Archivio per la categoria ‘gp2’

Ciao ciao Indianapolis..Filippi fregato sul filo di lana dai dollari di Jurdain che guiderà al posto del nostro italiano nella mitica gara americana. Ci sono speranze per tutte le gare post Indianapolis, ma senza soldi è dura…Che nervoso,ma ci rendiamo conto? uno dei nostri più grandi talenti. Ma finchè viviamo in questa italia..che si eccita per Perez, e Bianchi..ci meritiamo questo…Sarebbe ora che anche i nostri italiani mandassero a quel paese i dirigenti della nostra federazione e chi non li sostiene…anche la stampa ed i media…Ricordiamoci ragazzi che i soldi per Uccio si trovano sempre…VERGOGNA!

Posto qui di seguito i tweet di Will Buxton, giornalista di speed tv ai gp di f1 e gp2…le sue poche parole spiegano meglio di qualsiasi cosa la situazione italiana…vergognamoci.

This is interesting. @RLLracing say that Jourdain will race the #30 car at the Indy 500. Entry List has RLL down for #15 (sato) and #4

What’s the deal? @RLLracing to run Jourdain in a third car with @LucaFilippiLF still in the #45?

With no Italians in F1, the 2 guys with a chance of making it in USA, @LucaFilippiLF and @giorgio_pantano, are struggling for sponsors

The Italians all cry about the fact there are no Italians racing at the top level, but where is their support? Where is their funding?

I guess there’s the Ferrari driver academy though… whose leading lights are French and Mexican. Forza Italia? Una barzelletta!

capito? siamo una barzelletta!

 

 

 

 

 

 

 

Annunci

Gp2 Valsecchi vince in Bahrain

Pubblicato: 21 aprile 2012 da Depailler on Tyrrell P34 in gp2
Tag:,

Per ricordare un po’ a tutti che il vivaio di talenti italiani c’è,oggi Davide Valsecchi vince in Bahrain la gara di gp2…Ci sia fatti scappare Filippi e Pantano, oltre o Mortara…Su sveglia..alla faccia di Domenicali che dice che di talenti non ne abbiamo

fonte pilotoons

fonte pilotoons

Da dove cominciamo? Dal fatto che oggi in tribuna per le prime libere c’erano 58 spettatori? si si contanti da quelli della bbc. Dalla situazione surreale attorno alla pista di Manama? Io come già scritto in precedenza non voglio commentare queste fasi politiche mediorentali estremamente delicate. Ho fornito in precedenza link ad articoli nel modo che tutti voi possiate farvi la vostra opinione. Noi siamo troppo piccoli per poter dare nostre opinioni…Probabilmente se fossi inviati la sapremo meglio come vanno le cose. Di certo la Force India proprio in queste ora sta decidendo se ritirare il team dalle seconde prove libere per mandare a in hotel i suoi tecnici alla luce del giorno dopo che ieri dei suoi meccanici sono stati coinvolti in scontri tra manifestanti e polizia.

Dal punto di vista sportivo invece i temi secondo noi sono questi:

  • Mercedes: è vera gloria? La pista del Bahrain è sempre stata esigente per le gomme, vedremo se hanno veramente risolto il problema dell’usura sulle frecce d’argento. L’f-duct aiuterà in prova, e partire davanti potrebbe essere un grande aiuto
  • RedBull: quale scarico mi metto? la sensazione che stiano brancolando nel buoi c’è, ma sia Webber che Seb si sono dimostrati mastini in gara in Cina
  • Ferrari: cercherà di concludere la gara limitando i danni  in attesa degli sviluppi.

(altro…)

Si può pensare a tutto, ogni tipo di accorgimento, però questo video ci fa capire che l’imprevedibilità nel motorsport è sempre dietro l’angolo. Dallara ha lavorato moltissimo per evitare i decolli delle auto, tanto che le DW12 sembrano dei proto visti da dietro, eppure i decolli ci sono ancora… Motorsport is dangerous dicono gli ingelsi, molto molto più sicuro grazie al lavoro dei costruttori e delle federazioni, ma l’impoderabile può sempre capitare…

Premessa: chiariamo subito una cosa, questo non è, e non vuole essere, un post di insulti gratuiti. Piuttosto cerca di essere una disamina, forse per alcuni versi anche ingiusta, di una situazione che si tira avanti da troppo tempo. Una critica si, ma si spera anche costruttiva. Io non odio la Rai (anzi!), ne ho rancori personali verso qualcuno in particolare. Anche perchè non conosco nessuno di persona e, pensate un pò, mi piacerebbe lavorare in quella redazione. Probabilmente con i dovuti distinguo. Quindi, ripeto, questo post non è la solita sequela di insulti, ma un accorato appello di un amico che vede un compagno in difficoltà. L’amico, quello vero, non fa finta di niente, non fa lo yes man. Anche a costo di risultare antipatico, l’amico cerca di far notare al compagno in difficoltà gli sbagli, provando a trovare una soluzione. Con estrema umiltà, ma lucida analisi.

