Posts contrassegnato dai tag ‘mercedes’

Come nostra consuetudine proviamo a capire qualcosa in più delle prove libere del venerdi’ concentrandoci sull’analisi dei long run in modo da valutare il passo gara di alcuni dei protagonisti.
Questa volta focalizziamo la nostra attenzione su Vettel (Red Bull), Button (McLaren), Alonso (Ferrari), Schumacher (Mercedes) e Raikkonen (Lotus). (altro…)

Annunci

DTM: PRONTI VIA! IN BOCCA AL LUPO AL NOSTRO EDO MORTARA

Pubblicato: 27 aprile 2012 da Depailler on Tyrrell P34 in AUDI, autosport, Autosprint, bmw, DTM, MERCEDES
Tag:, , , ,

Il dtm del nuovo corso finalmente al via…Audi Mercedes e Bmw. 3 case al via, non succedeva dal 2005 con l’uscita della Opel. Noi vogliamo fare un grosso in bocca al lupo al nostro Edoardo Mortara con la speranza che migliori gli ottimi risultati dello scorso anno.

Qui di seguito riportiamo l’intervista ad Edo apparsa sul sito ufficiale DTM:

(altro…)

Ha destato tanto scalpore la manovra difensiva di Rosberg su Hamilton prima e Alonso poi. Molti, convinti del fatto che dovesse essere punito per manovra pericolosa, sono rimasti basiti dinanzi alla mancata penalizazione, arrivando perfino a parlare di complotto: “Come si può punire il vincitore dell’ultima gara? Però se l’avesse fatta Hamilton…” Altri invece han tirato fuori la nuova regola FIA che impone al pilota che si difende un solo cambio di traiettoria per cercare un penalty per il tedesco.

Cerchiamo di fare un pò di chiarezza, su tante cose. (altro…)

Niente, neanche un guasto al cambio nel finale di gara 2, con la vettura che fumava come una locomotiva a vapore, è riuscito nell’impresa di fermare lo svedese dell’Audi KMS oggi. Semplicemente imprendibile. Pole, vittoria in gara 1 partendo dal palo e vittoria in gara 2 partendo dall’ottava piazzola. Poche chiacchere, oggi non ce n’era per nessuno. Era il suo giorno e così è stato. Ed ora Johan Kristonffersson è anche in testa al campionato.

(altro…)

image

La F1 si ritroverà a Barcellona con una certezza…non ci sono certezze. Quattro gare,quattro vincitori,quattro podii diversi.Oggi è stato il turno della Redbull e del ritorno di Vettel…Noi di motorsportrants non l’abbiamo mai dato per morto e nemmeno gli abbiamo dato del fermo alla prima difficoltà. Anzi avevamo già detto in Cina che Seb nonostante l’auto aveva fatto una grande gara,coriacea e di sostanza.
Se riescono a sitemare la questione scarichi saranno cavoli amari ancora per tutti.

(altro…)

image

Ve l’avevamo detto, occhio alle Audi e alla sorpresa di Monza, il 23enne Johan Kristoffersson! Infatti sarà proprio lo svedese, con la sua Audi RS5, a partire dal palo domani sui sali scendi di Imola, nel secondo appuntamento della SuperStars! Prima pole per la casa tedesca con una vettura nuovissima ma subito al top grazie ad un ottimo giro nel finale del giovane pilota del team Audi Sport KMS. Una qualifica che si è infiammata nei minuti finali, con numerosi cambi di posizione sullo scadere. In prima fila, alle spalle di Kristoffersson, ci sarà l’altra sorpresa di Monza, Andrea Larini con la sua Mercedes C63. Il pilota di Camaiore tiene fede al cognome di famiglia e stampa all’ultimissimo un ottimo secondo tempo, ribadendo le ottime performance messe in mostra a Monza. In seconda fila, dopo esser stato a lungo primo, Thomas Biagi con la Bmw, accompagnato in quarta piazza da Gianni Morbidelli con la seconda Rs5. L’eroe di Monza Vitantonio Liuzzi, con la Mercedes della Caal, apre la terza fila, buon piazzamento considerando la zavorra che si porta a spasso. Sesta posizione per Francesco Sini, che a metà sessione si era anche ritrovato al comando, dando prova di una buona competivitià anche a Imola della sua Chevrolet Lumina. Settima piazza per la terza Audi, quella del tedesco Thomas Schoffler, grande è la competività delle berline di Inglostat su questa pista. Solo ottava la Jaguar del leader del campionato Max Pigoli, fermato sul finale da un problema al cambio. La prima Maserati è nona con la star Christian Fittipaldi, al suo debutto nella categoria, una posizione che sancisce ancora una volta l’alta competitività raggiunta dal campionato. Chiude la top ten Stefano Gabellini, con la seconda BMW del team Dyanamic.

