Posts contrassegnato dai tag ‘Joey Logano’

credits: Getty Images For NASCAR

Vittoria agrodolce a Darlington per Joey Logano, che ha conquistato il secondo successo stagionale in Nationwide Series dopo aver involontariamente rovinato la gara di Elliott Sadler.

Denny Hamlin ha scavalcato il poleman Ricky Stenhouse Jr. dopo nemmeno 20 giri e ha dominato per lunghi tratti la VFW Sport Clips Help a Hero 200, percorrendo anche il maggior numero di giri in testa (103). (altro…)

Annunci

credits: Getty Images For NASCAR

Joey Logano si è imposto al Talladega Superspeedway, nella Aaron’s 312, con un sorpasso all’ultimo metro ai danni di Kyle Busch, in una gara segnata da sorpassi, incidenti, vendette e soprattutto dal brutto incidente che ha avuto come protagonista Eric McClure, al momento trattenuto in ospedale per accertamenti, ma uscito illeso dall’impatto.

E’ stata davvero una gara col marchio “Talladega DOC”, l’ottava prova della Nationwide Series: 18 piloti si sono alternati al comando per 37 cambi di leadership, in un mix di tandem-drafting e pack-drafting, un paio di big-ones e 7 bandiere gialli complessive hanno neutralizzato la corsa per 27 giri e non sono mancate ripicche e manovre al limite. (altro…)

 

Credit: Wendy Duch/Pocono Raceway

Kasey Kahne, Joey Logano, A.J. Allmendinger, Aric Almirola e Jamie McMurray (assente ieri), sono impegnati in una due giorni di test, organizzata dalla Goodyear, al Pocono Raceway.

Il “Tricky Triangle” è stato oggetto di un completo rinnovo del manto d’asfalto nel corso dell’inverno e i cinque piloti della Sprint Cup sono stati scelti per collaudare gli pneumatici che la casa di Akron porterà per la 400 miglia che si disputerà il prossimo 10 giugno. (altro…)

Credit: Tyler Barrick/Getty Images

AJ Allmendinger ha conquistato la sua prima pole position da pilota del Penske Racing, andando a siglare un tempo di 30.683 secondi, per una media di 175.993 miglia orarie, che gli consente di precendere Kevin Harvick di 43 millesimi di secondo.

Joey Logano, sceso in pista per primo, ha sfruttato le temperature più basse per realizzare un ottimo tempo e restare in testa per gran parte della sessione, per poi essere scavalcato da Harvick, 32 esimo a qualificarsi, e da Allmendinger, partito per il suo tentativo per 39esimo. (altro…)

Credit: Jerry Markland, Getty Images for NASCAR

E’ arrivato anche il video integrale dela Royal Purple 300, quinto appuntamento della Nationwide Series, disputatasi sabato all’Auto Club Speedway di Fontana, California.

Per il filmato ringraziamo l’utente  . Godetevi la gara dopo il salto, trovate il report qui (altro…)

Credit: By Jeff Gross/Getty Images

Tony Stewart vince la sua seconda gara stagionale all’Auto Club Speedway imponendosi in modo perentorio nel quinto appuntamento della Sprint Cup, interrotto dalla pioggia ad una settantina di tornate dal traguardo.

Il campione in carica della serie sta sfatando la consuetudine che lo vede dare il meglio di sè durante il periodo estivo ed ha bissato il successo di Las Vegas, andando a cogliere la sua 46esima affermazione su 469 presenze in Sprint Cup in quella che è stata la prima gara accorciata per pioggia nella storia di Fontana. (altro…)

credits: Getty images for NASCAR

Joey Logano ha vinto una vivace Royal Purple 30o, quinta prova del calendario della Nationwide Series, al volante della Toyota Camry #18 del Joe Gibbs Racing.

Il successo del 21enne di Middletown, Connecticut, il decimo su 92 presenze in Nationwide, prosegue una serie clamorosa di affermazioni del Joe Gibbs Racing, team vincitore delle ultime 8 gare consecutive della categoria all’Auto Club Speedway. (altro…)

credits: Getty Images for NASCAR

Denny Hamlin ha fatto segnare il miglior tempo nelle prove di qualificazione per la Auto Club 400 di domenica, davanti al compagno di team Kyle Busch.

Sceso in pista per 42esimo, Hamlin ha percorso le 2 miglia dell’Auto Club Speedway di Fontana in 38.626 secondi, pari a 186,403 miglia orarie, migliorando il tempo di Kyle Busch, in testa fino a quel momento, di 181 millesimi e andando a cogliere la sua prima pole del 2012, la decima in carriera in 228 gare nella Sprint Cup. (altro…)

Credit: Rainier Ehrhardt/Getty Images for NASCAR

Brad Keselowski ha portato in victory lane la Dodge Charger #2 del Penske Racing al termine di una lunga battaglia con Matt Kenseth, che ha caratterizzato gran parte dei 500 giri di gara.