Motorsportrants ha traslocato. Vi aspettiamo QUI

Perchè può essere che io abbia dei pregiudizi, e può essere che, come me, li abbia anche qualcun altro. Ma quando quel “qualcun altro” diventano migliaia di persone, diventano gruppi e pagine su Facebook, forum, siti e video su Youtube, quando quel “qualcun altro” prende le sembianze di giornali e settimanali di punta, delle firme motoristiche più famose, quando quel “qualcun altro” diventa pensiero comune, beh, allora, forse qualcosa che non va c’è davvero. (altro…)

Era ora…Rosberg si leva dalle spalle la sindrome di Crish Amon e va a vincere il suo primo gran premio. Meritatamente. Pole e vittoria. Gara attenta e con un pit in meno degli altri. La vittoria Mercedes mancava come team totale in f1 dal 1955 con Fangio e la freccia d’argento la ottiene in un gran premio commercialmente molto importante. Pit stops che invece hanno creato scompiglio dietro a Nico. Ci rimette la gara Schumi,col dado non avvitato. Button, che il dado si accorgono invece di non stare avvitandolo bene. E ci rimettono un po’ tutti che entravano ed uscivano sempre dai box sempre nei momenti meno opportuni spesso nel bel mezzo del gruppone. Grandi lotte in pista col coltello tra i denti, dure ma corrette. Solo Mazzoni più di tanto non se ne è accorto continuando a parlare dei ferrari days o altro non inerente con la gara. Si scioglie la sauber in gara,kamui ottiene il giro più veloce ma penso si aspettassero di più. Perez fumava ad ogni staccata come una locomotiva di fine800. La ferrari con una gara normale si ritrova dietro,mentre continua l’incredibile mancanza di tatto di comunicazione tra massa ed il suo ingegnere di pista Smedley. Forti le williams e devo dire,e fare mea culpa, buono Senna,che sta stupendo molti. Perse le toro rosso e force india.  Da dire che la redbull nonostante le difficoltà  tecniche è seconda in campionato ed oggi i due piloti taurini hanno fatto una gara coriacea ed intensa.  Io vedo ancora favorita la McLaren per il mondiale,da oggi però la Mercedes avrà  il dovere di provarci per non trasfromarsi in una nuova Bmw dalla vittoria solitaria.

image

Venerdì 23 Marzo
10:00-11:30 (03:00-04:30) Prove Libere 1
14:00-15:30 (07:00-08:30) Prove Libere 2

Sabato 24 Marzo
13:00-14:00 (06:00-07:00) Prove Libere 3
16:00-17:00 (09:00-10:00) Qualifiche – Rai Due/Rai HD

Domenica 25 Marzo
16:00 (10:00) Gara – Rai Uno*/Rai HD

Tra parentesi gli orari italiani
*Dalle 10:50 su Rai Due

Fonte autosport

Il meteo per ora prevede pioggia, o meglio nubifragi…sai che novità per la malesia…ma si sa che meteologicamente il quella zona il tempo cambia molto velocemente…finirà come nel 2009 con i piloti a mangiarsi un mottarello?