In sesta fila troviamo il 17 enne Andrea Boffo e Paolo Meloni, seguiti dal debuttante indonesiamo Ananda Mikola e da Mauro Cesari con l’altra Maserati. Seguono la Mercedes di Mugelli poi Bettini, Ascani, Giudici, Walter Meloni e la coppia Fumagalli-Perlini tutti su Bmw. Chiude lo schieramento Nico Caldarola, che deve aver avuto qualche guaio di troppo sulla sua Mercedes.

Appuntamento domani in pista alle 11.15 per gara 1 e alle 16.00 per gara 2. Sulla Rai la cosìdetta “diretta” sarà alle 18 per gara 1 e alle 23 per gara 2…

Affilate i paraurti e preparate i pop corn, domani ci si diverte (per chi riesce a vedere la gara…)!

twitter: @Palumbo_Max
mpalumbo@motorsportrants.com

image

Anche a Imola si ripetono le grandi operazioni promozionali già viste a Monza, che hanno portato sugli spalti quasi 30mila persone. La FG Gruop sta facendo un lavoro decisamente lodevole da questo punto di vista, in pista e fuori!

Anche in riva al Santerno verrà riproposto l’ormai classico free ticket (potete scaricarlo qui http://www.superstars.it/FreeTicket.aspx) che permette di entrare gratis sulle tribune, ma vi consiglio caldamente anche di prendere il supplemento paddock una volta arrivati in circuito. Per soli 5\10 euro avrete la possibilità di scorazzare in piena libertà tra piloti, team e box, farvi firmare autografi o scattare una foto con il vostro idolo, toccare con mano (e non è un modo di dire!) auto e piloti. Un’occasione che i veri appassionati non possono decisamente perdersi.

(altro…)

image

Importante appuntamento a Imola per la SuperStars, che domenica prossima festeggerà con gara 2 il traguardo delle 100 corse disputate! Di acqua ne è passata sotto i ponti da quel lontano 2004, quando nacque la serie ed era poco più di un monomarca BMW, con la timida presenza di qualche Audi e Jaguar. Oggi la serie è maturata molto, sono arrivati i piloti professionisti con curriculum di alto profilo, team di grido e 8\9 marchi stabilmente rappresentati. E sarebbero 10 se Rangoni trovasse i giusti appoggi per poter schierare le due Porsche Panamera che ha in garage! Decisamente un gran bel record, che accostato al vedere un parco partenti composto mediamente da 25 auto da l’idea del grande lavoro svolto e degli ottimi risultati conseguiti in questi 8 anni dal gruppo di lavoro di Flammini.

Ma lasciamo questi romanticismi e torniamo a noi e ciò che più ci riguarda, le gare!

(altro…)

A una settimana dalla tappa di Imola rivediamo le migliori immagini delle due combattutissime gare di Monza. Due video che racchiudono, in poco più di un minuto l’uno, il meglio del weekend brianzolo.

