Archivio per la categoria ‘peugeot’

Marc Gené tredicesimo pilota Audi Sport

Pubblicato: 19 aprile 2012 da lemans2003 in ACO, AUDI, endurance, Mondiale endurance, peugeot, wec

Audi Sport ha annunciato che sarà il trentottenne spagnolo a sostituire, nella seconda gara del Mondiale Endurance a Spa, il tedesco Timo Bernhard, infortunatosi a Sebring in un incidente in una sessione di test successiva alla gara. Lo spagnolo, pilota ufficiale Peugeot dal 2007 al 2011 e vincitore della 24 ore di Le Mans nel 2009, disputerà la gara belga sulla R18 Ultra insieme ai francesi Dumas e Duval. E’ probabile che Gené possa disputare la 24 ore di Le Mans qualora Bernhard non fosse totalmente recuperato dall’incidente.

Annunci

Sono state rivelate del settimanale inglese Autosport le idee proposte da Aco e Fia per il regolamento 2014 dei prototipi. Il regolamento, che verrà annunciato dettagliatamente prima della 24 ore di Le Mans di quest’anno, avrà come primo punto una riduzione delle dimensioni del 5% rispetto a quelle delle Lmp1 attuali. Per quanto riguarda la veste areodinamica si è deciso di privilegiare le coupé rispetto alle barchette, garantendo però una maggiore visibilità rispetto ai prototipi attuali. L’ala posteriore verrà ulteriormente ridotta nelle dimensioni, ma contemporaneamente ne verrà aumentata l’efficienza. Attualmente allo studio la riduzione della dimensione degli pneumatici anteriori. Novità anche per quanto riguarda la pinna posteriore le cui dimensioni dovrebbero essere ridotte senza pregiudicarne la funzione di evitare decolli. Ma la vera novità sarà l’introduzione della FORMULA BASATA SULL’ ENERGIA DISPONIBILE che imporrà ad ogni tipologia di motore una quantità massima di “energia” utilizzabile durante ogni singolo giro. I motori utilizzati però non potranno superare i 5000 cc. Questo nuovo regolamento, almeno nelle intenzioni iniziali, dovrebbe mettere finalmente alla pari i team ufficiali che stanno studiando sistemi di recupero dell’energia sempre più sofisticati, e i piccoli team che, nonostante risorse economiche inferiori, da sempre hanno dato il loro contributo nelle gare endurance.

Giusto per sorridere un po’ 😀 😀 😀

Che Paolino Andreucci si stia preparando il futuro per quando abbandonerà i rally? Insieme a Peugeot Italia, che quest’anno sta investendo molto sul CIR e le imprese di Paolo (6 volte Campione Italiano Rally) con pagine FB e Youtube aggiornate spesso live, la coppia Andreucci – Andreussi gira questo splendido video da far invidia al più celebre Ken Block. A bordo della loro ormai inseparabile 207 Super 2000 Ucci-Ussi risalgono il monte Zoncolan seguendo la pista da sci filmando immagini degne della Pikes Peak. Una volta arrivati in alto, Anna inforca gli sci e si fionda giù per la discesa inseguita da Ucci con la fida 207… Bellissimi i commenti live catturati dall’interfono.

Questo è il video, i credit vanno a Peugeot ITalia, i complimenti si estendono alla coppia da corsa più bella che l’Italia ricordi!

http://www.youtube.com/watch?v=dmHGyv-whnE

twitter: @palumbo_max

Ad una settimana esatta dalla prima gara del Mondiale Endurance 2012, torniamo indietro di un anno e riviviamo integralmente la 12 ore di Sebring 2011 vinta dalla Peugeot 908 Hdi del Team Oreca davanti all’Hpd del Team Highcroft e alla Peugeot 908 ufficiale. Un grandissimo spettacolo lungo dodici ore che ci auguriamo anche per l’edizione di quest’anno!

Grazie a roundsinthechamber per i video!!!