Sentimenti contrastanti mi accopagnano mentre mi avvio a scrivere queste righe. Tutti voi che ci seguite sapete quanto a cuore abbiamo i colori tricolori nel motorsport. L’affaire Trulli porta dietro a se 1000 problemi del nostro motorsport di questi ultimi anni. Non so da dove cominciare sinceramente. Partiamo da Jarno. In cuor suo penso sapesse che era molto difficile mantenere il suo posto in Caterham quest’anno perché  Petrov era li che girava come un avvoltoio e la sua valigia piena di milioni di dollari. Quello che da fastidio è come è avvenuto questo appiedamento. Con un contratto firmato a settembre e dopo aver provato la nuova vettura la settimana scorsa. Un comportamento insiegabile da parte di Tony Fernandes che si vantava tanto di non avere piloti paganti nel suo team. Ora ci racconta che Petrov serve a dare nuovo slancio al team e che sposa perfettamente la linea del gruppo…ma ho l’impressione che se io fossi arrivato da Fernandes con 1dollaro in più di Petrov …magicamente avrei sposato anch’io la linea del gruppo e sarei stato linfa nuova per il team. Jarno si è comportato da signore facendo capire che il team è alla canna del gas e che non potevano fare diversamente….Fossi stato Jarno li avrei mandati a fanculo invece…considerando che se Ferandes ha conquistato 2piazzamenti nella top ten costruttori lo deve proprio a Jarno…altrimenti caro Fernandes il tuo team sarebbe stato dietro anche alla Hrt. È un peccato che la collaborazione di Jarno si interrompa proprio ora dopo aver passato due anni a guidare una ciofeca. Questo poteva essere l’anno buono per poter raccogliere qualcosa dopo tanto sudore speso nello retrovie. Jarno di certo non meritava una vettura come la Caterham e forse poteva chiudere prima il rapporto con la F1 impegnandosi in Nascar dove molti lo aspettavano…oppure puntare all’endurance. Ma Jarno credeva nel progetto, nel creare un team da zero…forse ci credeva più lui che quelli attorno a lui.ora invece è rimasto fregato,non ci sono altri posti in #F1,in endurance da Toyota e sembra tardi per avviare un progetto indycar o nascar. Peccato Jarno 256 gp,4poles, dove hai raccolto meno di cui meritavi. Come ha scritto Peter Windsor oggi, avrà avuto anche la colpa di essere lamentoso a volte, ma Jarno rimaneva un artista del volante e strepitosamente veloce in qualifica. Prima che rovinassero anche la sezione delle piscine a Montecarlo allargandone la sede stardale, nessuno affronatava quella sezione come lui…pennellate di sterzo tra un cordolo e l’altro. Arrivato in F1 grazie  Minardi dopo aver vinto tutto nelle formule minori,rischia di vincere subito il primo gp della sua vita nell’anno dell’esordio con la prost gp in Austria prima che il motore cedesse a pochi giri dalla fine. Approdò in Jordan con un anno di ritardo quando ormai il team iniziò la fase di declino. In Renault però  dimostrò tutto il suo valore. L’unico suo problema è stato il non aver accettato di fare da secondo ad alonso sotto il regno Briatore. Se avesse accettato di fare il fedele cagnolino come Fisichella avrebbe ottenuto qualche vittoria in più ma per fortuna non l’ha fatto. La vittoria strepitosa di montecarlo ha rovinato i piani di Britore e quello fu l’inizio della fine per Jarno in renault. Come successe nel 99 in ferrari con Irvine..quando fecero di tutto per non fargli vincere il mondiale che do eva essere riportato a maranelo da schumacher…chi si ricorda la ruota scomparsa la nurburgring? Il buon eddie non poteva essere l’erede di scheckter.
La storia con Toyota non è andata come forse Jarno sperava…capitali da grande team ma ingegneri ed organizzazine non all’altezza…eppure podii e poles Jarno li ha ottenuti anche li. Tante occasioni perse,ma la coscenza pulita di non aver accettato di aver fatto da numero due a nessuno.
Il brutto dell’appiedamento di Jarno è che ci risvegliamo con una F1 senza piloti italiani al via e questo non succedeva dal 1969! Si sapeva che il momento stava arrivando ma nessuna delle autrità del nostro motorsport non ha fatto nulla per aiutare i nostri giovani piloti…si sono sempre nascosti dietro a frasi tipo…i nostri piloti non hanno volgia di soffire…cazzate! I  filippi,bortolotti,ceccon,bonanomi,mortara,valsecchi sono tutti li a dimostare che hanno torto e che è mancata la volontà  di seguirli ed aiutarli. Ora sembra che tutti cadano dalle nuvole. Siamo il popolo dei Nuvolari,Farina,ascari,bandini,alboreto…non di quattro russi o indiani solo con la valigia di dollari. Invece sapete come gira? Che filippi non riesce a trovare posto in indycar..che ceccon nonostante abbia stupito tutti ai test dei giovani di f1 è li senza un programma. E poi devo sentire anche Domenciali che dice che è triste una F1 senza italiani. Avesse il buon gusto di tacere almeno oggi.lui che al fota fan forums a monza ha detto di non vedere piloti italiani  top.vergogna! Lui e tutti quei giornalisti che passano il tempo a parlare solo di ferrari e valentino rossi…zitti tutti e vergogna oggi…come vergogna devono provare quelli della aci csai a capo di una federazione inesistente! Senza minardi in F1 nessuno crede più nei nostri talenti…e minardi stesso fu lasciato colpevolmente da solo quando era in crisi e fu costretto a chiudere il team. In ferrari tengono uno come rigon al simulatore e alle esibizioni tipo motor show, e poi mandano avanti un pilota solo perché  seguito dal figlio di todt. No cari amici non ci siamo. Speriamo che da tutti questi problemi ne esca qualcosa di produttivo….che il fatto di trulli aiuti a smuovere un po’ di cervelli rimasti troppo tempo fermi ai box. È tardi,bisognava muoversi prima….ma rimanere inermi ancora una volta sarebbe imperdonabile…nelle piste italiane ci sono ragazzi che meritano e che non sono secondi ad un “Paytrov”…
2anni fa parlavo con Ghinzani e mi diceva che nessuno aiutava chi come lui sta lavorando per i giovani italiani…che tutti i soldi della federazione e sponsor vanno alla ferrari…che tutta l’attenzione di stampa e media va solo alla ferrari…mi ha detto che se la voglia di tricolore non parte da noi tifosi per il motorsport italiano non ci sarà futuro…ed infatti lo vediamo dalla situazine in F1,nei rally, nel fatto che sempre meno gare internazionali vengono in italia…SVEGLIA,ANCHE SE TARDI,PRENDIAMO I PROBLEMI NATI CON L’APPIEDAMENTO DI TRULLI PER TIRARE UNA RIGA E RIPARTIRE CON IDEE E PROGETTI CHIARI! NESSUNO CHIEDE I 15 PILOTI ITALIANI IN F1 COME NEL 1990…MA NON ACCETTIAMO DI VEDERE QUESTA DESOLAZIONE…Pensiamoci quando accendiamo la tv per il gran premio d’australia..occhio..Mazzoni liquiederà tutto con 10parole di circostanza…ma noi rimaniamo vigili, facciamo sentire la nostra voce!

