Posts contrassegnato dai tag ‘talladega superspeedway’

credits: Getty Images For NASCAR

Come ogni settimana vi segnaliamo il video completo dell’ultima gara della Sprint Cup. Ecco quello della Aaron’s 499, disputatasi domenica al Talladega Superspeedway.

Buon divertimento e un grazie all’utente  per il caricamento del video, che trovate dopo il salto (altro…)

credits: Getty Images For NASCAR

Grazie ad una spinta all’ultimo giro da parte di Kyle Busch, Brad Keselowski ha trionfato nella Aaron’s 499 sul circuito di Talladega, dopo una gara ricca di colpi di scena ed incidenti.

Il secondo successo stagionale del pilota del Penske Racing è arrivato in regime di Green-White-Checkered, dopo una gara in perfetto “Talladega style”, caratterizzata da una prima fase di studio e da un finale flagellato da una serie di incidenti, che hanno portato al classico sprint finale.  (altro…)

credits: Getty Images For NASCAR

Joey Logano si è imposto al Talladega Superspeedway, nella Aaron’s 312, con un sorpasso all’ultimo metro ai danni di Kyle Busch, in una gara segnata da sorpassi, incidenti, vendette e soprattutto dal brutto incidente che ha avuto come protagonista Eric McClure, al momento trattenuto in ospedale per accertamenti, ma uscito illeso dall’impatto.

E’ stata davvero una gara col marchio “Talladega DOC”, l’ottava prova della Nationwide Series: 18 piloti si sono alternati al comando per 37 cambi di leadership, in un mix di tandem-drafting e pack-drafting, un paio di big-ones e 7 bandiere gialli complessive hanno neutralizzato la corsa per 27 giri e non sono mancate ripicche e manovre al limite. (altro…)

credits: Getty Images For NASCAR

Dopo che un quarto della stagione 2012 è volato via, Sprint Cup e Nationwide Series scendono in pista a Talladega, per l’appuntamento primaverile con la lotteria del Superspeedway dell’Alabama (altro…)

Chris Graythen/Getty Images for NASCAR

Sprint Cup Series News

Chad Knaus ha chiesto a Jimmie Johnson di danneggiare la vettura in caso di vittoria – Sono sorte diverse polemiche intorno ad una conversazione tra Chad Knaus e Jimmie Johnson nel pre-gara di Talladega. Poco prima dell’accensione dei motori, pensando di non essere ascoltato, Knaus si è chinato nell’abitacolo di Johnson per dirgli di fare in modo di danneggiare il posteriore della vettura in caso di vittoria. La reazione del cinque volte campione è stata un perplesso “Sul serio?”, ma il suo crew chief ha insistito, dicendo al cinque volte campione di voler evitare qualsiasi problema in fase di verifica. In settimana, pressato dai media, Knaus ha motivato la sua richiesta con la necessità di non rischiare una penalità a causa di micro-spostamenti rimediati in gara, mentre Johnson ha difeso l’operato della squadra sottolineando che, nel corso del weekend, l’auto ha passato molteplici verifiche tecniche. Questo dato di fatto non spiega comunque come mai Knaus non abbia suggerito di incidentare la vettura in occasione della vittoria di aprile, sempre sul tracciato dell’Alabama, cosa che, unita ai precedenti del crew chief di Rockford, sospeso due volte in passato per aver tentato di aggirare il regolamento, non ha sicuramente contribuito a placare le polemiche. I dirigenti della NASCAR hanno incontrato pilota e crew chief a Martinsville, probabilmente per informare entrambi che saranno tenuti particolarmente d’occhio. (altro…)

fonte immagine: msn.foxsports.com

Il Back To The Future di oggi è dedicato a tutti coloro che si stanno avvicinando al mondo delle gare NASCAR e non hanno avuto modo di vedere come si correva a Talladega e Daytona prima degli asfalti lisci come biliardi e del tandem drafting. (altro…)

Credit: Kevin C. Cox/Getty Images for NASCAR

La Good Sam 500, sesta prova della Chase For The Cup, è andata a Clint Bowyer, autore di un sorpasso all’ultimo giro, ai danni del suo partner di draft e di team Jeff Burton, sul rettilineo principale del Talladega Superspeedway.

Per Bowyer, in partenza il prossimo anno per il Michael Waltrip Racing, quella conquistata in Alabama è la prima vittoria della stagione, la quinta in carriera, dopo quella conquistata, sempre a Talladega, un anno fa. Il 32enne di Emporia, Kansas, ha anche regalato al Richard Childress Racing la 100esima vittoria, 28 anni dopo quella ottenuta da Ricky Rudd il 5 giugno 1983 a Riverside. (altro…)