Ebbene si,niente contro la regina degli sport motoristici ci mancherebbe è la storia(almeno dal punto di vista europeo) , ma i numeri, se pur ristretti al nostro blog, parlano chiaro e sono spunto  per una riflessione veloce…
Come ognuno che gestisce un sito od un blog le visite ed i commenti alle news fanno capire l’andamento degli interessi di chi segue il motorsport. Ebbene possiamo dire che nell’ultima settimana le news sulla toyota le mans,il ritiro della peugeot ma anche la indycar e la Nascar (seguita al solito ottimamente dal nostro giannazzo) hanno portato una quantità elevata di visite al nostro blog in modo anche inatteso. Questo vuol dire che l’interesse e l’amore dei tifosi è ampio per tutte  le categorie del motorsport. Queste righe le scrivo più che per i tifosi, per i giornalisti di settore che seguono sempre le solite 2 news di f1 o moto gp sponda rossi…Cari “colleghi ” il Motorsport  è anche altro..possibile che il sito del quotidiano sportivo più importante d’italia nemmeno abbia accennato al ritiro peugeot o alla nuova toyota? Possibile che solo sportitalia faccia una trasmissione a più ampio respiro sul motorsport? Possibile che tutti si debba restringere solo alla F1? Ricordiamoci che prima che Ecclestone ad inizio anni 90 spazzasse  via tutti i campionati che davano fastidio alla F1 con il benestare delle Fia di Mosley,la situazione era ben diversa. Il mondiale rally,quello prototipi,il turismo erano ben altra cosa e seguiti in modo eccezzionale. Apriamo un po ‘ i nostri orrizzonti…allarghiamo i nostri confini…che magari non ce ne importa un fico secco se alonso divorzia dalla moglie…se hamilton si lascia con la pussycatdoll…o si parla di altre categorie solo quando ci scappa il morto…il motorsport è anche quello fuori dal circus dorato da pass al collo della f1…e non smettiamo mai di stufarci di parlare del passato e della storia…così  da insegnare ai più  giovani le radici del nostro amato Motorsport.

Il rischio c’è ed è elevato. Tra qualche anno l’Europa perderà parte dei suoi gp nel calendario della F1. Bernie l’ha detto più volte che a lui, teams e FIA del vecchio continente interessa poco o nulla e nononostante le parole di Montezzemolo contro queste idea, che parla parla da anni ai tifosi ma non combina mai niente, vedi voce riduzione de biglietti, sappiamo tutti che finirà così. Ad oggi solo Montecarlo ,Silverstone,Ungheria e Monza sono al sicuro. E’ uno scandalo che una pista come SPA,l’università delle corse, sia sempre messa in discussione e che rischi di sparire dal calendario…e con essa il gp di Germania, d’Europa, di non vedere mai più un altro gp di Francia o di sognare di vedere ritornare in calendario locations storiche come Zeltweg o Brands.Io non vorrei vedere un alternanza Belgio/Francia…le vorrei entrambi. Ovvio che i mercati finanziari la fanno da padrone e dettano legge…ovvio che non siamo noi a decidere e tanto meno possiamo far cambiare idea a loro signori potenti, ma per una volta almeno facciamo sentire la nostra voce unita e dimostriamo il nostro disagio. Per questo abbiamo pensato ad un logo da condividere con voi amici tifosi e con chi come noi scrive in blog e siti. Un logo silenzioso, non urlato ma che dimostri che comunque noi non siamo indifferenti a quello che succede e alla storia che stanno cancellando…perchè parliamo di F1 ma lo stesso discorso potrebbe essere fatto per  il futuro mondiale endurance. Mettetelo pure nelle bacheche di facebook, nel vostro blog o sito, condividetelo e fatelo girare su Twitter…basta poco…non servirà? Almeno ci abbiamo provato e potremmo dire che noi non siamo stati a guardare, ma per una volta tutti uniti.
Contattatemi se volete il logo al mio indirizzo internet. rturcato@motorsportrants.com

Here below the article in english

(altro…)