image

Ebbene si,niente contro la regina degli sport motoristici ci mancherebbe è la storia(almeno dal punto di vista europeo) , ma i numeri, se pur ristretti al nostro blog, parlano chiaro e sono spunto  per una riflessione veloce…
Come ognuno che gestisce un sito od un blog le visite ed i commenti alle news fanno capire l’andamento degli interessi di chi segue il motorsport. Ebbene possiamo dire che nell’ultima settimana le news sulla toyota le mans,il ritiro della peugeot ma anche la indycar e la Nascar (seguita al solito ottimamente dal nostro giannazzo) hanno portato una quantità elevata di visite al nostro blog in modo anche inatteso. Questo vuol dire che l’interesse e l’amore dei tifosi è ampio per tutte  le categorie del motorsport. Queste righe le scrivo più che per i tifosi, per i giornalisti di settore che seguono sempre le solite 2 news di f1 o moto gp sponda rossi…Cari “colleghi ” il Motorsport  è anche altro..possibile che il sito del quotidiano sportivo più importante d’italia nemmeno abbia accennato al ritiro peugeot o alla nuova toyota? Possibile che solo sportitalia faccia una trasmissione a più ampio respiro sul motorsport? Possibile che tutti si debba restringere solo alla F1? Ricordiamoci che prima che Ecclestone ad inizio anni 90 spazzasse  via tutti i campionati che davano fastidio alla F1 con il benestare delle Fia di Mosley,la situazione era ben diversa. Il mondiale rally,quello prototipi,il turismo erano ben altra cosa e seguiti in modo eccezzionale. Apriamo un po ‘ i nostri orrizzonti…allarghiamo i nostri confini…che magari non ce ne importa un fico secco se alonso divorzia dalla moglie…se hamilton si lascia con la pussycatdoll…o si parla di altre categorie solo quando ci scappa il morto…il motorsport è anche quello fuori dal circus dorato da pass al collo della f1…e non smettiamo mai di stufarci di parlare del passato e della storia…così  da insegnare ai più  giovani le radici del nostro amato Motorsport.