La prima vittoria stagionale di Keselowski, che si era già imposto a Bristol lo scorso agosto, coincide anche con la prima affermazioni della Dodge, che diventa così il quarto costruttore diverso ad imporsi nelle prime quattro gare, nel giorno della quinto successo in carriera del pilota della Blue Deuce su appena 93 presenze nella massima serie. (altro…)

Credit: Justin Edmonds/Getty Images for NASCAR

Elliott Sadler e il crew chief Luke Lambert hanno portato di nuovo in victory lane la Chevrolet Impala del Richard Childress Racing, grazie ad un’ottima combinazione di strategia e ritmo.

Il pilota di Emporia, Virginia, che a Bristol aveva già vinto  nel 2001, è rimasto in pista in occasione dell’ultima delle quattro neutralizzazioni della giornata, avvenuta al giro 264 a causa di un testacoda di Kyle Busch, ed al restart è andato ad allungare inesorabilmente, pur con gomme usurate, fino a conquistare la sua seconda vittoria di questo inizio di stagione, la settima su 168 presenze nella Nationwide Series. (altro…)

credit: Getty Images for NASCAR

La terza tappa della Sprint Cup costituisce la prima verifica del potenziale dei team su ovali da 1.5 miglia, che rappresentano una fetta consistente del calendario e una tipologia di circuiti in cui è necessario eccellere se si vuole puntare alla vittoria in campionato.

Il Circuito

Situato alla periferia nord-orientale della città del gioco, il Las Vegas Motor Speedway, aperto nel 1996, è un classico tracciato da 1.5 miglia dalla forma a “cookie cutter”, con il rettilineo principale ad arco, lungo 2275 piedi ed il backstretch, stavolta rettilineo, lungo 1572 piedi. Il banking, in seguito ad un lavoro di ristrutturazione avvenuto nel 2006, il banking è progressivo ed è intorno ai 20 gradi. (altro…)

Credit: Todd Warshaw/Getty Images for NASCAR

Denny Hamlin si è messo definitivamente alle spalle un 2011 ricco di difficoltà, dal rapporto con le gomme Goodyear a una serie troppo lungo di motori poco affidabili, ed è andato a conquistare la vittoria nella seconda prova della Sprint Cup, disputatasi a Phoenix.

Per Hamlin, da quest’anno assistito da Darian Grubb nel ruolo di crew chief, si tratta della prima vittoria dal giugno dello scorso, quando si imposto in Michigan, la 18esima in carriera su 225 presenze nella serie, la prima al Phoenix International Raceway. (altro…)

Credit: Christian Petersen/Getty Images

Una strategia vincente ha consentito a Elliott Sadler ed il pilota di Emporia ha contenuto per 25 giri il rientro di Brad Keselowski, andando a vincere la seconda prova della Nationwide Series e prendendosi la testa della classifica.

Per Sadler si tratta del ritorno in victory lane in Nationwide Series dopo 91 gare. La sua ultima vittoria nella categoria risaliva all’ottobre del 1998, al North Carolina Motor Speedway. Quello ottenuto al volante della Chevrolet Impala #2 del Richard Childress Racing è il sesto successo in 166 presenze nella serie. (altro…)

fonte immagine: cbsnews.com

Matt Kenseth ha conquistato la sua seconda 500 miglia di Daytona quasi sei ore dopo la bandiera verde, precendo in volata, in regime di green-white-checkered, Dale Earnhardt Jr. e Greg Biffle.

La 54esima edizione della Great American Race, posticipata due volte a causa del maltempo e partita alle 19 americane di lunedì, è stata una vera e propria maratona, interrotta da ben 10 bandiere gialle e da una bandiera rossa durata più di due ore. (altro…)

Credit: Chris Graythen/Getty Images for NASCAR

E’ arrivata la prima vittoria in un Gatorade Duel per Matt Kenseth dopo 13 teantivi. Il pilota della Ford #17 del Roush Fenway Racing si è imposto davanti Regan Smith e Jimmie Johnson.

La gara si è svolta interamente in regime di bandiera verde e il gruppo è andato sgranandosi, mentre si delinevano possibili alleanze in vista degli ultimissimi giri. Kenseth e Johnson, che hanno trascorso gran parte del Duel occupando le primissime posizioni, hanno anche effettuato il pit stop in contemporanea e hanno dato vita ad una bella lotta nel finale con Regan Smith, Greg Biffle ed Elliott Sadler (altro…)