Con uno scarno comunicato stampa Peugeot Sport ha annunciato nel pomeriggio di oggi la cancellazione immediata del programma endurance. La recente crisi che ha colpito l’azienda francese, che nelle ultime settimane ha portato a 6.000 licenziamenti, ha imposto la chiusura del programma endurance, iniziato nel 2006 e culminato con il successo alla 24 ore di Le Mans 2009, oltre a due campionati ILMC. Al momento non è ancora chiaro quale sarà il futuro in pista della 908 e della 908 hy, ma è auspicabile che possano essere cedute a qualche team privato (alcuni rumors parlano di cinque team interessati) piuttosto che essere accantonate dopo un solo anno. L’abbandono di Peugeot rappresenta una brutta tegola per il Mondiale Endurance che debutterà tra due mesi sulla pista di Sebring. Al momento, in attesa della pubblicazione degli iscritti che avverrà il 2 febbraio, ci sono solo due costruttori impegnati ufficialmente, ma non è ancora chiaro se Toyota riuscirà ad essere subito competitiva diventando una rivale dell’Audi. Inoltre c’è il rischio concreto che cali anche l’interesse dei francesi per la 24 ore di Le Mans, interesse che si era ravvivato proprio in questi ultimi anni con un numero di spettatori sempre superiore alle 230.000 unità.

IL PIU’ BEL SORPASSO ENDURANCE 2011

Pubblicato: 30 dicembre 2011 da lemans2003 in ACO, AUDI, back to the future, endurance, LE MANS, peugeot

Dopo il sorpasso di Webber ad Alonso postato dall’amico Patrick, ho deciso di rispondere con quello che è stato il sorpasso più bello della stagione endurance 2011. Un sorpasso, all’esterno delle curve Porsche (che si percorrono a circa 250 km/h) dell’Audi r18 n.2 di Benoit Treluyer ai danni della Peugeot 908 di Simon Pagenaud. Il tutto dopo 17 ore e mezza di gara! Nel video, oltre al sorpasso (6’10”), è immortalata una  delle più belle battaglie degli ultimi anni!

L’Audi R18 e la Peugeot 908 sono state le regine delle gare dell’ILMC nel 2011 e grazie a questi fantastici cutaway drawing dell’italianissimo Antonio Pannullo (http://lemansprototypes.over-blog.it/) scopriamo le loro caratteristiche tecniche in attesa del  Mondiale Endurance 2012 e del previsto debutto in corsa delle rispettive versioni ibride.

AUDI R18

TELAIO: MONOSCOCCA IN FIBRA DI CARBONIO REALIZZATO SECONDO TECNOLOGIA “ULTRALIGHTWEIGHT”

MOTORE: V6 TDI A 120° TURBO AD INIEZIONE DIRETTA

POTENZA: CIRCA 530 CV

TRASMISSIONE: CAMBIO ELETTROPNEUMATICO A 6 RAPPORTI

LUNGHEZZA: 4.552 mm

LARGHEZZA: 2000 mm

PASSO: 2921 mm

PESO: 900 KG MINIMO

PALMARES 2011 

DEBUTTO: 1000 KM DI SPA 2011

CORSE VINTE: 1 – 24 ORE DI LE MANS

POLE POSITION: 2 – 1000 KM DI SPA E 24 ORE DI LE MANS

GIRI VELOCI: 1 – 24 ORE DI LE MANS 2011

2° POSTO NELLA CLASSIFICA TEAM E COSTRUTTORI DELL’ILMC 2011

PEUGEOT 908

TELAIO: MONOSCOCCA IN FIBRA DI CARBONIO

MOTORE: V8 HDI A 90° BITURBO

POTENZA: CIRCA 540 CV

CAMBIO: SEMIAUTOMATICO A 6 RAPPORTI

LUNGHEZZA: 4640 mm

LARGHEZZA: 2000 mm

PASSO: 2950 mm

PESO: 900 KG MINIMO

PALMARES 2011

DEBUTTO: 12 ORE DI SEBRING 2011

CORSE VINTE: 5 – 1000 KM DI SPA, 6 ORE DI IMOLA, 6 ORE DI SILVERSTONE, PETIT LE MANS E 6 ORE DI ZHUHAI POLE POSITION: 5 – 12 ORE DI SEBRING, 6 ORE DI IMOLA, 6 ORE DI SILVERSTONE, PETIT LE MANS E 6 ORE DI ZHUHAI