Il rischio c’è ed è elevato. Tra qualche anno l’Europa perderà parte dei suoi gp nel calendario della F1. Bernie l’ha detto più volte che a lui, teams e FIA del vecchio continente interessa poco o nulla e nononostante le parole di Montezzemolo contro queste idea, che parla parla da anni ai tifosi ma non combina mai niente, vedi voce riduzione de biglietti, sappiamo tutti che finirà così. Ad oggi solo Montecarlo ,Silverstone,Ungheria e Monza sono al sicuro. E’ uno scandalo che una pista come SPA,l’università delle corse, sia sempre messa in discussione e che rischi di sparire dal calendario…e con essa il gp di Germania, d’Europa, di non vedere mai più un altro gp di Francia o di sognare di vedere ritornare in calendario locations storiche come Zeltweg o Brands.Io non vorrei vedere un alternanza Belgio/Francia…le vorrei entrambi. Ovvio che i mercati finanziari la fanno da padrone e dettano legge…ovvio che non siamo noi a decidere e tanto meno possiamo far cambiare idea a loro signori potenti, ma per una volta almeno facciamo sentire la nostra voce unita e dimostriamo il nostro disagio. Per questo abbiamo pensato ad un logo da condividere con voi amici tifosi e con chi come noi scrive in blog e siti. Un logo silenzioso, non urlato ma che dimostri che comunque noi non siamo indifferenti a quello che succede e alla storia che stanno cancellando…perchè parliamo di F1 ma lo stesso discorso potrebbe essere fatto per  il futuro mondiale endurance. Mettetelo pure nelle bacheche di facebook, nel vostro blog o sito, condividetelo e fatelo girare su Twitter…basta poco…non servirà? Almeno ci abbiamo provato e potremmo dire che noi non siamo stati a guardare, ma per una volta tutti uniti.
Contattatemi se volete il logo al mio indirizzo internet. rturcato@motorsportrants.com

Here below the article in english

(altro…)

La foto parla da sola…notare il giacchino wroom…

La Fia è da sempre molto attenta alla sicurezza dei piloti e l’attenzione verso ogni aspetto che concerne le attività in pista è aumentata di molto durante l’epoca Mosley e sta continuando ora con Jean Todt. Questo bellissimo manuale prodotto da Sid Watkins e dalla FIA Institute for motor sport safety che vi proproniamo serve a tutti i piloti, quelli alle prime armi,agli amatori…ma anche ai professionisti. Si parla di tutto dalla preparazione fisica a quella degli equipaggiamenti, a cenni di primo soccorso, cosa fare in caso d’incidente, passando per diete e doping. Una lettura interessante anche per il tifoso appassionato assolutamente da non perdere che vi consigliamo

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Qui di seguito potete scaricare il manuale in versione pdf…buona lettura:

Driver-Guide-2011

Ero indeciso quale Mazzoniade scegliere per ricordare questo 2011…Ero incerto se mettere le Mazzoniadi da Abbu Dhabbi con la bacheca di Alonso https://motorsportrants.wordpress.com/2011/11/14/mazzoniadi-da-abu-dhabbi-e-la-bacheca-di-alonso/ o qualche altra leccatina poco velata agli amici rossi (nel senso di scuderia) da parte di Mazzoni. Alla fine poi ho deciso che la migliore Mazzoniade in relatà è una non Mazzoniade…cioè la telecronaca nascar della Brickyard 400 di Max Papis fatta per Sportitalia, dove Mazzoni da Max,avrebbe solo che da imparare su come si fa una telecronaca di un evento sportivo https://motorsportrants.wordpress.com/2011/08/01/mazzoniadi-vs-max-papis-su-sportitalia/ . Se volete rileggervi tutte le mazzoniadi comunque eccovi il riassunto…qual è la vostra preferita?

https://motorsportrants.wordpress.com/?s=mazzoniadi

Tanti auguri anche a lei…Brown Star…Stellina Bruno che ha sempre un posto particolare nel nostro cuore…ed un 4 come voto in pagella in ingelse.

Autosport ha stilato la classifica dei migliori 50 piloti del 2011.Eccola. Voi che ne pensate? Io penso che Tony stewart meritasse il podio e Loeb qualche posizione più in alto. Inspiegabile poi la 18esima posizione di Webber o la decima di Rosberg. 2 soli piloti italiani in lista: Filippi e Bortolotti.

VETTEL – F1

BUTTON -F1

ALONSO-F1

TONY STEWART- NASCAR

FRANCHITTI- INDYCAR

WILL POWER- INDYCAR

LOEB -WRC

HAMILTON -F1

CARL EDWARDS- NASCAR

ROSBERG- F1

TOMCZYK- DTM

OGIER -WRC

WHINCUP V8- SUPERCAR

GROSJEAN- GP2/AUTOGP

LOTTERER -ENDURANCE

(altro…)

Come fatto in precedenza voglio proporvi anche questa volta il magazine della FIA che è sempre molto interessante e ricco di contenuti. Questa volta da segnalare un bel articolo sulle donne nel motorsport e una bella intervista a Tony Fernandes che parla del futuro della Catheram e del suo team.

Qui potete scaricare il magazine in formato pdf: InMotion-DEC2011