(altro…)

Era ora…Rosberg si leva dalle spalle la sindrome di Crish Amon e va a vincere il suo primo gran premio. Meritatamente. Pole e vittoria. Gara attenta e con un pit in meno degli altri. La vittoria Mercedes mancava come team totale in f1 dal 1955 con Fangio e la freccia d’argento la ottiene in un gran premio commercialmente molto importante. Pit stops che invece hanno creato scompiglio dietro a Nico. Ci rimette la gara Schumi,col dado non avvitato. Button, che il dado si accorgono invece di non stare avvitandolo bene. E ci rimettono un po’ tutti che entravano ed uscivano sempre dai box sempre nei momenti meno opportuni spesso nel bel mezzo del gruppone. Grandi lotte in pista col coltello tra i denti, dure ma corrette. Solo Mazzoni più di tanto non se ne è accorto continuando a parlare dei ferrari days o altro non inerente con la gara. Si scioglie la sauber in gara,kamui ottiene il giro più veloce ma penso si aspettassero di più. Perez fumava ad ogni staccata come una locomotiva di fine800. La ferrari con una gara normale si ritrova dietro,mentre continua l’incredibile mancanza di tatto di comunicazione tra massa ed il suo ingegnere di pista Smedley. Forti le williams e devo dire,e fare mea culpa, buono Senna,che sta stupendo molti. Perse le toro rosso e force india.  Da dire che la redbull nonostante le difficoltà  tecniche è seconda in campionato ed oggi i due piloti taurini hanno fatto una gara coriacea ed intensa.  Io vedo ancora favorita la McLaren per il mondiale,da oggi però la Mercedes avrà  il dovere di provarci per non trasfromarsi in una nuova Bmw dalla vittoria solitaria.

image

Le quote. Pilota e scuderia vincente. Molto equilibrio nelle quotazioni del pilota vincente del Gp della Cina: secondo i bookmakers il favorito è il poleman Rosberg, quotato a 4.25 (per ogni euro scommesso si vincono 4 euro e 25 centesimi). Ma molto vicini sono Button (dato a 4.75), Hamilton (5.25), Schumacher (6.5) e Raikkonen (9.5).
Quote alte (indice di un evento considerato poco probabile) per la vittoria di Kobayashi (15), Webber (anche lui 15), Vettel (20) e Alonso (22).
Per quanto riguarda la scuderia vincente, Mercedes e McLaren sono vicinissime: la prima è quotata a 2.50, la seconda a 2.55. Molto equilibrio anche tra Lotus, Red Bull e Sauber, date, rispettivamente, a 8 , 8.55 e 9.
Una vittoria della Ferrari sarebbe pagata, invece, a 18.
Giro più veloce in gara. Qui i piloti McLaren sono dati per favoriti (Hamilton è quotato a 4, Button a 4.75), mentre la quotazione dei piloti Mercedes sale in maniera evidente (Rosberg e Schumacher entrambi a 8).
Evidentemente non c’è molta fiducia sulla capacità della Mercedes di preservare bene le gomme, visto che anche Vettel e Webber hanno una quotazione inferiore (rispettivamente 6 e 6.5) e Raikkonen è appaiato anche lui ad 8.
Alonso è quotato a 22, Grosjean a 25, non hanno una quotazione specifica i piloti Sauber, quindi chi intende puntare su uno dei due deve scommettere “Altro” (cioè pilota non compreso nelle quote): in quel caso vincerebbe 35 volte la posta.
Migliore gruppo. I piloti sono divisi in 5 gruppi: bisogna indicare all’interno del gruppo quale pilota si classificherà meglio. (altro…)

