Posts contrassegnato dai tag ‘sky’

Will Power completa a San Paolo il suo personalissimo triplete: vince per il terzo anno consecutivo in Brasile,si aggiudica l’hat trick del punteggio (pole,vittoria e maggior numero di giri in testa) e porta a casa il terzo successo di fila di questo 2012 che gli permette di consolidare la leadership in campionato (+45 sul team mate Castroneves) e di prolungare la striscia vincente di Penske e Chevrolet (4 vittorie su 4 in questa stagione). (altro…)

Annunci

No,caro lettore,questo non è l’ennesimo spot che ti ricorda di pagare il canone…con questo post voglio lanciare una provocazione e proprio in senso provocatorio va intesa l’enfasi del titolo.
I limiti del modo in cui la tv di Stato gestisce la F1 sono sotto gli occhi di tutti, il nostro “depaillerontyrrellp34” non a caso ne ha tratto una fortunata rubrica, le ormai famose “Mazzoniadi”, nella quale più volte ha sottolineato la sconcertante impreparazione di alcuni (vedi le penose interviste di Stella Bruno, incapace non solo di formulare domande “intelligenti”, ma perfino di parlare un inglese decente nonostante ormai occupi quel ruolo da oltre 10 anni), il pressappochismo di altri (vedi lo stesso Mazzoni incapace di distinguere piloti e monoposto o di seguire in maniera attenta e puntuale le fasi di corsa, ma in compenso sempre ferratissimo sul gossip),la scarsa o nulla attenzione verso i piloti italiani come pure l’eccessiva partigianeria ferrarista dei personaggi in questione (per la serie tutto il mondo è paese,comunque, mi è capitato di ascoltare la telecronaca inglese del Gp del Brasile 2007 nella quale Allen e Brundle tifavano apertamente per uno scontro tra Rosberg e Kubica cosicchè Hamilton potesse vincere quel mondiale: non proprio un esempio di atteggiamento sportivo e super partes!). (altro…)

Questa volta non voglio commentare le imprese dei nostri prodi in quel di Singapore. Ormai siamo,purtroppo, abituati a strafalcioni durante la telecronaca, disattenzioni,gossip, gente che è li per fare domande e non sa l’inglese. Oggi vorrei dire un grazie a mamma rai perché ieri sera sul canale del digitale terrestre raisport2 ha trasmesso integralmente la gara, con telecronaca del mitico Poltronieri, del gp d’Italia di f1 del 1977!

Che auto, che tempi, che telecronista soprattutto! Un tuffo nel passato ricco di emozioni che per noi nostalgici, vecchi cuori da corsa per dirla alla Donnini,giornalista di autosprint, ha aumentato la nostalgia per quelle gare vere, dove se per esempio non entrava la safety car per dell’olio in pista, ma vedi i piloti rallentare e gestire la situazione d’emergenza. Dove ci sono auto turbo,aspirate,6ruote,v10,v12,v8,  Non vado oltre su questo aspetto, altrimenti ne esce un confronto improponibile coi gp di oggi, ed i gp di oggi ne uscirebbero con le ossa rotte. Spero tanto che Mazzoni fosse a casa in divano davanti alla tv ieri sera ed abbia ascoltato il grande Poltronieri che, a parte qualche amichevole  “velata” gufata verso Mario Andretti alla fine, sperando si ritirasse per far vincere il mondiale a Lauda, ha condotto la telecronaca in modo impeccabile, senza gossip ne cavolate varie. Ricordiamoci che in quell’epoca non c’erano i tanti monitor dei tempi, replay ecc a disposizione oggi, non c’era twitter, ne internet, e la qualità delle immagini televisive non era in HD, quindi perdonabilissime a volte certi errori sul riconoscere qualche pilota in campo largo.Ve lo immaginate voi Mazzoni commentare da solo un gp? Io no, o meglio, l’ho sentito una volta per la gp2 e mi è bastato, speriamo non riaccada più. Se la rai volesse trasmettere quelle gare al posto delle ultime 5 che mancano alla fine del mondiale penso non si lamenterebbe nessuno, anzi. Tante volte bistrattata mamma rai, questa volta va lodata e ringraziata. Alla fine dei conti anche per le dirette attuali. Stonano solo Mazzoni, Stella Bruno  e certi commenti patriottistici pro ferrari difficili da capire di Pino Allievi e Cesare Fiorio, ma la quantità di ore trasmesse e la mancanza blocchi  pubblicitari durante i gp è da sottolineare positivamente. Forse quello che manca è una trasmissione che si confronti con il pubblico da casa in stile griglia di partenza. Godiamoci tutto questo sperando che anche da noi non si arrivi all’alternanza dei gp a pagamento con Sky. La F1 deve essere come le olimpiadi o i mondiali di calcio…deve essere trasmessa in chiaro.

Poltronieri se ci sei batti un colpo! Murray Walker è tornato a commentare un gp dopo molti anni tempo fa, perché non lo fai anche tu per insegnare a Mazzoni come si fa con il tuo stile mai urlato e mai banale?