GIRI VELOCI: 6 – 12 ORE DI SEBRING, 1000 KM DI SPA, 6 ORE DI IMOLA, 6 ORE DI SILVERSTONE, PETIT LE MANS E 6 ORE DI ZHUHAI

1° POSTO NELLA CLASSIFICA TEAM E COSTRUTTORI DELL’ILMC 2011

Autosport ha stilato la classifica dei migliori 50 piloti del 2011.Eccola. Voi che ne pensate? Io penso che Tony stewart meritasse il podio e Loeb qualche posizione più in alto. Inspiegabile poi la 18esima posizione di Webber o la decima di Rosberg. 2 soli piloti italiani in lista: Filippi e Bortolotti.

VETTEL – F1

BUTTON -F1

ALONSO-F1

TONY STEWART- NASCAR

FRANCHITTI- INDYCAR

WILL POWER- INDYCAR

LOEB -WRC

HAMILTON -F1

CARL EDWARDS- NASCAR

ROSBERG- F1

TOMCZYK- DTM

OGIER -WRC

WHINCUP V8- SUPERCAR

GROSJEAN- GP2/AUTOGP

LOTTERER -ENDURANCE

(altro…)

Questa volta vi segnaliamo il film realizzato da Audi, Truth in 24, per narrare gli sforzi e la passione che ci sono dietro all’impegno nella storica maratona francese, una gara che vale una stagione e racchiude tutte le meraviglie del motorsport.

L’anno è il 2008 e per l’Audi corrono due italiani: Dindo Capello ed Emanuele Pirro. (altro…)

In passato si diceva “c’est l’argent qui fait la guerre”, ma a vedere il calendario del wec 2012 la frase sembra più attuale che mai. Per mesi si erano rincorse voci di gare su piste storiche, ma come ormai abitudine, le speranze di molti appassionati sono rimaste deluse. Se, per fortuna, restano Sebring, Spa, Silverstone e Fuji (oltre alla 24 ore di Le Mans), appaiono improvvisamente gare come il Brasile (alla fine il meno peggio, nonostante la gara sia ancora da confermare) e udite udite il Bahrain, dove, anche se nessuno lo dice, non si ha neanche la certezza che si potrà correre dopo i fatti della Primavera araba che l’anno scorso avevano portato la cancellazione del Gp di F1. Esce di scena la Petit Le Mans, che nel 1998 aveva riportato in auge la categoria dei prototipi, ancora scossa dalla fine del mondiale endurance del 1992. Non c’è traccia anche di Italia e Germania, escluse già in passato a causa dello scarso pubblico presente in pista. La scusa del pubblico regge fino ad un certo punto. Ormai è dimostrato, anche dalla f1, che la scelta andare a correre in alcuni paesi viene fatta esclusivamente per motivi economici, visto che poi le tribune rimangono deserte ugualmente. Con questo sfogo non accuso né l’Aco né la Fia perché si sa che una parte di responsabilità ce l’hanno anche i costruttori, che nel caso del wec hanno scelto gare in luoghi dove il mercato dell’auto è in sviluppo e dove quindi ci sono maggior opportunità commerciali. Non è un mistero infatti che Audi e Peugeot si giochino il primo posto nelle vendite del mercato cinese, o che Ferrari e altri marchi di lusso abbiano un grande successo di vendite in Medio Oriente.

Ecco di seguito il dettaglio delle gare previste nel 2012.