  • Rosberg centra la prima pole al Gp numero 110 in F1 e riporta la Mercedes in pole position dai tempi di Fangio (Gran Premio d’Italia 1955). Schumacher, grazie all’arretramento di Hamilton, parte per la prima volta in prima fila dal suo ritorno in F1 (l’ultima volta gli era successo a Suzuka nel 2006, anche in quel caso era secondo). La Mercedes avrà risolto i problemi di usura delle gomme in gara?
  • La grande prestazione di Kobayashi (terzo) conferma la competitività della Sauber, Perez, un attimo appanato rispetto al team mate, partirà comunque buon ottavo. Soprattutto in prospettiva gara la monoposto svizzera ha dimostrato di preservare molto bene le Pirelli. Ancora un podio per Sauber?
  • Hamilton, penalizzato di 5 posizioni, partirà settimo, esattamente dietro un Button (quinto) sembrato qui leggermente sottotono in qualifica. Jenson uscirà come al solito alla distanza? E Lewis ci farà vedere una bella rimonta con bei sorpassi?
  • Ormai è assodato: la Red Bull è tornata tra gli “umani” e quello che sembra soffrirne di più è Vettel, che esce dalla Q1 per la prima volta dopo ben 43 gare e che perde il confronto in qualifica con Webber per la terza volta su tre quest’anno. Saprà rifarsi in gara?
  • La Ferrari riesce ad entrare per il rotto della cuffia in Q1 con Alonso, mentre Massa è ancora una volta fuori dalla top ten,ma almeno riesce a contenere a livelli decenti il distacco dal compagno di squadra. A San Fernando riuscirà di nuovo il miracolo di spremere il massimo possibile dalla Rossa? E Massa darà finalmente segnali di risveglio?
  • Settimo a Melbourne, quinto a Sepang: Raikkonen (quarto in griglia) migliorerà ancora, salendo magari sul podio? E Grosjean (decimo) sarà in grado di concludere finalmente un Gp con la Lotus?
  • Curiosamente dalla settima fila in poi la griglia vede appaiati tutti compagni di squadra (due Williams, due Force India, due Toro Rosso e cosi’ via): riuscirà qualcuno a risalire in zona punti azzardando magari una strategia alternativa?

Come nostra consuetudine proviamo a valutare l’andamento delle prove libere del venerdi’ concentrando la nostra attenzione sull’ultima parte della seconda sessione, quando cioè le vetture viaggiano in assetto da gara (quindi con molta benzina a bordo e senza utilizzare liberamente il Drs), in modo da ricavare indicazioni sul possibile passo-gara e sul degrado delle gomme.
Ci focalizziamo su Schumacher, Hamilton, Vettel, Alonso e Kobayashi. (altro…)

image

Grande spettacolo oggi a Monza grazie ai ragazzi della SuperStars! Tante le notizie e decisamente molto movimentate le gare che è difficile anche sapere dove iniziare. Cominciamo dagli eroi di giornata: Max Pigoli e Tonio Liuzzi. Il primo, 54 primavere alle spalle, oggi ha dimostrato che l’età nulla c’entra col piede. Primo in gara uno, secondo in gara in 2. E la mascherina copriradiatore penzoloni alla fine della seconda manche la dice lunga sulla voglia di lottare del comasco. La Jaguar nelle sue mani oggi volava, avrà sentito l’aria del 2006, quando con lo stesso marchio portò a casa il titolo di categoria. L’altro eroe di giornata è stato sicuramente l’ex di F.1 Liuzzi. Tonio è partito ultimo in gara uno, ha rimontato tutto e tutti, si è adattato subito, e bene, alla lotta corpo a corpo e ha concluso gara 1 al terzo posto. In gara due, griglia invertita, dopo una stupefacente partenza si è involato al comando e nessuno è riuscito più a scalzarlo. Gran bel debutto Tonio!!

(altro…)

credit: pagina FB della SuperStars Series

54 anni e non sentirli, Max Pigoli, su Jaguar XFR, fa ancora sua la pole a Monza. Qualifiche che hanno dato un risultato decisamente non aspettato con una grande prestazione dell’outsider Andrea Larini, fratello di Nicola, sempre al top in questi giorni e secondo in classifica. Terzo Thomas Biagi con una Bmw data per sfavorita sui lunghi rettifili brianzoli. Farà compagnia in seconda fila Mika Salo con la Maserati Quattroporte, un crescendo di prestazioni per il finlandese man mano che prende fiducia con l’auto. (altro…)