarità dell’ultima manche speciale che va trasmessa in diretta deve e può essere valorizzata al meglio perchè le wrc sono spettacolo puro. Sarebbe bello vedere per le prossime gare una disposizione di telecamere diversa, più camera car on board dei piloti e meno primi piani di tifosi…e tanti auguri alla coppia di ragazzi ripresi a pomiciare ieri a -20 gradi nelle nevi svedesi 😉 Intanto un grazie a raisport per questa bellissima novità.

Qui il resoconto della prima gara del mondiale: http://www.autosport.com/news/report.php/id/89465