17th March 2012: Sebring 12 Hours (USA)
5th May 2012: Spa-Francorchamps 6 Hours (B)
3rd June 2012: Le Mans 24-Hours test day (F)
16th/17th June 2012: 80th Le Mans 24 Hours (F)
25th August 2012: Silverstone 6 Hours (GB)
16th September 2012: Sao Paulo 6 Hours (BR) tbc
30th September 2012: Mount Fuji 6 Hours (J)
20th October 2012: Bahrain 6 Hours (BAH)
11th November 2012: 6 Hours of TBA (CH)

Da notare che 4 gare saranno corse di sabato e che, almeno questo è positivo, non ci saranno sovrapposizioni di date con la F1 per tutti gli eventi. Il Brasile resta da confermare, così come la sede della gara in Cina, che da Zhuhai potrebbe spostarsi sul Tilkodromo di Shanghai. Nonostante il calendario non sia proprio quello sperato, c’è da augurarsi almeno che venga data la giusta rilevanza mediatica (tv e giornali) al campionato, altrimenti c’è il rischio concreto che il progetto fallisca per la seconda volta e si debba ripartire nuovamente da zero.

I partecipanti al mondiale, che parteciperanno d’ufficio alla 24 ore di Le Mans, saranno annunciati il 2 febbraio 2012.

http://www.dailymotion.com/video/xmab70_world-endurance-championship-presentation_auto#from=embed

ILMC Round 7 6 ore di Zhuhai

Pubblicato: 11 novembre 2011 da lemans2003 in ACO, Aston martin, AUDI, LE MANS, Mondiale endurance, peugeot, Toyota

È iniziato con due sessioni di prove libere sulla pista cine se di Zhuhai l’ultimo round della ILMC 2011. Entrambe le sessioni sono state dominate dalla Peugeot 908 che ha lasciato le Audi in terza e quarta posizione abbastanza staccate. Nonostante i tempi di oggi e il titolo costruttori sia già stato assegnato alla Petit le mans, si preannuncia una gara emozionante con Audi che cercherà di interrompere una striscia negativa che li vede battuti dalla peugeot, 24 ore di Le Mans a parte,  dalla 12 ore di sebring del 2009. Nella lotta potrebbero inserirsi le lmp1 a benzina che su questa pista sembrano essere abbastanza vicine alle prestazioni dei prototipi diesel. In lmp2 solo due auto in pista e ennesimo dominio del team Signatech davanti alla pescarolo del team Oak. In gte, unica categoria dove il titolo è ancora in ballo, al momento sono davanti le bmw, con la ferrari di af corse che controlla in 3′ posizione. in gtam prima la ferrari 430 di del team Krohn. Nella classe gtc, istitituita esclusivamente per la gara cinese e corrispondente ai regolamenti gt3 europei, prima la mercedes sls con al volante anche l’ex campione del mondo di f1 Mika Hakkinen. Per trovare le altre due gtc bisogna scendere nelle ultime posizioni dove troviamo le due audi r8 lms, una delle quali guidata per l’occasione dal giovane talento edoardo mortara.

Domani un’altra sessione di libere alle 3:15 ora italiana e alle 7:15 inizio delle qualificazioni.

Domenica la gara scatterà alle ore 4:00 per concludersi alle 10:00. La gara sarà trasmessa integralmente in streaming su www.lemans.org e su tv.audi.com

Per chi invece volesse seguirla in televisione Eurosport international trasmetterà gli ultimi 90′ di gara domenica mattina tra le 8:30 e le 10:00.

Questa sarà l’ultima gara della storia dell’ilmc, che dopo due stagioni, lascia il campo al mondiale endurance che ritornerà l’anno prossimo, dopo vent’anni di attesa.

Era nell’aria da un po’ di tempo, ma poco fa Toyota ha sciolto ogni dubbio sul suo ritorno in forma ufficiale nel Mondiale Endurance e alla 24 ore di Le Mans. Il team giapponese avrà la sua sede operativa a Colonia, dove era già stata realizzata la Gtone che corse nel 1998-99. Al momento non sono stati rese note informazioni relative a piloti e team , ma si sa per certo che il prototipo giapponese sarà un ibrido benzina. I primi test sono previsti entro fine anno. Tadashi Yamashina, presidente di TMG, ha dichiarato che Toyota è pronta a scrivere una nuova pagina nella storia dell’automobilismo. Audi e Peugeot sono avvisate sin da ora.